I Malavoglia. Ediz. integrale

Giovanni Verga

Curatore: S. Campailla
Editore: Newton Compton
Collana: I MiniMammut
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 253 p., Rilegato
  • EAN: 9788854165496

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Classica (prima del 1945)

Disponibile anche in altri formati:

€ 3,32

€ 3,90

Risparmi € 0,58 (15%)

Venduto e spedito da IBS

3 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    15/10/2017 10:32:54

    ottimo

  • User Icon

    Dora

    16/09/2017 16:39:41

    La storia narra i tentativi di una famiglia siciliana di spezzare la catena della fame e del duro lavoro attraverso nuovi espedienti lavorativi. Padron 'Ntoni, capostipite della famiglia che tutti conoscono con la "'ngiuria", il sopranome, Malavoglia, vede partire a malincuore il nipote più grande, chiamato anche lui 'Ntoni, per la leva militare: un fatto catastrofico, che toglie braccia al lavoro in mare. Per questo decide di compare dei lupini a credito,dall'usuraio/benefattore del paese, zio Crocifisso che non perde l'occasione dargli una merce già infiacchita ad un prezzo che gli deve essere restitiuito con gli interessi. Il tentativo di cambiare la propria condizione viene brutalmente fermato dall'incidente della piccola imbarcazione di famiglia, "la Provvidenza", che ha solo il nome di propizio: infatti affonda con i lupini e il figlio di 'Ntoni, Sebastiano. Da questo momento in poi ogni tentativo di rifarsi, di pagare i debiti, di ripristinare la vecchia condizione si scontra con una barriera eretta da un destino beffardo e capriccioso. Un velo nero e consistente sembra cadere su questa famiglia di pescatori che assiste inerme ad un imperativo costante: non si cambia la sorte avuta dal cielo.Ovviamente non codivido questo pensiero e anzi ho letto dei protagonisti di questa storia con molta partecipazione: l'autore li descrive nella loro quotidinaità che potrebbe essere la nostra. "I Malavoglia" non è il classico polpettone che mi ero aspetatta, ma anzi è una storia che scorre leggera anche attraverso termini più dialettali, più vicini al siciliano dell'ottocento che non all'italiano degli anni duemila, eppure regala emozioni e riflessioni. Come quella che a scuola dovrebbero farci amare questi capolavori. Infine, lo consiglio caldamente a chi come me è alla scoperta dei grandi classici, ma invito a soffermarsi su queste storie che risultano più che mai attuale

  • User Icon

    Giorgio Bizarri

    04/11/2015 12:56:19

    Altro libro, al pari dei Promessi Sposi, odiatissimo ai tempi del liceo, e da rivalutare alla grandissima in età matura. Uno di quei libri che dimostrano, se mai ce ne fosse ancora bisogno, di come la letteratura venga mal insegnata nelle scuole. Ce l'ho in ben 5 edizioni differenti. Ben vengano le continue riedizioni dei classici da parte delle case editrici italiane, con la speranza che non lo facciano solo perché di "pubblico dominio". La potenza del linguaggio del Verga, man mano che passano gli anni, mi appare sempre più straordinaria. Ottima edizione curata da S. Campailla, che immagino sia Sergio, scrittore e saggista ligure ma di origini siciliane. Sempre un'ottima ri-lettura.

Scrivi una recensione