Il male assoluto. Nel cuore del romanzo dell'Ottocento - Pietro Citati - copertina

Il male assoluto. Nel cuore del romanzo dell'Ottocento

Pietro Citati

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Adelphi
Collana: Gli Adelphi
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 9 ottobre 2013
Pagine: 457 p., Brossura
  • EAN: 9788845928338

nella classifica Bestseller di IBS Libri Classici, poesia, teatro e critica - Storia e critica - Studi generali - Dal 1800 al 1900

Salvato in 235 liste dei desideri

€ 12,00

€ 15,00
(-20%)

Punti Premium: 12

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Il male assoluto. Nel cuore del romanzo dell'Ottocento

Pietro Citati

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il male assoluto. Nel cuore del romanzo dell'Ottocento

Pietro Citati

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il male assoluto. Nel cuore del romanzo dell'Ottocento

Pietro Citati

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Nessuno come Dostoevskij è andato mai così lontano, nel viaggio verso il Male assoluto: nessuno vi ha mai abitato con tale costanza; e ci ha guardato così, con gli occhi stessi del crimine" scrive Pietro Citati mentre ci accompagna guida lucida e insieme partecipe, quasi febbrile - attraverso "Delitto e castigo". E ad attirarlo, ancor più di Svidrigajlov o Raskol'nikov, è Stavrogin, in cui soffia "il vento di un vuoto gelido e vertiginoso, illimitato e senza confini": certo perché scrivendo i "Demoni" Dostoevskij si è rispecchiato in lui, e "scorgendo questo riflesso, ha avuto paura delle profondità inattingibili del proprio cuore". Sono dunque Dostoevskij e Stavrogin il cuore tenebroso di questo libro, dove Citati rilegge i grandi romanzi dell'Ottocento (quelli di Balzac, Poe, Dumas, Hawthorne, Dickens, Flaubert, Tolstoj, Stevenson, James) per cogliervi in atto la passione del Male, l'incontro con il Male. Li rilegge come soltanto lui sa fare: non da critico accademico o militante ma da "lettore-scrittore" (come ha notato Nadia Fusini), capace di illuminarli prolungandone il fascino nella sua scrittura. E comunicando a noi il desiderio irresistibile di rileggerli a nostra volta.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,6
di 5
Totale 5
5
4
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    pietro

    17/05/2020 09:38:21

    Un grande commento ai classici che ancora oggi rileggiamo con piacere. Un libro intenso e molto informativo.

  • User Icon

    hochiminh

    11/05/2020 16:13:33

    Per gli appassionati di lettura è un libro che non può assolutamente mancare. L'autore, probabilmente il miglior critico letterario italiano, ripercorre alcuni tratti di romanzi dell'Ottocento ed è un piacere unico lasciarsi guidare dalle sue parole e rivisitare i grandi classici della letteratura mondiale. Fornisce una chiave di lettura originale e dà, ove mai ce ne fosse bisogno, una dimostrazione della vastissima conoscenza di questa materia. È un piacere sentirsi spiegare la letteratura da un così appassionato e preparato cultore, ti invoglia a rileggere libri dismessi da anni.

  • User Icon

    Francesca

    16/12/2019 00:12:34

    Citati , grande critico letterario , analizza in modo dettagliato romanzi dell 800 che trattano tutti , chi un un modo chi nell altro , il tema del "MALE" , dell oscurità, dell abisso dell uomo , e lo fa con una tale bravura stilistica e di contenuti da portarti ad amare ancora di più il testo in questione . Particolarmente belle le pagine dedicate a Dostoevskij. Consigliato per gli amanti del genere.

  • User Icon

    venturino95

    10/03/2019 14:51:14

    Questo è un libri da crisi. E’ talmente bravo nel rievocare il mondo interiore degli autori e come questo mondo lo si ritrovi tra le righe dei loro libri che sono stato indeciso se mollarlo e rileggermi, se non tutto, qualcosa degli autori analizzati, o continuare e stare con l’acquolina in bocca. Il bello è che anche la sua scrittura si adegua. Lieve, una ragnatela dell’anima, per la Austen; frastornante e sovraccarica per Balzac; abissale e inquieta per Poe; celata e un tantino repressa per Hawthorne; borghese, ma con angoli edipici, pregna di cristianesimo tra Provvidenza/Caso e nevrosi quella di Manzoni. In conclusione è il caso di porsi una domanda: siamo in grado di cogliere ciò che sta dietro, o attraverso, la semplice trama di un testo? O questa finisce per coprire la tela sottostante e noi crediamo sia tutto lì? Perché un classico è tale, al di là del fatto che nel tempo si continui a leggerlo? Per conoscere un buon vino, bisogna bere bene. O per giocare bene a tennis ci vuol un buon maestro. Forse per leggere bene buoni libri, bisogna leggere buoni libri.

  • User Icon

    Carlo

    19/04/2018 11:55:06

    Finissimo critico letterario, Citati è la guida ideale per avventurarsi nell’esplorazione del romanzo ottocentesco: meravigliose le pagine su Manzoni, Stevenson, Tolstoj, Poe, ho avuto qualche difficoltà nel lungo capitolo riguardante “Le affinità elettive” di Goethe ma è un mio limite, opera che conosco solo sunteggiata. È evidente come Citati padroneggi alla perfezione la letteratura del XIX secolo, la profondità, l’acume, la sofisticatezza dell’analisi letteraria e psicologica condotta sui vari autori fanno intuire quale pluridecennale studio di opere, biografie e carteggi sia alla base de “Il male assoluto”. Imprescindibile per chi voglia addentrarsi nei meandri della Grande Letteratura, il confronto con le pagine di Citati non può che portarci ad apprezzare ancor di più pietre miliari come “I Demoni”, “Giro di vite” o “Madame Bovary”.

Vedi tutte le 5 recensioni cliente
  • Pietro Citati Cover

    Critico e scrittore italiano. Collaboratore di riviste («Paragone», «Nuovi Argomenti») e quotidiani («Il Giorno», «Corriere della Sera», «la Repubblica»), è condirettore della Fondazione Lorenzo Valla. Lettore acuto e raffinato, estraneo a scuole e correnti, coltiva un modello di accostamento mimetico al testo – sulle orme di Sainte-Beuve – capace di ricreare i valori poetici dell’autore analizzato. In monografie e raccolte di saggi di largo successo Citati ha rievocato grandi temi e personaggi della cultura antica e moderna, inclusa quella orientale: Goethe (Mondadori 1970; Adelphi 1990, premio Viareggio); Il tè del cappellaio matto (Mondadori 1972); Immagini di Alessandro Manzoni (con E. Milano, 1973... Approfondisci
Note legali