Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Michele Bolaffi (1768-1842). Un musicista toscano fra Sette e Ottocento - Domenica Foti - copertina
Michele Bolaffi (1768-1842). Un musicista toscano fra Sette e Ottocento - Domenica Foti - copertina
Dati e Statistiche
Wishlist Salvato in 0 liste dei desideri
Michele Bolaffi (1768-1842). Un musicista toscano fra Sette e Ottocento
Disponibile in 10 giorni lavorativi
24,70 €
-5% 26,00 €
24,70 € 26,00 € -5%
Disp. in 10 gg
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
24,70 € Spedizione gratuita
disponibile in 10 giorni lavorativi disponibile in 10 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
24,70 € Spedizione gratuita
disponibile in 10 giorni lavorativi disponibile in 10 giorni lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Michele Bolaffi (1768-1842). Un musicista toscano fra Sette e Ottocento - Domenica Foti - copertina
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione


La vita e l'attività artistica di Michele Bolaffi, compositore, cantante, poeta, maestro di canto e di cappella, letterato ebreo fiorentino, storico della musica e didatta, è raccontata attraverso varie testimonianze dell'epoca. Famoso in tutta Europa è attivo in Francia alla corte di Luigi XVIII con l'incarico di Maestro di cappella. A Parigi fonda una Scuola di Canto e di Musica; in Germania è accompagnatore del soprano Angelica Catalani e in Inghilterra è Musical director to the Royal Duke of Cambridge. Intrattiene contatti con personalità dell'epoca, tra cui Rossini; l'impresario teatrale Lanari; Trenta, segretario della Imperiale Accademia di Lucca; Santucci, musicista e compositore; i Componenti il Governo dell'Università Israelitica di Firenze; la principessa Elisa Baciocchi, sorella di Napoleone Bonaparte e molte altre. Compone opere per Voce e strumenti nelle varie forme di Canzonette, Sonetti, Notturni, Madrigali, Cantate, Ariette, Romanze; canti sacri come il Miserere Toscano e il Veemunà, ecc. Di grande valore è la traduzione in versi sciolti in lingua italiana dell'Henriade di Voltaire; di particolare interesse è la Lettera sull'opera Maria di Rudenz, un pamphlet indirizzato all'amico Gaetano Donizetti per recuperare la figura artistica ed il reale valore dell'opera, poco apprezzata dal pubblico nella sua prima esecuzione del 1838 al Teatro "La Fenice" di Venezia.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2023
3 febbraio 2023
268 p.
9791221436105
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore