Il maratoneta. Da caso pietoso a caso pericoloso. Storia di una battaglia di libertà

Luca Coscioni

Curatore: M. Marchesini, D. Galli
Collana: Eretica
Anno edizione: 2003
In commercio dal: 1 novembre 2002
Pagine: 224 p., Brossura
  • EAN: 9788872267325
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Cinque anni fa viene colpito da sclerosi laterale amiotrofica, malattia che prende di mira i motoneuroni, le cellule che controllano la muscolatura volontaria. Il suo nome è Luca Coscioni e lotta per il diritto di tutti i malati del mondo alla libertà di terapia e di coscienza. La ricerca sulle cellule staminali embrionali potrebbe un giorno curare patologie mortali, ma le pressioni clericali tentano ovunque di bloccarla. Questo libro è la voce di chi si batte per una ricerca libera dai fondamentalismi. Con una prefazione di Umberto Veronesi.

€ 5,00

€ 10,00

Risparmi € 5,00 (50%)

Venduto e spedito da IBS

5 punti Premium

Disponibile in 3 gg lavorativi

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    angelo

    02/04/2013 16:00:27

    Ingredienti: un maratoneta trasformatosi per sopravvivere da docente economista in attivista politico, una malattia (S.L.A.) che lo condanna a fermare il corpo e correre col pensiero, l'illusione di guarigione legata al progresso della ricerca ed all'utilizzo delle cellule staminali, l'amara delusione per la cieca ostinazione di politica e Vaticano. Consigliato: a chi vuol osservare i "virus" portati dalla religione quando invade il campo della scienza, a chi vuol capire quanti e quali treni ha perso l'Italia nel campo della ricerca scientifica.

  • User Icon

    Romano De Marco

    29/04/2003 08:58:57

    Posso solo dire GRAZIE di cuore a Luca e ai compagni radicali della associazione Luca Coscioni che nella quasi-indifferenza generale di un parlamento trasversalmente ipocrita e schiavo di un vaticano oscurantista e criminale portano avanti una battaglia per la ricerca scientifica e il diritto di tutti alla vita e alla salute. Se solo fosse possibile una informazione completa e democratica su temi come quelli che il libro sviluppa, tanti potrebbero aprire gli occhi su problematiche celate dall'apparato "Goebbelsiano" (per citare un certo Marco...) dei vari Vespa, Biagi, Santoro e Socci... con veline di contorno... Luca, Rita vi voglio bene!! Romano De Marco

Scrivi una recensione