Categorie

Margaret Weis, Tracy Hickman

Traduttore: P. Ferrari
Editore: Armenia
Collana: Fantasy
Anno edizione: 2003
Pagine: 380 p. , Brossura
  • EAN: 9788834415931

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Giovanni

    17/10/2015 03.04.50

    Una serie di libri fantastici e largamente sottovalutati. Questo romanzo, il terzo della serie, e' sicuramente uno dei piu' riusciti. SI legge che e' un piacere ed e' particolarmente suggestivo. Andrebbe bene anche per una serie di film.

  • User Icon

    sergio

    06/02/2009 14.13.25

    Bhè! che dire, dopo aver letto tutto il filone Weis-Hickman di Dragolance, come poteva sfuggirmi questo? non sapevo cosa mi aspettasse ed è stata una fantastica sorpresa. Due geni, addirittura 7 mondi sul quale sviluppare la storia! incredibile! valido per tutti e 7 i libri del ciclo. Si leggono d'un fiato, soluzioni mai scontate, e colpi di scena geniali! la mente vaga ma fino alla fine non si sa come va a finire!

  • User Icon

    Maurilio

    11/05/2005 01.26.02

    Finalmente Alfred fa il suo trionfale ritorno!!! Bisogna dire infatti che il secondo volume del ciclo di "Death Gate" è stato pesantemente penalizzato dalla sua ingiustificata assenza. Ma con il suo capitombolo iniziale nella stiva della nave di Haplo parte questa seconda avventura della coppia di "nemici" più comica e scombussolata dell'intera letteratura fantasy. Il mondo della pietra, Abarrach e tutto quello che vi succede sopra fanno solo da contorno al rapporto di odio-amore fra Haplo e Alfred. Saranno anche a parole acerrimi nemici, ma.... cavolo, vorrei avere anch'io un nemico che mi odia e mi salva due volte la vita!!! Come al solito l'introspezione psicologica di Haplo e Alfred è magistrale, mentre quella degli altri personaggi di contorno è un pò troppo superficiale, si sarebbe potuto descrivere meglio almeno il carattere di Jonathan, visto quello che succede alla fine. Comunque, a parte queste piccole sviste marginali, il romanzo va assolutamente letto, al pari di tutti gli altri di questa favolosa saga (tranne forse il secondo volume, come già detto). Personalmente trovo che l'appendice finale di questo volume sia perlomeno complicata, per non dire perfettamente inutile per capire lo svolgimento della vicenda, ma visto che l'appendice ha poco o nulla a che fare con la vicenda principale, limitandosi a raccontare alcuni avvenimenti molto precedenti al racconto centrale, il voto massimo rimane.

Scrivi una recensione