Metapsicologia - Renata Colorni,Sigmund Freud - ebook

Metapsicologia

Sigmund Freud

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Renata Colorni
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 900,17 KB
Pagine della versione a stampa: 151 p.
  • EAN: 9788833972381

€ 4,99

Punti Premium: 5

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

L'opera di Freud, edita da Bollati Boringhieri, è l'unica edizione integrale e di riferimento in Italia. Considerata unanimamente la migliore edizione da psicoanalisti e studiosi, fu diretta da Cesare Musatti, il padre fondatore della spicoanalisi italiana, ed è stata costantemente aggiornata da decine di studiosi. Questa edizione digitale mantiene gli stessi elevati standard scientifici e redazionali dell'edizione cartacea, che ha costruito il lessico della psicoanalisi nella nostra lingua. «Tutto ciò che è rimosso è destinato a restare inconscio; tuttavia è nostra intenzione chiarire fin dall’inizio che il rimosso non esaurisce tutta intera la sfera dell’inconscio (...) Il diritto di ammettere l’esistenza di una psiche inconscia e di lavorare scientificamente in base a questa ipotesi ci viene contestato da più parti. A nostra volta possiamo replicare che l’ipotesi è necessaria e legittima, e che abbiamo parecchie prove dell’esistenza dell’inconscio».
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 1
5
1
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Dr. Giuseppe Paolo Mazzarello

    11/04/2008 22:27:17

    Cinque saggi sono qui raccolti in una maniera, sia chiara la benevolenza nel dirlo, arbitraria. Anche il titolo del volume merita una spiegazione. "Pulsioni e loro destini", "La rimozione" e "L'inconscio" erano già stati pubblicati da Freud nel volume 3 della "Internationale Zeitschrift fur artzliche Psychoanalyse". A detta dello stesso autore, "essi si riallacciano" ad altri due saggi che l'editore ha qui riunito ai tre precedenti. I due saggi appena citati sono il"Supplemento metapsicologico alla teoria del sogno" e "Lutto e melanconia" che, scrive sempre Freud, "originariamente avevo in animo di pubblicare in volume sotto il titolo di 'Preparazione a una metapsicologia'". Nella laboriosa premessa sta già il problema di come seguire una traccia nella lettura. La prosa è quasi sempre tecnica e gli argomenti dovrebbero esserlo. Il fatto che questi ultimi alla fine non lo siano neanche troppo, aggiunge difficoltà. Vi sono tre strutture nell'attività psichica: Coscienza (C), Inconscio(Inc) e Preconscio (Prec). Vi sono tre componenti nella personalità: Io, Es e Super-Io. A riguardo di queste tre componenti, nel volume si parla compiutamente solo dell'Io. Il volume ha quindi poca possibilità di stare in piedi da solo. Tuttavia l'impianto traballante non toglie interesse alle opere contenute. L'autore delle musiche è sempre lo stesso, in qualunque ordine vengano eseguiti i brani. Solo che questi provengono da un'ispirazione della quale l'autore non era riuscito ad evitare la dispersione. L'editore ha pensato di unificare qualcosa che, nelle sue intenzioni, non è neppure male avere fatto. L'importante è che il lettore faccia bene il suo mestiere e si accontenti di ascoltare la musica di un genio. La critica dell'opera dobbiamo riservarla ad altre produzioni. Oppure, cogliere lo spunto che ci offre questo materiale ai limiti dell'esaminabilità. Verificare se qualche volta gli allievi, non diciamo superare, ma almeno possano essere degni del maestro.

  • Sigmund Freud Cover

    La sua famiglia si trasferì a Vienna nel 1860 a causa di difficoltà economiche e Sigmund visse in quella città fino al 1938 quando l'annessione dell'Austria alla Germania nazista e la sua condizione di ebreo lo costrinsero ad emigrare a Londra. Frequentò per otto anni l'Istituto Superiore "Sperl Gimnasyum", sino alla maturità. Si iscrisse a medicina, facoltà che frequentò con forte senso critico fino alla laurea conseguita nel 1881. Dopo la laurea andò a Londra, ma ritornato iniziò a lavorare in un laboratorio di zoologia di Vienna dove prese contatto con il darwinismo. Passò quindi a lavorare in laboratorio all'Istituto di Fisiologia dove condusse importanti ricerche in ambito neuro-istologico. Dopo sei anni... Approfondisci
Note legali