Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Il mio nome è nessuno (Blu-ray)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1973
Supporto: Blu-ray
Salvato in 9 liste dei desideri

€ 12,99

Venduto e spedito da Vecosell

spinner

Disponibile in 4 gg lavorativi

Solo 1 prodotto disponibile

+ 2,90 € Spese di spedizione

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 12,99 €)

Un anziano pistolero (che rappresenta simbolicamente il ‘western’ classico) e un giovane spregiudicato e beffardo (che impersona il‘western’ nuovo, dissacratorio, ‘all’italiana’)…

Il giovane pistolero Nessuno, tanto abile all’inganno quanto all’uso della pistola,incontra il suo idolo di sempre, il vecchio cacciatore di taglie Jack Beauregard. Jack è ormai anziano, stanco, desideroso di lasciare il West per imbarcarsi in Europa. Quando Nessuno scopre la triste verità, decide di non far partire il suo eroe prima di avergli fatto compiere un’ultima, folle impresa che li avrebbero fatti “entrare nella storia”: sterminare la banda più temuta di tutta l’Unione, i centocinquanta briganti del “Mucchio selvaggio”. I due vincono ma Nessuno, desideroso di gloria, ingaggerà un bizzarro duello finale con Jack il quale, pur di poter partire, si fingerà morto.

5
di 5
Totale 4
5
4
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Ted

    23/09/2019 15:17:28

    Beauregard è l'idolo d'infanzia di Nessuno, cresciuto nel mito delle sue imprese; ma il vecchio pistolero è ormai disilluso, consapevole della fine della sua era. Nessuno, da perfetto fan di Beauregard, cercherà in tutti i modi di fargli finire la carriera con un'ultima, memorabile, impresa: Jack dovrà sconfiggere da solo il Mucchio Selvaggio,[3] la leggendaria carica di 150 cavalieri,

  • User Icon

    Ted

    23/09/2019 15:15:26

    Alla fine dell'Ottocento, l'era romantica del Selvaggio West si avvia alla conclusione. Un giovane vagabondo che si fa chiamare "Nessuno", trascina la sua vita in maniera spensierata. Nessuno si imbatte nel leggendario cacciatore di taglie Jack Beauregard, ormai anziano e desideroso di rifugiarsi in Europa.

  • User Icon

    Guido B.

    27/01/2019 11:30:52

    Bellissimo film che diverte e fa riflettere. Musiche di Morricone che sono sempre perfette per questo genere di film.

  • User Icon

    fabrizio

    27/10/2018 17:51:39

    film da avere nella collezione , belle le musiche , i dialoghi del grande Henry Fonda , la barzelletta dell'uccellino con una bella morale e .....tutto cio' che ci puo' essere per dire GRAN FILM. ECCELLENTE

Vedi tutte le 4 recensioni cliente

Allegro western prosecuzione ideale dei vari Trinità

Trama
Jack, eroe del vecchio West ormai tramontato, sogna di partire per l'Europa. Nessuno, giovane rappresentante dei nuovi eroi, non può permettere che un mito sparisca in modo così anonimo e trascina Jack in un'impresa quasi folle: battere una banda di centocinquanta uomini tutti dediti al brigantaggio. I due vincono e Jack, pur di poter partire, si finge morto dopo un duello con il suo giovane emulatore. Nessuno si mette l'animo in pace e Jack finalmente può imbarcarsi.

  • Produzione: Eagle Pictures, 2017
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 103 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS HD Master Audio dual mono 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Henry Fonda Cover

    Attore statunitense. Inizia a recitare in teatro e debutta a Broadway nel 1934 e nel cinema nel 1935, nella commedia The Farmer Takes a Wife (Il fattore prende moglie), trasposta per il grande schermo da V. Fleming. A Hollywood interpreta subito ruoli da protagonista, in drammi (Sono innocente, 1938, di F. Lang), commedie (Nel mondo della luna, 1937, di T. Freeland), film d'avventura (Il falco del nord, 1938, di H. Hathaway) e film storici come Figlia del vento (1938) di W. Wyler, sulla guerra di secessione, legandosi al personaggio del giovane onesto e leale, il ragazzo di buona famiglia timido ma tenace. Nel 1939 viene scelto da J. Ford per Alba di gloria, in cui fornisce una memorabile interpretazione nei panni del giovane Lincoln, mitizzato padre della patria, archetipica figura dell'eroe... Approfondisci
  • Terence Hill Cover

    "Nome d'arte di Mario Girotti, attore e regista italiano. Di madre tedesca e padre italiano, trascorre l’infanzia a Dresda, in Sassonia. Debutta nel cinema a dodici anni in Vacanze con il gangster (1952) di D. Risi, poi partecipa a film assai diversi tra loro (da Gli sbandati, 1955, di F. Maselli, a La grande strada azzurra, 1957, di G. Pontecorvo, da Le meraviglie di Aladino, 1961, di H. Levin e M. Bava, a Il Gattopardo (1963) di L. Visconti, spesso in ruoli secondari, per potersi pagare gli studi classici. Negli anni ’60 soggiorna in Germania dove è impegnato in alcuni film western e di avventura. Nel 1968 interpreta l’ironico spaghetti-western Dio perdona... Io no! di G. Colizzi. Si tratta di un film cruciale: durante le riprese in Almeria incontra L. Hill, che sposa e da cui prende il... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali
Chiudi