Curatore: G. Davico Bonino
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2015
Formato: Tascabile
In commercio dal: 10 febbraio 2015
Pagine: LVI-105 p., Brossura
  • EAN: 9788806224516
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,13
Descrizione
Capolavoro della commedia rinascimentale, la Mandragola ruota intorno alla beffa giocata da un giovane fiorentino ai danni di un marito sciocco. L'anziano messer Nicia e la giovane moglie Lucrezia non riescono ad avere figli. Di ciò e della stupidità di Nicia approfitta Callimaco, innamorato della bella Lucrezia. Si finge un dottore e assicura al vecchio marito che Lucrezia avrà un bambino se berrà una pozione di mandragola. Ma il primo uomo che giacerà con lei morirà subito dopo... Un piccante adulterio, una dolente metafora sulla corruzione dei costumi nella Firenze medicea, abitata da uomini malvagi, portati per natura a perseguire i loro interessi egoistici e materiali. Completano l'edizione un'introduzione, una nota biografica, un ricco apparato di note, un'appendice di letture critiche.

€ 8,08

€ 9,50

Risparmi € 1,42 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Alessandro Latella

    08/03/2005 13:29:03

    Il liguaggio volgare, forse non sempre colto in ogni sua sfumatura, rende il testo molto spinto, ma digeribile. Nonostante questa sua prerogativa il basso livello linguistico non presuppone un basso contenuto. Le tematiche, come l'adulterio e la passione, sono sviluppate secondo una precisa connotazione stilistica, e di un rigoroso percorso atto a toccare tutte le "nuances" delle loro complicazioni. Se fosse un autore contemporaneo (anche se il parallelismo è azzardato ) verrebbe snobbato dai media, ma non dai più acuti critici. Ps: a pag. 38 da notare la reazione del prete sulla questione del falso aborto da parte di una fantomatica gravidanza di Lucrezia. [una chicca]

  • User Icon

    Alessandro

    14/12/2004 16:24:08

    ho trovato il libro divertente e vivace. Nonostante il linguaggio un po' arcaico il discorso è lineare.Chiari sono i riferimenti alle commedie plautine

Scrivi una recensione