La mia Europa - Czeslaw Milosz - copertina

La mia Europa

Czeslaw Milosz

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: F. Bovoli
Editore: Adelphi
Edizione: 3
Anno edizione: 1985
In commercio dal: 25 luglio 1985
Pagine: 355 p.
  • EAN: 9788845906237
Salvato in 30 liste dei desideri

€ 24,70

€ 26,00
(-5%)

Venduto e spedito da IL LIBRO di DALLAVALLE SRL

Solo una copia disponibile

+ 3,90 € Spese di spedizione

Quantità:
LIBRO

€ 24,70

€ 26,00
(-5%)

Punti Premium: 25

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 16,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    morgan

    16/05/2020 21:40:08

    La necessità stringente di piegarsi al Metodo (il materialismo dialettico, una sorta di bipensiero orwelliano) e di essere poi costretti a seguire i dettami del realismo socialista ,unita al bisogno di riempire il vuoto lasciato dalla morte di Dio con le promesse di salvezza e felicità terrena della Nuova Fede (socialista), ne fa degli infelici dilaniati tra la nuda, squallida realtà che vedono e il presente radioso che (secondo il Partito) dovrebbero e vorrebbero (essi stessi) vedere. Il libro che forse meglio di qualunque altro spiega il travaglio delle menti, anche le teoricamente più "illuminate", di fronte alla seduzione intellettuale di uno dei regimi più invasivi e dispotici della storia.

  • Czeslaw Milosz Cover

    Scrittore polacco. Dopo essere stato addetto culturale all'ambasciata polacca a Washington e a Parigi nel 1951, chiese asilo politico in Francia. Trasferitosi negli Stati Uniti, ha insegnato letteratura polacca a Berkeley. Nel 1980 ha ottenuto il Premio Nobel per la Letteratura. Tra le opere, le raccolte "Poema del tempo impietrito" (1933) e "Tre inverni" (1936), "Salvezza" (1946), che raccoglie tutta la produzione del periodo di guerra, "Luce del giorno " (1953), "Città senza nome" (1969), "Dove sorge e dove tramonta il sole" (1974). Ha scritto anche un romanzo, "La presa del potere" (1953) e alcuni saggi tra cui "La mente prigioniera" (1953), "Europa familiare" (1959), "Visioni sulla baia di San Francisco" (1969), "L'immortalità dell'arte" (1979).Da: "Enciclopedia della Letteratura",... Approfondisci
Note legali