Categorie

Renato Massa, Alex Voglino

Editore: Jaca Book
Anno edizione: 1997
Tipo: Libro universitario
Pagine: 48 p. , ill.
  • EAN: 9788816571044

scheda di Tozzi, M., L'Indice 1997, n.11

"Il mare oceano" è una descrizione accurata della variegata fisiografia dei fondali marini, con tante finestre aperte su un passato anche molto lontano (centinaia di milioni di anni) che offrono un'interessante chiave di lettura per una scienza (l'oceanografia) tra le più avanzate nel contesto di quelle geologiche e naturali. La deriva dei continenti viene anteposta a qualsiasi discorso in tema di oceani e vengono esposti in modo chiaro alcuni concetti della tettonica delle placche come il paleomagnetismo, da sempre fra i più ostici da spiegare. Peccato che - nonostante questi meriti indubbi che fanno del libro qualcosa di nuovo nel campo di questo tipo di produzione - ci siano un paio di cose che proprio non vanno. La più eclatante riguarda proprio l'accenno alla tettonica delle placche, dove si assume che la Terra sia effettivamente cresciuta di dimensioni da qualche centinaio di milioni di anni a questa parte, ipotesi decisamente non confermata dai fatti e che non vorremmo fosse deviata da una malintesa concezione del termine "espansione dei fondali oceanici". È vero che esiste una corrente di pensiero espansionista, ma i dubbi residui sono stati in gran parte fugati dalla recente scoperta di un supercontinente di almeno 700 milioni di anni fa (Rodinia) la cui formazione in un tempo così antico fa crollare l'assunto fondamentale degli espansionisti. Le illustrazioni sono sempre appropriate, come il glossario finale, e i disegni, delicati ed evocativi, invogliano a cercare di saperne di più.