Traduttore: M. Nicola
Collana: La memoria
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 15 marzo 2018
Pagine: 480 p., Brossura
  • EAN: 9788838937736

18° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Gialli - Narrativa gialla

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 8,10

€ 15,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    giuliano

    19/10/2018 14:09:41

    Autrice e soprattutto personaggi che hanno ormai imboccato la parabola discendente; ennesima puntata di una telenovela che giallo non è, scritto bene, ma senza sussulti. Si trascina stancamente per troppe pagine senza più farti respirare l'atmosfera della Spagna in generale e di Barcellona in particolare di cui erano intrisi i primi romanzi con protagonista Petra Delicado

  • User Icon

    alice

    06/10/2018 14:44:35

    Il primo giallo che ho letto dell'autrice, di cui avevo letto solo Segreta Penelope. Mi sono innamorata della caretterizzazione dei personaggi, a cui mi sono affezzionata al punto di collezzionare anche tutti gli altri romanzi della serie.

  • User Icon

    Maria Chiara

    21/09/2018 16:55:28

    Ambientato tra Barcellona e Roma, il nuovo romanzo della Giménez Bartlett scorre piacevolmente, ma non l'ho trovato il più bello della serie.

  • User Icon

    Daniela

    19/09/2018 19:41:51

    Il libro più bello della serie di Petra Delicado. Il più maturo, il più completo. Non solamente un poliziesco ma una riflessione sulle donne. Attualissimo.

  • User Icon

    edi

    19/09/2018 12:48:00

    Ci si aspetta di più dalla Bartlett....troppo lungo e con I dettagli su cene e siparietti francamente eccessivi...

  • User Icon

    Marzia

    18/09/2018 17:56:27

    Pur avendolo letto con piacere, secondo me non è il migliore della serie di Petra Delicado. Il gioco tra i tre colleghi divertente si ma a volte un po stiracchiato. Qualche buona riflessione ma nel complesso non all'altezza degli altri.

  • User Icon

    n.d.

    14/09/2018 14:09:19

    Bellissimo...... Data l'autrice non c'era dubbio

  • User Icon

    Umberto75

    14/09/2018 13:26:00

    Libro divertente e ben scritto, una lettura piacevole giusta giusta per questo periodo di fine estate

  • User Icon

    Alessia

    05/09/2018 10:39:33

    Il migliore della serie? Ni, prima metà avvincente poi diventa noioso e ingarbugliato.

  • User Icon

    fiorella

    05/08/2018 11:45:21

    Rispetto ai romanzi precedenti in questo troviamo Petra Delicado più matura. Per me la parte più avvincente del romanzo è costituita dalle riflessioni che la protagonista fa su di sè e sulla società con la solita ironia dissacratoria. Mi sono ritrovata molto in quello che pensava, nel saggio cinismo con il quale osserva una società sempre più superficiale. La parte di giallo è avvincente ma non è quella ad avermi colpito. Lo consiglio agli affezionati di Petra e Firmin.

  • User Icon

    Francesco

    07/07/2018 15:09:51

    I personaggi del libro sono gli unici a non rendersi conto di chi sia il colpevole dei delitti, evidente a tutti i lettori a meno di metà libro, e sono anche gli unici a divertirsi negli innumerevoli -ed inutili- “siparietti”.

  • User Icon

    gracco

    28/06/2018 10:39:45

    E' il primo libro che leggo della Bartlett. Che dire: scritto bene, anche molto bene, storia che sembra insulsa, ma non lo è almeno fino in fondo. Il rapporto tra i tre personaggi descritto troppo al femminile, è ridondante, stanca, in alcuni passi inutile. In questo contesto elemento decisamente negativo la lunghezza del romanzo, almeno cento pagine di troppo.

  • User Icon

    Ombretta

    17/06/2018 10:12:39

    Libro noiosissimo con una storia e dei personaggi banali. Sono riuscita ad arrivare in fondo, ma il prossimo libro con protagonista Petra di sicuro non lo leggerò.

  • User Icon

    Giulio Agnoli

    18/05/2018 09:45:19

    È il primo libro che leggo di questa autrice e non sono un appassionato del genere...direi un romanzo senza infamia e senza lode .Alcune pagine ben scritte e centrate si alternano ad altre messe lì quasi per riempire una trama esile che stenta a decollare ...

  • User Icon

    nadia tibaudo

    16/05/2018 11:27:44

    NON DELUDE L'AUTORE, BELLO E AVVINCENTE COME SEMPRE

  • User Icon

    Vale

    09/05/2018 19:41:58

    Mi piacciono molto i personaggi di Petra e del suo vice Firmin, ma la scrittura non mi convince fino in fondo. Troppe pagine perse in inutili colazioni/pranzi/cene al bar

  • User Icon

    n.d.

    04/05/2018 23:52:01

    Conosco e ho tutti i libri..mi piacciono i gialli...e questi sono molto buoni.

  • User Icon

    sillyputty

    04/05/2018 17:06:29

    Petra Delicado non mi convince mai fino in fondo: non è l'indagine - che pure non decolla se non per caso - ma il carattere della donna incoerente e impossibile

  • User Icon

    emmebi

    04/05/2018 09:27:52

    Mitico mitico mitico. Coinvolgente. Dissetante: te lo bevi tutto d'un fiato.\nArrivi a metà e dici ma come, è già finito? e invece, no!, riprende e ti avvolge ancora di più.

  • User Icon

    Laura

    03/05/2018 15:42:08

    Pedra Delicado e il fido Fermin Garzon stavolta sono sulle tracce di un serial killer che accoltella delle donne single di varie età e lascia sul corpo delle lettere che rimandano ad un amore finito. La nuova indagine ci porta nel campo delle agenzie matrimoniali, tra le delusioni e le amarezze di chi cerca di combattere la propria profondissima ed insondabile solitudine, e chi di questa solitudine ne approfitta. Ai continui battibecchi tra l’ispettrice e il suo vice, alle loro pause mangerecce, si unisce, all’inizio estremamente frastornato, poi coinvolto dai metodi poco ortodossi, un ispettore dei Mossos de Esquadra (polizia autonoma catalana) Roberto Fraile. Non è l’indagine più riuscita, ma la Ginmenez-Bartlett non delude neppure stavolta: la sua Pedra alle prese con le crisi di mezz’età, i numerosi figli del marito, la suocera impicciona è una figura a tutto tondo in cui ogni donna può rispecchiarsi. Forse 50 pagine di meno avrebbero scremato alcune ripetizioni e reso più scorrevole una lettura comunque piacevole.

Vedi tutte le 35 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione