Maledetto il giorno che t'ho incontrato

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Carlo Verdone
Paese: Italia
Anno: 1991
Supporto: DVD

53° nella classifica Bestseller di IBS Film Film - Commedia - Sentimentale

Salvato in 25 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,99 €)

Frequentando lo stesso analista, un critico musicale ed un'attrice, entrambi nevrotici e ansiosi, si conoscono e, grazie ad un viaggio di lavoro, la loro reciproca antipatia si trasforma in amore.
4,76
di 5
Totale 17
5
15
4
0
3
2
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Bookworm

    02/07/2020 22:18:29

    Mi aspettavo di più. Solita trama da commedia romantica, con personaggi più fastidiosi che altro.

  • User Icon

    Balu

    24/09/2019 23:22:17

    questo film, meglio di ogni altro della carriera del regista, ci trasmette l'idea di come potrebbe realmente essere Carlo Verdone nella realtà. Il personaggio interpretato in questo film è innanzitutto un grande appassionato di musica (in base ad alcune interviste rilasciate, Verdone effettivamente ha questa passione) e che entra in crisi nel momento in cui viene lasciato ........scopritelo!!

  • User Icon

    Fabio

    05/04/2018 21:41:13

    Uno dei miei preferiti! Molto spassoso e divertente

  • User Icon

    Enzo

    03/04/2017 02:06:30

    Secondo me è il più bel film di Verdone, il più equilibrato, e poi scorre veramente benissimo. Tra l'altro è una rara occasione in cui l'attrice coprotagonista recita forse anche meglio di lui, Margherita Buy in questo ruolo è stata perfetta. Un film clamorosamente sottovalutato. Troppo fine per le masse.

  • User Icon

    Ernesto

    19/05/2014 16:24:59

    Troppi banali errori e alcuni anche gravi. Ne citerò due come esempio. Bernardo dopo aver finito di registrare il videomessaggio per Adriana, con il telecomando arresta la videocamera, ma stranamente attraverso la finestrella si vede il nastro che gira ancora. In un'altra scena(forse la più clamorosa)Camilla che si trova in una camera d'albergo in compagnia di Bernardo, riceve una telefonata(suprfluo dire visto l'anno da apparecchio fisso)da Attilio suo attuale compagno. Fin qua niente di strano, se non fosse che ad un certo punto della conversazione Camilla dice ad Attilio:"Io in questo momento mi trovo alla stazione e ho appena perso il treno per Londra". No! Secondo me è la sceneggiatura che si è persa qualcosa. Sarò pignolo, ma io sono fatto così.

  • User Icon

    deborah

    13/07/2008 16:30:00

    un film meraviglioso sulle nostre piccole e grandi fragilità...da vedere!!!!!

  • User Icon

    Genoano doc

    10/04/2007 14:57:32

    Un capolavoro dell'umorismo . Geniale e magistrale l'intrepretazione di Verdone ( mito vivente della cinematografia italiana ) e ottima anche Margherita Buy . Grande grande grande!

  • User Icon

    Laura

    04/01/2007 15:59:23

    Il più bel film di Verdone insieme a "Io e mia sorella". Dopo è iniziata una parabola discendente che purtroppo sembra irreversibile (dura ormai da quindici anni).

  • User Icon

    Alessia

    19/09/2006 16:19:52

    Decisamente uno dei migliori film di Verdone! Bravissimi sia lui che la mitica Margherita Buy!

  • User Icon

    orazio f.

    09/06/2006 23:41:42

    bellissimo eccezzionale bravo verdone e buy

  • User Icon

    ANGELO

    07/02/2006 14:15:11

    IL FILM PIU' BELLO DI VERDONE!!!!!DIVERTENTE E MALINCONICO,2 ANIME PERSE CHE SI INCONTRANO PER RIUSCIRE AD AFFRONTARE LA VITA!!!! BRAVO VERDONE.......!

  • User Icon

    Simone

    21/01/2006 02:38:10

    Semplicemente il più bel film di Carlo Verdone. Chapeau.

  • User Icon

    Francesco

    15/07/2005 10:34:33

    Un bel film!!!!

  • User Icon

    DAMIANO

    11/11/2004 11:50:18

    Il più bel film di un Verdone maturo e a proprio agio.

  • User Icon

    dani

    07/09/2004 11:15:53

    Bravi gli attori fantastiche le atmosfere di Milano e Londra delizioso il rapporto fra i protagonisti Bello

  • User Icon

    ANTONELLA

    09/05/2004 12:43:11

    BRAVISSIMI SIA VERDONE SIA LA BUY!!! DA NON PERDERE!!!

  • User Icon

    Marzia

    23/02/2004 20:13:32

    Bello!

Vedi tutte le 17 recensioni cliente

1992 - David di Donatello - Miglior attore - Verdone Carlo
1992 - David di Donatello - Miglior attrice non protagonista - Pozzi Elisabetta

  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2002
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 118 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,66:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste; dietro le quinte (making of); biografie
  • Carlo Verdone Cover

    Carlo Verdone, nato a Roma nel 1950, è attore, regista, sceneggiatore. Figlio del celebre storico del cinema Mario Verdone, Carlo consegue, nel 1974, il diploma di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, sotto la direzione di Roberto Rossellini. Nel 1975 si laurea in Lettere Moderne, presso l’Università di Roma La Sapienza, con una tesi su “L’influenza della letteratura italiana sul cinema muto”. Tra il 1970 e il 1975 realizza cortometraggi sperimentali in super8 (Poesia solare, Allegoria di primavera, Elegia notturna) e documentari (Il castello nel paesaggio laziale, L’Accademia Musicale Chigiana). Dopo alcune esperienze teatrali in ambito universitario, nel 1977 esordisce sul palcoscenico con lo spettacolo Tali e quali (Teatro Alberichino),... Approfondisci
  • Carlo Verdone Cover

    Carlo Verdone, nato a Roma nel 1950, è attore, regista, sceneggiatore. Figlio del celebre storico del cinema Mario Verdone, Carlo consegue, nel 1974, il diploma di regia al Centro Sperimentale di Cinematografia, sotto la direzione di Roberto Rossellini. Nel 1975 si laurea in Lettere Moderne, presso l’Università di Roma La Sapienza, con una tesi su “L’influenza della letteratura italiana sul cinema muto”. Tra il 1970 e il 1975 realizza cortometraggi sperimentali in super8 (Poesia solare, Allegoria di primavera, Elegia notturna) e documentari (Il castello nel paesaggio laziale, L’Accademia Musicale Chigiana). Dopo alcune esperienze teatrali in ambito universitario, nel 1977 esordisce sul palcoscenico con lo spettacolo Tali e quali (Teatro Alberichino),... Approfondisci
  • Margherita Buy Cover

    "Attrice italiana. Diplomatasi presso l’Accademia d’arte drammatica, esordisce al cinema in La seconda notte (1985) di N. Bizzarri. Bionda con gli occhi azzurri, timida e in apparenza fragile, è un volto ormai consacrato del cinema d’autore italiano. È la ragazza snob in La stazione (1990) di S. Rubini, l’innamorata enigmista in La settimana della sfinge (1990) di D. Luchetti, la nevrotica farmacodipendente in Maledetto il giorno che t’ho incontrato (1992) di C. Verdone, la contestatrice in Facciamo paradiso (1995) di M. Monicelli e la suora tentata dalla maternità in Fuori dal mondo (1999) di G. Piccioni, forse il suo ruolo più convincente, che le ha portato meritati riconoscimenti. Segue il percorso artistico dei registi con cui ha iniziato la sua carriera: C. Verdone (Ma che colpa abbiamo... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali