Categorie
Traduttore: B. Arpaia
Editore: Mondadori
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 310 p. , Brossura
  • EAN: 9788804599432

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michela

    14/07/2016 14.03.15

    La storia dei due ragazzi potrebbe anche essere una bella storia, anche se triste. E'tutto il resto che non mi è piaciuto e che sembra non centrare niente: Kolvenik, i suoi simil burattini etc....sembrano far parte di altro.....irreali quanto poco affascianti....mi spiace sig. Zafon, questo libro non è niente di che.

  • User Icon

    Giuseppe

    26/04/2015 12.39.42

    Scorrevole,mai noioso ed intrigante. La trama ti prende,e ti tiene incollato alle pagine fino all'ultimo.La descrizione della vecchia Barcellona è una delle chicche di questo racconto,assieme alla storia dei personaggi.Ho trovato un po' prevedibili invece gli enigmi ed i misteri celati attorno a quest'ultimi,alla fine arrivi da solo e ad anticipare la spiegazione dello scrittore.Nonostante questo,come primo romanzo di Zafón mi ha preso parecchio. Continuerò ad immergermi nelle sue storie.Mi mancano già Oscar e Marina.

  • User Icon

    Gero Morreale

    02/02/2015 14.08.24

    Avevo letto già "L'ombra del vento" e mi era piaciuto, pur non considerandolo un capolavoro. Ho voluto riprovare con un romanzo di Zafòn. Fin quando non sono arrivato a scoprire gli esperimenti di Kolvenik la storia mi stava appassionando, molto misteriosa, poi è giunta la delusione nel leggere come si è evoluta (o involuta) la trama. La parte che mi ha commosso sono stati gli ultimi capitoli...

  • User Icon

    Simone

    21/05/2014 10.57.35

    Libro fantastico, entusiasmante e con uno stile di scrittura unico. Forse l'ombra del vento è leggermente superiore, ma non me la sento di mettere 4 a questo romanzo perché è davvero stupendo. Non saprei neanche specificare a quale pubblico può essere indirizzato, credo che chiunque possa coglierne dei lati positivi. Io personalmente sono colpito dalla ricerca lessicale che da ai libri di Zàfon quell'unicità che li caratterizza. ciao

  • User Icon

    simona

    08/01/2014 21.26.37

    Zafon e' uno scrittore che mi convince sempre di piu. Il suo modo di raccontare ti trasporta in un' atmosfera tipica spagnola, un po misteriosa. La trama e' semplice e si dipana cosi bene da non dar tregua e finirlo velocemente.

  • User Icon

    Pupottina

    25/10/2013 23.20.19

    Le prime cento pagine hanno una scorrevolezza portentosa, che stimola il lettore ad andare avanti. Poi subisce un rallentamento. La città di Barcellona è uno degli elementi più suggestivi. Molti sono gli aforismi, disseminati fra le pagine, e parlano di vita e di morte, di realtà e di immaginazione. Commovente, misterioso e nostalgico. Un romanzo profondo e da leggere.

  • User Icon

    Jane

    13/07/2013 19.37.02

    Un libro che mi ha commosso e che porterò sempre nel cuore. Il primo di Zafón che ho letto e mi ha fatto appassionare alle sue opere. Presenta un po' di fantascienza e per questo potrebbe essere criticato da alcuni, ma resta un capolavoro di questo scrittore che punta al cuore del lettori. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Bookman 101

    09/07/2013 19.02.38

    Grande,eterno Zafon.Dopo aver letto Il Principe della nebbia non mi aspettavo un altro capolavoro simile ad esso.L'ho divorato in due giorni,così come feci con Il Principe della nebbia.La lettura è scorrevolissima.L'apparenza può far credere che in molti punti sia fantasy,ma,con una seconda analisi si può ben capire che non è così.Bravo Zafon.10 e lode se fosse disponibile.

  • User Icon

    Roberta

    02/09/2012 19.18.25

    L'ombra del vento mi ha catturata con il suo stile da romanzo d'altri tempi, l'inconfondibile impronta narrativa dell'autore. Mistero,avventura,enigmi da ricostruire che si ritrovano, in parte, in Marina. Zafòn regala una Barcelona dai molteplici volti: indirizzi e vicoli bui e cupi, scenari soleggiati e maestosi, certamente una città-scrigno ricco di storie e personaggi che si perdono nella sua memoria. Suscita simpatia la curiosità e delicatezza di Oscar, giovane protagonista e la scaltra Marina, sua amica speciale; insieme si imbatteranno in una vicenda surreale, un lungo intrigo che proprio loro risolveranno.

  • User Icon

    Ilenia

    29/07/2012 19.47.27

    Un libro più corto e scorrevole in confronto a "il gioco dell'angelo" ma non meno bello! Ti prende fin da subito! Amo Zafòn, sa trascinare il lettore in una corsa verso il finale sempre più frenetica. Nemmeno questa volta mi ha delusa, Meraviglioso!

  • User Icon

    Jane

    09/05/2012 22.49.32

    Non mi è piaciuto per niente. La trama non mi ha presa, a differenza di quanto accaduto con L'ombra del vento e Il gioco dell'angelo. Mi ha fatto passare del tutto la voglia di comprarne altri.

  • User Icon

    Katia

    27/01/2012 10.33.53

    E' un libro che si legge in tre giorni tanto è fluente ma che ricorda, in forma molto più semplice, il grande successo "L'ombra del vento". Il personaggio femminile etereo, pallido e "malato". Situazioni al limite tra l'onirico ed il noir. Storie di persone che "ritornano" vendicandosi tramite un comun denominatore: il fuoco. Marina è stato scritto in un periodo antecedente rispetto a "L'ombra del vento"; forse è stato per lui uno spunto che poi ha meglio rielaborato con l'uscita del suo ben più famoso romanzo.

  • User Icon

    Silvia

    26/01/2012 20.39.15

    Zafon non ha deluso nemmeno questa volta con la sua grande sensibilità nell'esprimere i sentimenti. Piacevole da leggere. L'Ombra Del Vento rimane comunque la sua grande opera.

  • User Icon

    Roberta

    05/01/2012 14.50.22

    Ovviamente non c'è paragone con "L'ombra del vento", però l'ho preferito al "Gioco dell'angelo".. E' molto più scorrevole e appassionante, anche se la trama surreale si avvicina un po' ai romanzi giovanili di Zafon della trilogia della nebbia.. Forse qualche pagina in più non avrebbe guastato!

  • User Icon

    Asterix

    25/12/2011 15.52.11

    É forse il migliore tra i libri scritti da questo autore, perché cosí personale. A mio parere, a prescindere dalla storia di contorno, questo romanzo é piú autobiografico di quanto possa sembrare.

  • User Icon

    Martina

    23/11/2011 20.29.15

    Libro molto scorrevole. L'ho letto in breve tempo. Nonostante ciò mi ha lasciata perplessa su alcuni punti. Resta di fatto che non eguaglia l'Ombra del Vento, a mio avviso più avvincente. Ora mi riprometto di leggere anche le altre opere dell'autore.

  • User Icon

    Max

    07/11/2011 21.11.49

    Devo ammettere che mi ha lasciata sconcertata... nel senso che il romanzo di per sè non vale niente... è troppo in tutti i sensi, tranne nel senso giusto.. non posso dare 5 per questo... ma un 4 se lo merita solo perché anche se era tutto troppo.. mi ha fatto credere tutto, e soprattutto mi ha tenuto in suspanse! Raramente un autore che scrive cose così irreali... mi fa credere che siano realtà! Forse perché lui ci crede realmente!

  • User Icon

    Ila

    01/09/2011 18.44.46

    Perplessa. Ecco come mi ha lasciata questo libro. Io di solito, alla fine di ogni romanzo, so perfettamente quale "voto" dare... in questo caso, no. Il libro scorre abbastanza (almeno, da metà in poi.. perchè l'inizio è troppo sdolcinato), ma.. restano tanti "ma" in sospeso.

  • User Icon

    crilomb

    29/08/2011 21.09.39

    E con questo ci rinuncio. Dopo la delusione de "il gioco dell'angelo" ho voluto riprovare con "Marina". Per me è stata l'ultima possibilità che ho dato a Zafon per riscattarsi. a mio parere è evidente che l'ombra del vento sia l'unico romanzo ben riuscito che rimane un'eccezione rispetto a tutti gli altri decisamente mediocri.

  • User Icon

    Nonno Giueppe

    25/07/2011 12.38.06

    Un altro bel libro di Zafon, particolare e scorrevole. Mi ha lasciata davvero senza parole, bello, bello e ancora bello!

Vedi tutte le 44 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione