Maigret e il caso Saint Fiacre (DVD)

Maigret et l'affaire Saint-Fiacre

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Maigret et l'affaire Saint-Fiacre
Regia: Jean Delannoy
Paese: Francia; Italia
Anno: 1959
Supporto: DVD
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 14,11

€ 14,25
(-1%)

Venduto e spedito da Shop Mio

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,98 € Spese di spedizione

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 14,25 €)

Il commissario Maigret ritorna nel villaggio dove ha passato la sua infanzia, invitato dalla contessa di Saint-Fiacre. Figlio di quello che era l'amministratore della tenuta, Maigret ora non è più il "piccolo Jules" di una volta, ma un prestigioso commissario che viene da Parigi. La contessa gli mostra una lettera anonima che annuncia la sua morte per il Mercoledì delle Ceneri. Il giorno dopo, in chiesa, Maigret trova la contessa morta, apparentemente vittima di una crisi cardiaca.
  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Titanus, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 98 min
  • Lingua audio: Italiano (Dual Mono 2.0)
  • Formato Schermo: 16:9 1,66:1
  • Area2
  • Jean Gabin Cover

    Nome d'arte di Jean-Alexis Moncorgé, attore francese. Grazie al padre, artista di primo piano dei caffè concerto parigini, entra nel 1924 nel «tempio» delle Folies-Bergère come figurante. Apprende poi le basi del mestiere nelle compagnie di giro e sulle assi dei cabaret e music-hall e dal 1930 ottiene diverse parti come coprimario sui set, soprattutto in commedie brillanti e musicali. Nel 1934 incontra J. Duvivier, regista che assieme a J. Renoir e M. Carné si accingeva a codificare drammaturgicamente gli elementi peculiari del clima e del sentimento della Francia «frontista» di quegli anni nella corrente cinematografica del «realismo poetico», di cui G. con i suoi memorabili personaggi diviene l'attore-feticcio. Il sodalizio con Duvivier comincia da Il giglio insanguinato (1934), opera ancora... Approfondisci
  • Michel Auclair Cover

    Nome d'arte di Vladimir Vujiovic, attore francese. Si forma a teatro portando in scena le opere di J. Cocteau, che lo vuole poi nel cast de La bella e la bestia (1946). La sua caratteristica più pregnante è la capacità di tratteggiare personaggi negativi o sfuggenti, secondo uno stereotipo che domina quasi tutti i suoi settanta film. Ignorato dagli autori della Nouvelle vague, si fa ricordare in particolare nel dramma giudiziario Giustizia è fatta (1950, Leone d'oro e Orso d'oro) di A. Cayatte. Approfondisci
Note legali