La missione del dotto - J. Gottlieb Fichte - copertina
Salvato in 21 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
La missione del dotto
15,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
La missione del dotto Venditore: Fozzi Libri + 4,99 € Spese di spedizione Solo 3 copie disponibili
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Fozzi Libri
15,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
14,25 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Fozzi Libri
15,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
ibs
14,25 € Spedizione gratuita
Disponibile in 7 settimane Non disponibile
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
La missione del dotto - J. Gottlieb Fichte - copertina
Chiudi
Chiudi

Promo attive (0)

Descrizione

Queste cinque lezioni di educazione morale, che Fichte tenne a Jena nel 1794, sono il suo capolavoro. L'Io trascendentale di Kant diveniva l'Io puro, presente nell'autocoscienza di ogni singolo, e il noumeno diveniva il non-Io, interno e non esterno allo spirito; e la legge morale esigeva l'unificazione della realtà naturale e umana, sicché la cultura era il mezzo necessario per tendere a quel fine supremo. Di qui la funzione del dotto, concepito come l'educatore del genere umano: il maestro vero è colui che è impegnato ad accendere nelle anime il fuoco della passione filosofica. Tuttavia, anche in un'età fortemente materialistica come la nostra, giova e suscita qualche dubbio il tentativo idealistico di spiritualizzazione della natura; e resta valido il concetto della funzione morale della cultura, che qui la quinta lezione, in polemica con Rousseau, validamente difende.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2011
1 gennaio 2011
Libro universitario
172 p., Brossura
9788842547921

Conosci l'autore

J. Gottlieb Fichte

1762, Rammenau

Filosofo tedesco. Fichte è stato il continuatore del pensiero di Kant, e l'iniziatore dell'idealismo tedesco. Principio di tutto, per Fichte, è l'io, che pone sé stesso e al contempo oppone a sé stesso un non-io (la natura) per poter affermare la sua libertà. La filosofia di Fichte esercitò un grande influsso sui romantici, soprattutto perché intendeva la realtà non come  un dato esterno all'uomo, ma come il prodotto della sua libera attività spirituale. Le sue opere più famose sono la Dottrina della scienza, e i Discorsi alla nazione tedesca, nei quali sosteneva la superiorità culturale della Germania incitando il suo popolo a combattere contro Napoleone.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore