Categorie

Roberto Vecchioni

Editore: Einaudi
Collana: I coralli
Anno edizione: 2014
Pagine: 123 p. , Brossura
  • EAN: 9788806223885

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    camillo

    29/10/2015 19.28.23

    Ottimo sonnifero. Mi sono fatto certe dormite! Ma che libro è mai questo? E soprattutto che razza di finale? Roberto, continua a fare il cantautore e il docente ma tieniti alla larga dalla scrittura!

  • User Icon

    elebi

    06/04/2015 19.50.22

    Probabilmente avevo aspettative prelettura troppo alte, date da una passione per il Vecchioni cantautore. Ho trovato molto bello il tema centrale del libro, il rapporto padre-figlio "contaminato" dalla consapevolezza della malattia e dall'avere una sorta di "data di scadenza" imminente; vi sono anche molti momenti veramente toccanti. Al tempo stesso però l'ho trovato ridondante di certi classicismi, in una sorta quasi di manierismo. Eppure io sono anche un'amante delle tragedie greche e non faccio fatica a leggerne passi. Però avrei forse limitato tutte queste citazioni che, seppur abbiano un intento profondo e bello nella storia padre-figlio, finiscono solo con l'appesantire il racconto stesso di questa relazione.

  • User Icon

    Tiziano

    08/03/2015 21.37.25

    Confuso, pretenzioso, inutilmente enfatico, ruffiano quanto basta per via delle storia strappalacrime e delle belle citazioni. Invece di rendere un servizio alla grande poesia greca, la sommerge in un mare di parole che vogliono suonare profonde e invece sono solo insensate. Certi trucchetti possono forse funzionare in musica, ma la scrittura non perdona e smaschera inesorabilmente i venditori di chiacchiere.

  • User Icon

    anna

    06/03/2015 22.01.34

    Tanto classicismo... tanti pensieri... ma alla fine non rimane nessuna emozione. Molto meglio il Vecchioni cantautore.

  • User Icon

    Antonella

    19/02/2015 18.21.31

    Mah....adoro il Vecchioni cantautore,ecco perchè do 3 a questo libro che è....confusionario e pesante

  • User Icon

    Barbara

    22/01/2015 14.50.07

    Bello il tema ,commovente la descrizione del rapporto padre e figlio , però nel complesso il libro risulta troppo appesantito da una miriade di citazioni. Pur amando Vecchioni , lo preferisco in musica !

  • User Icon

    carlo

    23/12/2014 15.06.54

    A parte qualche pagina molto ben scritta e poetica non ho trovato il racconto molto interessante. Poteva essere meglio

  • User Icon

    Emme

    13/12/2014 19.39.05

    L'idea di fondo di questo breve romanzo non sembrava male ma purtroppo, a mio giudizio, di queste 123 pagine si salvano giusto le prime 2: la prima perchè è bianca e la seconda perchè il titolo è bello. Per il resto, più che un excursus sulla poesia greca è un frullato di confusione in cui ogni tanto si trova qualche pagina comprensibile.

  • User Icon

    durimaltese90

    29/11/2014 20.08.35

    Bellissimo,profondo e commovente! Nonostante abbia poco più di cento pagine, questo libro ti fa pensare,riflettere e commuovere. Il lettore non può rimanere impassibile di fronte alle conversazione di Stefano,professore di greco e di suo figlio Marco ormai prossimo alla morte a causa di una rara malattia. Un padre che cerca di spiegare al figlio diciasettenne il senso della vita e di tutto ciò che il figlio non potrà provare,come l'amore, attraverso ciò che lui conosce meglio: i miti e la letteratura greca. Ne esce l'immagine di un padre a tratti fragile e solo,che ama il figlio e che rimarrà segnato dagli avvenimenti della vicenda, ma anche quella di un uomo che salverà e verrà salvato. Un libro consigliatissimo!

  • User Icon

    alessandro

    25/11/2014 09.48.44

    Racconto che indaga un rapporto fra un padre e un figlio, piccolo ma già vecchio, affetto da una rara malattia prossimo alla morte. Il padre proff. di greco gli insegna e racconta la sua vita attraverso alcune tragedie greche.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione