Il marchio di sangue

Branded

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Branded
Regia: Rudolph Matè
Paese: Stati Uniti
Anno: 1950
Supporto: DVD
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (8 offerte da 10,78 €)

Aiutato dai complici, il ricercato Choya fa credere a un ricco ranchero di nome Lavery che l'ha assunto come manovale di essere il figlio rapitogli ancora bambino. Per mettere le mani sulle ricchezze di Lavery gli viene ordinato di ucciderlo, non soltanto si rifiuta ma lo aiuta a recuperare il vero figlio rapito.
  • Produzione: A & R Productions, 2013
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 95 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo);Inglese (Dolby Digital 2.0 - stereo);Spagnolo (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,33:1
  • Area2
  • Contenuti: manifesto originale: poster - locandine; foto; trailers
  • Alan Ladd Cover

    Propr. A. Walbridge L., attore statunitense. Piccolo ma dal fisico prestante, faccia da bravo ragazzo, dopo aver svolto mille lavori, approda al cinema prima come carrellista e poi come attore. Esordisce nel 1941 con un ruolo di sfondo in Quarto potere di O. Welles. L'anno seguente ottiene grande popolarità come protagonista nevrotico e romantico del giallo Il fuorilegge (1942) di F. Tuttle al fianco della bionda e sensuale V. Lake, attrice con cui forma una coppia di successo che viene riproposta in molte altre pellicole, come le drammatiche La chiave di vetro (1942) di S. Heisler e La dalia azzurra (1946) di G. Marshall. Attore dalle modeste qualità interpretative, ma adatto nonostante l'aspetto dolce e mite ai ruoli da duro, lavora con vari registi di rilievo a parte una parentesi di crisi... Approfondisci
  • Charles Bickford Cover

    "Attore statunitense. Laureato al mit, esordisce a Broadway nel 1919 e dieci anni dopo viene notato da C.B. DeMille che gli offre la parte del protagonista in Dinamite; ma è il ruolo dell'amante di G. Garbo in Anna Christie (1930) di C. Brown a portargli la notorietà. Con il suo aspetto rude caratterizza una folta galleria di personaggi, sotto la direzione di registi come O. Preminger, K. Vidor e G. Cukor. Ha ricevuto tre nomination all'Oscar: per Bernadette (1943) di H. King, La moglie celebre (1948) di H.C. Potter e Johnny Belinda (1948) di J. Negulesco. " Approfondisci
Note legali