Categorie

Clive Cussler

Traduttore: G. Settanni
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Edizione: 2
Anno edizione: 2001
Pagine: 512 p. , Rilegato
  • EAN: 9788830415980

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Claudio

    16/09/2012 17.46.09

    Cito Wikipedia: "Da un punto di vista strettamente narrativo, le avventure descritte da Cussler (specialmente nei romanzi di Dirk Pitt) sono un incrocio tra le avventure di James Bond e Indiana Jones, descritte spesso con un piglio ironico ma anche con un ottimo senso del drammatico". E' questo che ci si attende dai romanzi con protagonista Pitt, ed è una delusione vederlo relegato quasi ad una figura di contorno, spento, (almeno fino a metà libro, e sono quasi deciso a smettere di leggerlo), solo sporadicamente chiamato ad usare la sua mente inventiva ed il suo fisico da "Superman". Facendo la somma delle cicatrici accumulate da Pitt nelle sue precedenti e successive imprese si supera di certo il centinaio. Qui, per ora, solo missioni di routine. E che dire di Giordino, che appare poco più che una comparsa?! Insomma una delusione.

  • User Icon

    Paolo Pizzi

    19/03/2011 21.04.20

    Scritto nel 84 e pubblicato in Italia diversi anni dopo per molti aspetti Missione Eagle può essere considerato il seguito di Salto nel Buio. Un seguito sì, ma indiretto, se nel primo (in ordine cronologico) infatti tutta la vicenda verte sulla tensione tra Stati Uniti e Canada in Missione Eagle si tirano in ballo i dissidi tra Usa e Urss, se nel primo molta della vicenda è legata ad un documento su un treno scomparso, nel secondo l'ambientazione ritorna ad essere quella marina e famigliare allo scrittore. Qual è dunque il trait d'union tra i due romanzi? L'atmosfera. L'atmosfera e lo stile con cui viene dipinta da Cussler: quella medesima aria cupa e fredda che respirano i personaggi disincantati e stanchi, quella medesima eroica sopportazione contrapposta al perseverante arrivismo e alle pacchiane prove di forza di due popoli nemici durante la guerra fredda. E'il retroscena dunque il tratto comune ai due libri, comune e tuttavia differente poiché nel primo la guerra è accennata solo di rimando, nel secondo invece è affrontata di petto, in tutto il suo crudo realismo e la sua letale macchinosità, o così pare all' inizio. Cussler infatti immischiandosi nelle tematiche dell'epoca, rilegge la vicenda, la estrapola e la rielabora a suo modo infarcendola con molta immaginazione e qualche immancabile stereotipo. Il risultato è un romanzo che se per certi aspetti è affascinante per la sua singolarità, per molti altri è credibile quanto Pippo che mangia le noccioline e gli spunta il mantello azzurro. Salto nel Buio a detta di molti (e dell'autore stesso) è il libro migliore di Cussler, questo invece, pur ricalcandone il respiro narrativo, fa della inverosimiglianza l'elemento principale, conferendo al testo i toni di un'opera minore, forse cinematografica ma di quel genere di cinema che tanto concede agli effetti speciali e poco all'autenticità dei fatti. In sostanza è questo un volume che in libreria sarà sempre adombrato dal fascino del testo precedentemente contiguo

  • User Icon

    AG

    31/07/2006 13.35.56

    Nonostante sia molto appassionante, lo ritengo uno dei peggiori di Cussler. Quindi il giudizio è rispetto agli altri libri di Dirk Pitt. Non regge il confronto. Cussler è sempre molto esagerato nei suoi romanzi, ma ogni estremismo mi è sempre parso piuttosto plausibile. In Missione Eagle credo abbia oltrepassato il limite. La storia è godibile, ma non è credibile. Il controllo del pensiero, il funzionamento semplicistico degli organi statali americani...

  • User Icon

    Phil

    28/07/2005 21.44.00

    Niente male. Non certo ai livelli di "Onda d'urto", il migliore in assoluto x me, ma molto meglio delle avventure di scorta di Austin e Zavala. Forse troppa politica ma nell'insieme buono, si vede che è stato scritto nei tempi fecondi di Sahara e compagnia cantante.. Speriamo Clive ritrovi questa vena e lasci Kemprecos a gingillarsi con le brutte coppie degli eroi originali

  • User Icon

    Matteo

    25/01/2005 15.15.40

    Adoro i libri di Cussler, ma questo insieme ad "alta marea" è il suo libro più scadente. Una delusione, troppa politica, troppi "intrighi a palazzo"... Clive dov'è l'avventura!?? Si salva solo il pezzo del battello confederato. Cercherò di ritemprarmi con odissea...

  • User Icon

    Loris

    13/09/2004 18.08.29

    Con tutti gli ingredienti tipici di Cussler,ma meno brillante.la trama a volte un pò noiosa. Ho letto tutti i suoi libri e per questo forse sono un pò troppo viziato dai suoi capolavori. Percui sicuramente ottimo libro. Se lo hai letto come tuo primo libro e ti è piaciuto,allora gli altri non li mollerai più una volta iniziati;soprattutto:Onda d'urto,Sahara,l'Oro dell'inca, Atlantide e Enigma.

  • User Icon

    cussler's fan

    15/07/2004 15.39.54

    Anche per un fanatico come me, Missione Eagle rappresenta una caduta nel vuoto (attenzione, non un "salto"...). Inverosimile la trama del dottor Lugovoj che inietta il "siero della memoria" o il microchip per prevedere e modificare le idee del presidente. Si discosta dagli altri romanzi per questa sua propaganda americana anti-comunista. In fondo, colpisce come gli altri, avvincente e trascina (funanbolica la parte del battello a vapore degli stati confederati, bellissima) molto, nonostante ciò non al livello di Inca Gold od Onda d'urto.

  • User Icon

    Holeinmysoul

    18/04/2003 08.40.48

    Buon libro di Cussler anche se Alta Marea rimane una spanna sopra.

  • User Icon

    Cri

    01/12/2002 20.13.23

    Non avevo letto niente di Clive Cussler finché non mi è stato regalato questo libro: appassionante! E' un'avventura dentro un'altra avventura dentro un'altra avventura... mi è piaciuto parecchio perché riesce a tenere il lettore incollato alle pagine dalla prima all'ultima e credo che prossimamente leggerò qualcos'altro dello stesso autore.

  • User Icon

    davide

    13/09/2002 21.35.06

    I libri del buon Clive sono sempre molto intriganti e coinvolgenti, anche se ho letto di meglio, ad esempio "Sahara" ed il bellissimo "Salto nel buio". Ciao a tutti i fans di Dirk Pitt e del suo prossimo "sostituto".

  • User Icon

    elisabetta

    05/06/2002 15.30.27

    Devo dire di essere una appasionata lettrice di libri di Cussler, ma questo libro non mi ha appassionata molto. Sicuramente Clive ha scritto di meglio!!!

  • User Icon

    Francesco

    19/04/2002 15.48.20

    come sempre una grandissima avventura che solo due pazzi scalmati come Dirk Pitt e Al Giordino potevano intraprendere.sn talmente ingamba e divertenti che ormai per me è come se esistessero veramente.ogni volta che leggo un nuovo libro è come incontrare degli amici con cui farne di tutti i colori.Cussler sei grande come sempre!

  • User Icon

    Castelt

    17/04/2002 11.31.03

    Ho già etto tutto di Cussler e questa riedizione (l'ultima che mi mancava) mi ha veramente sorpreso, è splendido come molti dei precedenti. Un consiglio, LEGGETELO

  • User Icon

    paola

    15/04/2002 17.01.34

    Ho letto tutti i libri di CC...e ovviamente mi sono innamorata del mitico DIRK Pitt e mi piacerebbe avere un amico come Al Giordino...Questo penultimo romanzo è pieno di colpi di scena: strano che nessuno a Hollywood abbia mai pensato di farci un film (forse nessun attore è talmente bravo da impersonare i 2 mitici della NUMA). Ogni libro di Cussler è stupendamente ENTUSIASMANTE! Brava Longanesi!!

  • User Icon

    miltonblake

    02/04/2002 21.34.22

    Non è il migliore di Clive ma rispetto ad altri ti costringe in ginocchio a pregare perchè vuoi conoscere subito l'illuminante finale e non riesci più a procrastinare oltre. CC sei un mito!! Ti bacerei se non fossi un uomo!!

  • User Icon

    Fabio

    22/02/2002 16.54.10

    Se volete diventare Cussler-dipendenti leggete anche un solo capitolo di uno qualsiasi dei suoi libri e capirete... Una volta iniziato a leggerlo non si riesce a smettere: ho regalato ad un amico "Alta Marea" e, dopo 3 settimane, mi ha pregato di non regalagli più libri del genere perché non sarebbe più riuscito a preparare gli esami all'università, la lettura del libro lo assorbiva troppo!! "Missione Eagle" non è sicuramente il migliore, ma Cussler è sempre un gradino sopra tutti! Vi consiglio di leggerlo.

  • User Icon

    gianmaria

    21/02/2002 23.00.40

    GIANMARIA-giambo@netline.cl L'HO LETTO IN 15 GIORNI. IN ALCUNI MOMENTI L'HO TROVATO LENTO,DIRK E GIORDINO NON SI SENTONO MOLTO SON UN PO' NELL'OMBRA. SI VEDE CHE ERA UNO DEI PRIMI LIBRI.IL MIO VOTO TIPO PAGELLA È 5-. LA MIA FORTUNA È STATA AVER LETTO PER PRIMO ONDA D'URTO(FANTASTICO). IL MIGLIORE IN ASSOLUTO,"SAHARA", L'HO LETTO DUE VOLTE. COMUNQUE HO LETTO TUTTI I LIBRI DI CLIVE CUSSLER, NON HO POTUTO FARNE A MENO. SE QUALCUNO CONOSCE UN CLUB DI CUSSLER , ME LO DICA MI CI SCRIVO SUBITO. ASPETTO CON ANSIA "IL SERPENTE DEI MAYA" SPERIAMO...IN OGNI CASO NON IMPORTA SE LO SCRIVE CUSSLER, IO LO LEGGO.

  • User Icon

    Andrea

    21/02/2002 12.37.36

    Sicuramente non è il miglior romanzo di Cussler, ma rimane sempre un buon libro d'avventura. Peccato che l'edizione italiana sia uscita con tanto ritardo, anche perchè rispettare la cronologia delle avventure di Dirk Pitt aiuta a capire i riferimenti che si fanno nel libro. Da leggere.

  • User Icon

    bettyeli

    07/02/2002 18.22.59

    Scontato, di gran lunga inferiore agli altri!

  • User Icon

    Maria

    20/01/2002 15.45.27

    In una sola parola....STUPENDO!!

Vedi tutte le 44 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione