Misteri d'Italia. I casi di Blu notte

Carlo Lucarelli

Editore: Einaudi
Anno edizione: 2002
In commercio dal: 12 novembre 2002
Pagine: 262 p.
  • EAN: 9788806154455

11° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Cinema, musica, tv, spettacolo - Cinema, televisione e radio - Televisione

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 8,64
Descrizione

Un libro-indagine sui più inquietanti misteri della nostra storia recente: dal caso Sindona a Calvi o Mattei, da Mauro De Mauro alla Banda della Uno Bianca, dal caso Castellari alla strage di Gioia Tauro, Carlo Lucarelli ripercorre come in un romanzo noir eventi che hanno tenuto l'Italia con il fiato sospeso. Assieme al testo, stesura arricchita rispetto alla sceneggiatura originale della trasmissione "Blu notte - Misteri italiani", sono intergrati nella narrazione documenti e interviste.

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zombie49

    08/06/2018 18:38:59

    Carlo Lucarelli è un giornalista e conduttore televisivo, che dal 1998 conduce l’inchiesta TV “Blu notte - Misteri italiani”, una ricostruzione filmata di delitti irrisolti, soprattutto a sfondo politico o mafioso. Non ho mai guardato i suoi programmi, perché Lucarelli ama il sensazionalismo, le scenografie cupe, le domande retoriche, e si presenta in studio circondato dalle sagome dei protagonisti in bianco e nero e a grandezza naturale. I casi, però, sono interessanti e il libro ne presenta alcuni: sono vicende dagli anni ’70 ai ’90, ricordi nebulosi di nomi e storie che il libro rinfresca in modo sintetico e chiaro. Lo stile giornalistico non comunica emozioni ma aiuta a ricostruire brandelli di storia italiana. Come Enzo Biagi, Carlo Lucarelli intervista personaggi famosi e gente comune, parenti delle vittime, testimoni, avvocati, pentiti di mafia, astenendosi dall’esporre giudizi personali. Sono gli anni di piombo, in cui l’estrema destra, sostenuta dalla criminalità organizzata, e le Brigate Rosse della sinistra extraparlamentare uccidono spietatamente magistrati, giornalisti, poliziotti in una lotta senza quartiere alle istituzioni dello stato. Purtroppo nel libro si parla molto di politica, un argomento a mio avviso noioso, e anche fazioso, per definizione. Alcuni personaggi sono notissimi, come Sindona, Calvi, Mattei, la banda della Uno Bianca, altri quasi sconosciuti, come Graziella Campagna e Antonio Ammaturo, vittime di mafia o di camorra. Chi, come me, ha vissuto quei fatti, ne ha sentito parlare fino allo sfinimento, per anni: ogni sera un aggiornamento al telegiornale, su vicende confuse e inafferrabili come la nebbia. Ancora oggi, molti casi sono aperti, pochi indiziati hanno ricevuto condanne. E alla fine non se ne può più. Il libro non aggiunge nulla a fatti noti, ha solo il merito di ricordarli. E’ abbastanza pesante e noioso, a tratti di parte. Per fortuna, non l’ho comprato.

  • User Icon

    Jake

    12/10/2005 14:24:16

    Libro molto interessante. Contribuisce non poco a far luce su molti (appunto) "Misteri d'Italia" e cioè casi rimasti uficialmente irrisolti. Sicuramente non getta una buona luce sul nostro paese, soprattutto quello di qualche generazione fa. Ma rinnegare il passato sarebbe inutile,meglio invece fare chiarezza,no? L'unica pecca del libro è la trasduzione letterale dal copione della trasmissione, al libro. Particolarmente fastidioso il tentativo di sostituire documenti filmati con descrizioni testuali. A mio parere sarebbe stato meglio omettere del tutto.

  • User Icon

    Annamaria

    27/12/2004 16:44:57

    Lucarelli scrive in un modo splendido. E' avvincente. Inchioda al libro e non dà tregua fino a quando non si arriva alla fine. Si legge il libro e sembra di vedere un film. Peccato che siano tutte storie tristemente vere.

  • User Icon

    Hajime

    17/12/2004 17:03:07

    Bellissimo.

  • User Icon

    fabio j.

    16/10/2004 17:21:51

    Davvero interessante: grande Lucarelli!

  • User Icon

    gecogeco

    24/06/2004 00:33:31

    un giornalista, un cronista, uno scrittore?non lo so, ma questo libro spiega con chiarezza e efficacia i misteri di questo strano paese.complimenti a lucarelli.

  • User Icon

    Emanuele

    02/10/2003 22:45:29

    Spiega in maniera chiara e scorrevole gli accadimenti meno chiari dell'Italia degli ultimi 40 anni. Da leggere.

  • User Icon

    LAURA

    18/06/2003 10:46:17

    Tante storie di un'Italia violenta, occulta, massona, ma anche violentata, lacerata, tormentata, che però non si arrende mai continua a combattere e a dibattersi e a sperare per non perdere la speranza. L'Italia dei dorati ambienti della politica e dell'alta finanza, delle logge massoniche, delle riunioni delle famiglie mafiose, dei sottoscala dei brigatisti, ma anche dei palazzi di giustizia, delle questure, dei comandi Carabinieri. Un Italia stretta nella morsa di un fitto interscambio di favori e informazioni da parte di mafia, massoneria, politica e terrorismo stremata, forse a tratti rassegnata, ma mai arresa. Magistrale.

  • User Icon

    Letizia

    27/05/2003 13:49:50

    Ottimo. Per me lo è. Non vedo la TV quindi non sapevo delle trasmissioni di Lucarelli. Ho trovato in questo libro un modo semplice, chiaro, disinvolto e soprattutto estremamente preparato di "sdipanare" quegli eventi che a fasi intermittenti abbiamo avuto modo di acquisire dai giornali. Una volta tanto, senza essere una serie di nozioni inclassificabili. Comprensibile per tutti. ADORO IL CORAGGIO DI CHI OSA INTRUFOLARSI IN QUESTIONI COME QUESTE. Lo consiglio caldamente a chiunque ricordi nomi come Sindona, De Mauro, Calvi ecc. soltanto come nebulose realtà passate.

  • User Icon

    Cla'

    28/04/2003 16:18:03

    Ho seguito praticamente tutte le puntate di Blu notte e conoscevo molte delle storie citate, eppure sono rimasta incollata al libro fino all'ultima pagina. Lo stile di Lucarelli è una vera calamita: essenziale e raffinato. Riesce a spiegare con semplicità i concetti più diversi e difficili. E soprattutto è eccezionale come ricostruisce lo "sfondo" del racconto, proponendo dei ritratti poetici, ma nel contempo realistici, delle città che sono state, putroppo, teatro di questi terribili fatti di cronaca.

  • User Icon

    medleg

    13/03/2003 09:06:54

    come già detto nella recensione di "Almost blue" (v.), cosa abbiamo fatto di male nella vita per meritarci simile nullità? Per un esperto nel settore queste sono solo bestialità prive di contenuto, per un esperto di gialli sono solo vuote parole, degne del suo "se-dicente" scrittore e della sua corte dei miracoli (v. poliziotti della Scientifica di BO, ora anche queli del "crimine violento": cosa gli tocca fare ad una persona, pur di poter elemosinare una comparsata in televisione! I veri esperti rimangono nell'ombra, non hanno bisogno di comparire ad ogni emissione d'aria da qualsiasi orificio naturale del "maestro (??) del noir"). Per favore, FINITELA, leggete altro, quasiasi altra cosa, purchè degna della carta su cui è impressa.

  • User Icon

    Andrea

    03/03/2003 22:25:18

    Finalmente qualcuno riesce a descrivere in maniera semplice quello che con tanta fatica "l'informazione" era riuscita a rendere incomprensibile per la gente comune.

  • User Icon

    Giuliano Casale

    03/02/2003 10:47:52

    Eccezionale. Non avevo mai visto il programma televisivo prima di acquistare il libro, ma non ne ho sentito la mancanza: i racconti sono tutti molto chiari e appassionanti. Lo stile essenziale, poi, conferisce al libro la capacita' di mantenere sempre viva l'attenzione del lettore. Consigliato vivamente a tutti!

  • User Icon

    scapa

    10/01/2003 20:52:27

    Come sempre Lucarelli non si smentisce mai! Entra dentro al fatto,ti cuoce per benino,e lascia a te la cottura!!!!!Grande come sempre, uno dei migliori sulla piazza nazionale e, pertchè no internazionale.

  • User Icon

    Massimo

    09/01/2003 00:46:45

    Veramente molto bello! Ho visto quasi tutte le puntate raccontate in questo libro, ma è stato un vero piacere rileggere queste storie e scoprire nuovi lati di queste, raccontate da una penna sopraffina!!! I miei complimenti a Lucarelli!

  • User Icon

    Eliver

    02/12/2002 20:29:14

    Bellissimo. Sono nata all'inizio degli anni 70 e queste storie non me le ha mai raccontate nessuno, non le ho mai studiate a scuola, solo ogni tanto qualche accenno in TV. Il libro di Lucarelli, certo televisivo, colma in modo esauriente questo vuoto, non senza instillare nel lettore una vena in inquietudine. Sappiamo veramente cosi' poco di cio' che succede nel nostro paese?

Vedi tutte le 16 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione