Categorie

Meg Mitchell Moore

Traduttore: E. Budetta
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2012
Pagine: 312 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811681779

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Simon60

    15/08/2016 21.51.34

    Bellissimo romanzo con il sapore della vita vera! Simpatiche le descrizioni della confusione di una famiglia numerosa che, per vari motivi, si ritrova tutta a casa dei genitori, figlioletti e moglie compresa. Ho anche apprezzato la forma piana e spiritosa e il modo con cui l'autrice si cala nei vari personaggi dalle età e dalle problematiche diverse, da Ginny alla piccola Olivia. Ottima lettura.

  • User Icon

    katia

    16/02/2016 23.12.20

    Personaggi che non arrivano e non brillano ne per simpatia ne per empatia. Si arriva alla fine giusto perchè la scrittura è scorrevole. Piu infamia che lode

  • User Icon

    Annabelle

    24/06/2014 18.44.35

    Libro bellissimo dalla trama semplice e coinvolgente, non capisco le critiche negative di alcune recensioni;forse bisogna arrivare ad aver provato alcune delle esperienze descritte nel libro per capirne il senso. La madre Ginny non è per niente un'arpia e solo verso la fine del libro chiede alla figlia maggiore, che dorme in soggiorno, di tenerlo un po' più in ordine, non mi sembra un dramma anzi è poi pronta a sostenere e capire la figlia nella sua confusione e sofferenza emotiva. William si mostra un bravo nonno e i figli e nipoti li aiuta e ascolta tutti con pazienza e può essere giustificato un suo momento di stanchezza, in fondo il libro descrive la vita all'interno di una famiglia e i suoi membri, nonni, figli e nipoti. Sono anche molto disponibili e comprensivi, la realtà spesso non è così. Può sembrare crudo e diretto il modo in cui viene descritta la stanchezza e le dfficoltà delle mamme moderne,che proprio perchè i tempi sono cambiati,si ritrovano sole a portare avanti la crescita dei figli piccoli;invece nel passato le grandi famiglie potevano contare sull'aiuto reciproco, e della solitudine che devono vivere le mamme del XXI° secolo perchè il mondo della maternità oggi ti esclude dal mondo del lavoro se decidi di essere una mamma a tempo pieno. E' un libro bello proprio perchè non descrive famiglie "da romanzo", ma le famiglie che ci sono oggi.

  • User Icon

    paola

    29/06/2013 12.42.35

    buona commedia,scritta bene,senza eccessi

  • User Icon

    Sof

    30/03/2013 13.34.43

    Non mi capita spesso di iniziare un libro e non finirlo. Con questo è successo, brutto segno. Titolo molto originale con una trama interessante, peccato che il contenuto poi non sia stato tale.

  • User Icon

    Antonella

    20/01/2013 12.08.10

    ho letto il libro in pochissimi giorni e mi è piaciuto molto come la famglia di origine è descritta, pronta ad accogliere i figli ormai grandi e in difficoltà, senza chiedere, se non tacitamente, spiegazioni.....una famiglia forte che ha cresciuto tre individui diversi ma ugualmente dotati di tutti gli strumenti per affrontare le insidie della vita. E poi cosa c'è di più bello se non rifugiarsi tra le braccia di mamma e babbo quando le cose non girano per il verso giusto? Libro da consigliare.

  • User Icon

    alessia

    05/01/2013 18.46.40

    Ho trovato questa lettura molto scorrevole e piacevole, che vuole sottolineare i sacrifici di genitori con figli ormai grandi, ma ancora bisognosi... chi per un verso chi per un altro del sostegno della propria famiglia!!

  • User Icon

    lauretta

    08/11/2012 23.48.02

    Un libro insipido totalmente. Personaggi poco caratterizzati e nel complesso antipatici. Non c'è traccia alcuna di sentimenti che possono unire una famiglia, il mutuo soccorso, la buona parola, la condivisione e anche qualche bella risata. Sullo sfondo genitori veramente barbosi, con un padre quasi isterico e una madre che oltre ad essere un'arpia, rompe le scatole alla grande. Pessimo debutto per quest'autrice. Un libro che non ti lascia nulla.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione