Editore: Einaudi
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
Pagine: 420 p.
  • EAN: 9788806220662

48° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa italiana - Classica (prima del 1945)

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Dora

    16/09/2017 15:42:05

    Chi non storceva il naso davanti alla lezione di letteratura dove si leggevano i passi di libri considerati vecchi e obsoleti? Chi più, chi meno, tutti nel tempo abbiamo snobbato motli dei più grandi capolavori della nostra cultura letteraria. Essendo nella mia fase di "riscoperta" dei classici ho voluto recuperare la mia scarsa conoscenza de "I Malavoglia" di Giovanni Verga... e me ne sono innamorata. Non ricordavo bene la trama, ma sapevo che avrei avuto a che fare con un racconto di gente semplice che arrancava nella miseria. Così è, infatti: la storia narra i tentativi di una famiglia siciliana di spezzare la catena della fame e del duro lavoro attraverso nuovi espedienti lavorativi. Padron 'Ntoni, capostipite della famiglia che tutti conoscono con la "'ngiuria", il sopranome, Malavoglia, vede partire a malincuore il nipote più grande, chiamato anche lui 'Ntoni, per la leva militare: un fatto catastrofico, che toglie braccia al lavoro in mare. Per questo decide di compare dei lupini a credito, dall'usuraio/benefattore del paese, zio Crocifisso che non perde l'occasione di rifinare al vecchio una merce già infiacchita ad un prezzo che gli deve essere restitiuito con gli interessi. Il tentativo di cambiare la propria condizione viene brutalmente fermato dall'incidente della piccola imbarcazione di famiglia, "la Provvidenza", che ha solo il nome di propizio: infatti affonda con i lupini e il figlio di 'Ntoni, Sebastiano. Da questo momento in poi ogni tentativo di rifarsi, di pagare i debiti, di ripristinare la vecchia condizione si scontra con una barriera eretta da un destino beffardo e capriccioso: il giovane 'Ntoni si rivela uno sfaticato una volta ritornato dalla leva militare, la nipote Mena vede sacrificare la sua dote e i suoi sogni di matrimonio per il bene della famiglia e gli altri sono vittime a loro volta di un fato poco benigno. Un velo nero e consistente sembra cadere su questa famiglia di pescatori che assiste inerme ad un imp

  • User Icon

    ciao ciao

    24/04/2005 13:18:12

    è un bel libro leggetelo

  • User Icon

    JENNY

    24/04/2005 13:15:20

    NON è MALE COME LIBRO MA C'è DI MEGLIO ANCHE SE MI è PIACIUTO IL FATTO CHE PER UNA VOLTA NON SI è VISTO IL SOLITO LIBRO PIENO DI FAVOLE INVENTATE DOVE FINISCE TUTTO BENE O DOVE C'è UNA POVERA ORFANELLA CHE SI SPOSA CON IL PRINCIPE AZZURRO ALMENO QUI VEGA HA RIPRESO LA REALTà E QUINDI VIVA VEGA!!!!!!!

  • User Icon

    FRANCY 89

    24/04/2005 13:11:11

    IL LIBRO è UNA NOIA PAZZESCA L'HO LETTO TUTTO E A VOLTE MI SONO ADDORMENTATA... POI ODIO QUANDO PADRONE N'TONI DICE QUEGLI ODIOSI PROVERBI PECCATO CHE NON ESISTE UN VOTO PìU BASSO DI UNO

  • User Icon

    DOMI

    24/04/2005 13:08:17

    è UN BEL LIBRO, QUALCUNO MI AVEVA DETTO PESANTE, IO L'HO TROVATO QUASI DIVERTENTE IN ALCUNI PUNTI MENTRE IN ALTRI NON C'ERA NIENTE DA RIDERE......

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione