Categorie

Giovanni Grazzini

Editore: Carocci
Collana: Ricerche
Anno edizione: 1999
Pagine: 120 p. , ill.
  • EAN: 9788843013463
Usato su Libraccio.it € 8,80

Il volume, che rappresenta una novità assoluta nell'editoria cinematografica, traccia un profilo della vita e del pensiero del polacco Boleslav Matuszewski, noto finora soprattutto ai cultori del cinema delle origini, offrendo al lettore italiano la prima edizione integrale dei suoi testi, corredata di note storiche e filologiche. Matuszewski fu un sorprendente innovatore, per certi aspetti più lungimirante dei fratelli Lumière; viaggiò in tutta Europa fotografando e filmando personaggi ed eventi di grande rilievo: lo zar Nicola II e la sua famiglia, la Conferenza dell'Aja del 1899, interventi chirurgici e varie scene d'attualità; teorizzò per primo l'uso del cinema come fonte inedita della storia e lo esaltò come strumento d'informazione culturale e scientifica, in polemica con quanti lo riducevano a una forma di spettacolo per il popolo. Con un'intuizione geniale per i suoi tempi, lanciò l'idea delle cineteche e del deposito obbligatorio dei film negli archivi pubblici, e fu il primo anche a difendere la professione dei cinereporter.