Editore: Il Maestrale
Collana: Narrativa
Anno edizione: 2010
Pagine: 192 p., Brossura
  • EAN: 9788864290133
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,00

€ 16,00

Risparmi € 4,00 (25%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mabris

    21/02/2015 13:05:54

    Una fantasia femminile gioiosamente macabra si costruisce una ragnatela di realissime fantasie che si direbbero di un particolare e femminile realismo macabro. Chissà. Il fatto è che il libro è molto bello e da consigliare.

  • User Icon

    antonella mossa

    24/02/2012 09:28:00

    Ho letto,ho pianto. Ma ho anche riso,e tanto,ho visto il mondo attraverso gli occhi di Maddalenina che secondo me non è folle...piuttosto, diversamente normale. Ho conosciuto Savina,breve incontro, purtroppo, ma mi ha scavato un solco profondo nell'anima. Riempiro' questo solco continuando a leggere i suoi libri, quelli gia' nati e aspettando quelli che arriveranno. E sono sicura che piangero' ancora. Ridero' ancora. Mi commuovero' ancora. La mia testa e soprattutto il mio cuore ringraziano.

  • User Icon

    michele paparella

    14/12/2010 15:37:54

    Dopo Undici e ne comsiglio la versione teatrale, Savina Massa, ci introduce con forte contrasto in noi stessi come quei velieri che navigano gli oceani.

  • User Icon

    massimo botturi

    23/10/2010 19:48:24

    Avevo già apprezzato in “Undici” la ricchezza linguistica di Savina, la sua poetica raffinata anche in lavori di più ampio respiro. Con “Mia figlia follia” riprovo lo stesso sbalordimento, ma amplificato. Ho ritrovato in questo libro certe magie tipiche della scrittura sudamericana, gli straordinari tratti umorali di Salvatore Niffoi; e capitoli di uno struggimento tale che manifestano l’estrema sensibilità di un’autrice che sto imparando a conoscere e ad amare.

  • User Icon

    catamor

    03/10/2010 13:55:09

    Vale la pena leggere questa seconda prova narrativa di Savina, una lettura non facile, ma attraente, molto particolare, un omaggio di notevole spessore alla terra di origine di questa scrittrice-attrice, e anche agitatrice: della mente, dei pensieri, delle immagini; la lettura potrà risultare ''dura'' sulle prime, poi col dipanarsi dell'intreccio, con l'abbandonarsi del lettore alla particolare arte affabulatoria di Savina...beh, si vorrebbe continuare a leggere, leggere, e leggere ancora. Ce ne sarà sicuramente l'opportunità. Cataldo Amoruso.

  • User Icon

    tinti

    29/09/2010 18:30:42

    Maddalena proustiana mi ricorda tanto (e i ricordi con Savina straripano)un personaggio di Ibsen(si scrive così?) perchè carico di tanti altri personaggi e così terribilmente vero .Non so recensire ma essere goduta della lettura si. Tinti

  • User Icon

    Antonio Fiori

    28/09/2010 22:03:24

    Ebbene Signori, se un recensore osa utilizzare l'aggettivo 'strepitoso' (Daniele Barbieri, sul quotidiano L'Unione Sarda, 19.09.2010), qualcosa mi dice che di questo libro sentiremo ancora e a lungo parlare. Per quanto mi riguarda l'ho subito letto, direi divorato. Ecco il mio condensato: la parola come magia e come rappresentazione, il pirandelliano anelito dei personaggi ad andare in scena, il salto finale nella meta-scrittura. Maddalenina, come la madeleine di Proust, ci apre la porta dei ricordi - dei suoi ricordi, catapultandoci dentro una storia inimmaginabile. Chapeau !

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione