Recensioni Middle England

  • User Icon
    12/06/2020 09:48:32

    Libro interessantissimo per chi ha voglia di comprendere gli sconvolgimenti psico-emotivi e sociali che hanno portato il Regno Unito a scegliere l'uscita dall'UE. In alcunintratti si notano indubbiamente dei punti di contatto con la situazione italiana. La scrittura del romanzo è scorrevole e infatti questo si legge velocemente. Per una questione di gusto e abitudine personali ho trovato eccessivo e disturbante il numero così elevato di dialoghi e discorsi diretti. Il libro, nel complesso, non mi ha colpita particolarmente ma comunque lo consiglio a chi vuole informazioni sulla Brexit o agli appassionati del Regno Unito.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/05/2020 19:59:56

    Un romanzo davvero interessante per chi volesse capire la questione Brexit attraverso gli occhi e gli animi della middle class inglese ritratta nell'ultimo decennio. Jonathan Coe ci offre un racconto dei tempi, giocato tra vita pubblica e privata in Gran Bretagna, attraverso uno sguardo profondo che mantiene però sempre la giusta dose di ironia e leggerezza.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/05/2020 07:32:58

    Crescita. E' il crescere, forse, uno dei temi portanti delle opere di Coe. Infatti, ancora una volta (l'ultima?) ritroviamo i personaggi di "La banda dei brocchi" e di "Circolo Chiuso". Li troviamo adulti, alle prese con le famiglie che li spodestano e si conquistano il centro dell'attenzione. Sullo sfondo delle loro vicende personali, realistiche fino allo stremo ma al contempo surreali, c'è l'Inghilterra alle prese col dilemma della Brexit. Si ride a denti stretti davanti a un consulente politico che confessa come nei palazzi del potere siano talmente sconnessi dalla realtà da essere convinti che si dica "Brixit", si piange davanti al mistero della morte, ci si emoziona e si fa il tifo per i protagonisti. Viene da dire che, oltre ai suoi personaggi, anche Jonathan Coe sia cresciuto molto di libro in libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2019 14:09:43

    Jonathan Coe è sempre una garanzia e qui è al suo meglio dopo alcune uscite "minori". Recupera i personaggi del suo libro forse più rappresentativo, "La banda dei brocchi", che fu seguito già da "Circolo chiuso", e costruisce un romanzo come sempre piacevolissimo e dallo stile perfetto, elegante e scorrevole, che riesce anche a descrivere il quadro sociopolitico che ha portato alla Brexit meglio di tanti reportage e saggi. Questo perché Coe non produce mai semplici trame, ma storie vivide che con maestria ci coinvolgono nella narrazione facendo anche riflettere e scoprire le realtà più varie. Consigliatissima tutta la "trilogia".

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/09/2019 19:05:16

    Bellissimo libro in cui l'autore racconta l'Inghilterra fra il 2010 e il 2018. Un libro che permette anche al lettore che ha meno conoscenze della storia dell'Inghilterra di conoscere il percorso con cui sono arrivati al referendum per la Brexit. La famiglia Trotter già raccontata in due precedenti libri qui viene utilizzata allo scopo di far conoscere al lettore la middle class inglese, fatta di radical chic, politicanti che tradiscono l'elettorato e la voglia di far ritornare l'Inghilterra agli antichi fasti. Consigliatissimo!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/05/2019 14:30:05

    Ottimo mix tra storia contrmporanea e romanzo. Uno sfondo attualissimo come scenario per le vicende di alcuni personaggi già noti. Difficile trovare un difetto alla trama ed alle scrittura...la Brexit che non si conosceva...da leggere

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    29/05/2019 15:48:09

    Coe non si smentisce. Solo un grande autore poteva riuscire nel creare una narrazione integrata, ma semplice dell’evoluzione (involuzione?) di una società e di singoli personaggi. Analisi lucida, affilata, ineccepibile. Mood decisamente malinconico (seppure con un’apertura nel finale), ma del resto anche Coe ha raggiunto l’età dei bilanci e delle valutazioni. Scritto benissimo, “as usual”…Da leggere, sicuramente.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/05/2019 13:06:02

    Romanzo attualissimo, e ben scritto. lo ho adorato

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/05/2019 15:43:44

    Un bel libro e un bello spaccato della società britannica attuale, con situazioni e problemi non tanto diversi dai nostri. Ben delineati i personaggi, sui quali spicca il malinconico Benjamin Trotter, giunto alla fatidica mezza età dei bilanci, e ironico al punto giusto. Mi ha fatto venire voglia di leggere anche La banda dei brocchi e Circolo chiuso, dei quali costituisce il seguito ideale, ma è godibilissimo anche senza conoscere questi ultimi. Da consigliare!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    14/04/2019 11:56:54

    Con il suo tipico stile asciutto e molta lucidità, Coe fa molto più che il ritratto del solo Regno Unito. Sa rendere alla perfezione i sentimenti che oggigiorno mordono tutta l’Europa, descrivendo come questi diventino una questione identitaria che polarizza tutti noi, i nostri modi di pensare e di agire nel quotidiano. Le vicende del libro fanno capire come una politica impreparata porti significative conseguenze alle nostre esistenze, che ci piaccia o no. Bravo Coe, davvero un bel libro.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/03/2019 20:14:46

    Attualissimo, interessante, spiritoso. Ho avuto qualche difficoltà a ricordare i vari personaggi, perché la lettura della banda dei brocchi è davvero lontana nel tempo. La situazione sociale e politica narrata, non è lontanissima da quello che stiamo vivendo e fa capire tante cose

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/03/2019 11:01:11

    Coe scrive sempre con uno stile cristallino e descrivendo l'Inghilterra di una decina di anni fa toccando temi oggi più che mai attuali in Italia. La convivenza, l'intolleranza, i pregiudizi relativi a razza e genere fanno purtroppo parte della quotidianità dei personaggi. Romanzo intenso e godibilissimo.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/03/2019 09:21:32

    Un affresco leggero e delicato sull'Inghilterra dei giorni nostri. Lettura particolarmente interessante in questi tempi di brexit.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/03/2019 16:35:14

    Coe torna ai suoi personaggi migliori. Quelli di circolo chiuso e la banda dei brocchi. È ambientato nel Inghilterra di oggi e i personaggi si sono adattati al contesto mantenendo però le loro peculiarità. Un romanzo davvero ben riuscito

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/02/2019 11:00:03

    Ho ritrovato il Jonathan Coe della Banda dei Brocchi. Descrizione calzante e inedita di come realmente il popolo britannico ha vissuto l'esperienza del voto Brexit. Lo consiglio.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    28/01/2019 20:12:58

    Il ritratto di una nazione e della sua unicità.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/01/2019 07:33:45

    personalmente l'ho trovato di una noia mortale tant'è che non sono riuscita a finirlo

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    03/01/2019 13:10:06

    Un’altra puntata della saga familiare a seguire precedenti romanzi di Coe, la narrazione degli ultimi otto anni di questo secolo con le principali figure della cronaca dell’epoca che nello sfondo condizionano pesantemente la vita dei personaggi di fantasia, in un’Inghilterra nella quale la crisi che morde e la spregiudicatezza con cui la politica ha creato e poi cavalcato le paure hanno lentamente inoculato i veleni dell’intolleranza, del suprematismo, della xenofobia e della violenza, paradossi di una nazione che ha colonizzato decine e decine di territori depredandone le risorse e sottomettendone le popolazioni. Coe descrive dal punto di vista dei protagonisti una società inacidita dall’austerità e sull’orlo dell’impazzimento dopo i risultati referendari favorevoli alla Brexit che hanno dato libero sfogo a rabbia e rancori repressi. Ma non tutto è odio e fiele, c’è spazio anche per riconciliazioni sentimentali, per la riscoperta di vecchi amori, per il recupero di antiche amicizie, per l’esplorazione di nuovi luoghi. Una struggente ballata popolare chiude le vicende ed è toccante ascoltarla in rete mentre la si legge.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    23/12/2018 16:38:58

    Malinconico e,ahimè, reale e spietato ritratto dell Inghilterra contemporanea, ma non solo. Il futuro che attende la nazione che si affida al "Governo del popolo ", Con malcelato disprezzo per le minoranze e diffuso falso interesse per la patria con fanatico e insensato patriottismo. Jonathan Coe si conferma ancora una volta acuto osservatore e delicato romanziere .

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/12/2018 18:23:36

    Jonathan Coe torna a raccontarci le vicende della famiglia Trotter e di alcuni amici; il libro comincia una decina di anni dopo l'ultimo (Il circolo chiuso), si vede come i vari personaggi sono cambiati, nel bene e nel male, fra nuovi incontri, delusioni, rinascite inaspettate, etc. L'Inghilterra, cioè la Middle England, non ci fa una grande figura, ma purtroppo il quadro è fin troppo realistico. Il libro si chiude con una nota di speranza, chissà che l'autore abbia ragione. Per chi ha letto i primi due, assolutamente da leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/11/2018 18:01:02

    Dopo alcune prove un po’ deludenti Coe torna ai personaggi dei suoi romanzi migliori narrandone le vicende dell’età matura e oltre. Un bel romanzo, ma c’ un che di malinconico che pervade molte pagine e la Brexit , vista come di una vera disdetta, appare inesorabile metafora della vicenda umana

    Leggi di più Riduci