Categorie

James G. Ballard

Traduttore: D. Vezzoli
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2006
Formato: Tascabile
Pagine: 259 p. , Brossura
  • EAN: 9788807818851

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    luca

    11/12/2008 17.35.08

    Intellettuale, iconoclasta, inquietante, istruttivo, improbabile, o, se preferite la “p”, paradossale, postmoderno, provocatorio, pericoloso, possibile. Libro da citare nei salotti radical-chic, se li frequentate. Se invece, come me, non li frequentate, potete risparmiarvi la fatica di leggerlo.

  • User Icon

    Loris

    13/06/2006 09.41.10

    La borghesia è pronta per la rivoluzione. La manutenzione delle case costa e le rette delle scuole private sono sempre più alte. Ma con chi prendersela? Con amministratori e ufficiali giudiziari, certo. Ma anche e soprattutto con chi alimenta il fragile sistema di valori di questa società. Le videoteche, le gallerie d'arte e le agenzie di viaggi diventano i simboli di una cultura anestetizzante che rassicura e inibisce il proletariato del nuovi millennio. L'azione violenta è una tentazione irresistibile per chi ha passato la vita a rispettare le regole. Come capita spesso con Ballard, c'è un cattivo demiurgo che estremizza il sentire diffuso e teorizza il puro gesto di violenza insensata come solo mezzo per scardinare il sistema, per evidenziare l'assenza di senso del mondo e in qualche modo affrancarsene. Non sempre i personaggi del romanzo risultano convincenti, ma lo sguardo di Ballard continua ad essere uno strumento prezioso per cercare di capire il mondo che ci circonda e gli influssi che riverbera sulla nostra psiche.

Scrivi una recensione