Categorie

John Foot

Traduttore: E. Squirru
Editore: Feltrinelli
Collana: Campi del sapere
Anno edizione: 2003
Pagine: 285 p.
  • EAN: 9788807103421

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco Patti

    08/10/2009 12.46.00

    Il libro analizza numerosi aspetti della storia recente e dello stile di vita milanese, però non è riuscito a farmi comprendere da dove sia esattamente nato tutto. Quali sono stati, quindi, i motivi che hanno permesso a Milano di elevarsi al di sopra delle altre città italiane e divenire un termine di paragone.

  • User Icon

    Chiara

    03/05/2005 22.18.50

    Il libro è un po' "spento" esattamente come l'autore (ho avuto modo di conoscerlo durante una conferenza universitaria). Effettivamente mancava uno studio di carattere sociologico su Milano, ma trovo che alcuni argomenti -come la politica sui problemi di inquinamento- siano proprio ridotti all'osso, mentre altri fin troppo dibattuti. E' apprezzabile il fatto che uno studioso inglese si preoccupi di noi milanesi, quando nessun concittadino lo fa, ma occorerrebbe dare una maggiore organicità ai dati che Foot è riuscito a raccogliere. Questo testo è una collezione di temi trattati a spot, scelta che oltretutto rende un po' faticosa la lettura: vabbe' che è l'autore stesso a sostenere che le città moderne vanno analizzate palazzo per palazzo e non nella loro integrità, ma qui il discorso mi sembra un po' eccessivo...

  • User Icon

    Libetta

    23/04/2003 15.04.01

    E' intitolata Biografia, si svolge come una tesi, con tante note che rimandano al testo da cui, si legge come una guida scorrevole. Ci sono capitoli per l'approfondimento sul cinema italiano e su quello milanese che ivi non venne girato; circa l'avvento della televisione e del diverso impatto che ne ebbe a Milano rispetto al resto dell'Italia (tra i capitoli piu' interessanti); sulle case popolari dopo l'arrivo degli immigrati e quanto ne consegui' in pregiudizi, modi di dire, delinquenza attiva e presunta; la moda come e con quali marche nacque ad esempio Fiorucci (presente da una quarantina d'anni) ed i tanti soldini che porto'; sul design con i suoi nomi di spicco e sull'architettura, Ponti in testa. Tranne quando si parla di Craxi e di Berlusconi, che li' un po' si ironizza, non ci sono polemiche ma toni da reportage, un ottimo riepilogo su fatti e persone della Milano tutta.

Scrivi una recensione