Marco Polo. La grande avventura di un italiano in Cina (DVD)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1962
Supporto: DVD
Salvato in 3 liste dei desideri

€ 9,74

€ 12,99
(-25%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 10,78 €)

Marco Polo lascia Venezia partendo alla volta dell’Oriente. Oltrepassata la muraglia cinese, entra a Pechino. Ricevuto a corte, Marco spiega al Gran Khan come strada facendo abbia incontrato un suo cugino, rifugiatosi sui monti assieme ad altri ribelli. Gli insorti odiano il suo primo ministro che sfrutta il popolo con continue vessazioni. Il primo ministro fa imprigionare il Gran Khan, ma Marco riesce a fuggire e a raggiungere i ribelli. Assieme liberano il Gran Khan e la principessa...
  • Produzione: Cinema e Cultura, 2019
  • Distribuzione: A & R Productions
  • Durata: 100 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0);Tedesco (Dolby Digital 2.0)
  • Lingua sottotitoli: No
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Hugo Fregonese Cover

    Regista argentino. Recatosi negli Stati Uniti per seguire corsi di giornalismo, torna in Argentina con la passione per il cinema. Dopo le esperienze come montatore e assistente alla regia, realizza L'ultima carica (1945), insieme a L. Demare, e Apenas un delincuente (Soltanto un delinquente, 1949), che richiamano l'attenzione di Hollywood. La sua prima pellicola americana, il noir Appuntamento con la morte (1950), e il western La rivolta dell'apache (1951), ne confermano il crudo realismo e l'eleganza della messa in scena. Dopo la commedia carceraria I miei sei forzati (1952) e il poliziesco Pioggia di piombo (1954), gira film meno incisivi in Italia (Marco Polo, 1961, assieme a P. Pierotti) e in Germania (I raggi mortali del dottor Mabuse, 1964). Approfondisci
  • Rory Calhoun Cover

    Nome d'arte di Francis Timothy McCown poi Francis Durgin, attore statunitense. Dopo mille occupazioni e il riformatorio, viene notato da A. Ladd. A Hollywood, dalla metà degli anni '40, è protagonista di decine di western di serie B, spesso in coppia con Y. De Carlo (tra cui lo sfavillante Il marchio del bruto, 1956, di J. Sherwood), restando star di second'ordine e seguendo il declino del genere negli anni '60. Visibile anche in produzioni italiane – impersona Dario in Il colosso di Rodi (1961) di S. Leone e un improbabile Marco Polo dal piglio yankee nell'omonimo film (1962) di P. Perotti e H. Fregonese – affida la propria notorietà soprattutto a serial televisivi, tra cui The Texan (1958-60) e Capitol (1982-87). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali