Categorie

Eugène Sue

Collana: I grandi romanzi
Anno edizione: 2007
Formato: Tascabile
Pagine: 1144 p. , Brossura
  • EAN: 9788817014625

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    woland

    27/01/2016 07.38.27

    Capostipite del romanzo popolare, iniziato a pubblicare a puntate 2 anni prima del Conte di Montecristo e 20 prima dei Miserabili. Sue non è un grande scrittore, ad alcune trovate un po' ingenue unisce un intento moralizzatore che soprattutto verso la fine del racconto appesantisce e diluisce l'attenzione del lettore. L'intreccio é comunque piacevole e alterna momenti di estrema tensione ad altri un po' inverosimili. Da leggere, per comprendere le dinamiche del romanzo di massa che di li a poco ispirerà scrittori decisamente più dotati di Sue, del calibro di Dumas e Hugo.

  • User Icon

    Alice

    27/11/2015 17.19.30

    Un romanzo d'appendice, dal quale, non a caso prenderanno spunto per scrivere capolavori quali I miserabili e il conte di montecristo. Libro meraviglioso... pieno di intrecci e colpi di scena. Scritto e pensato magistralmente. Lo adoro.

  • User Icon

    nanni

    17/03/2014 19.44.30

    Un libro che ha un gusto per situazioni quasi grottesche, da polpettone televisivo, tipo telenovelas. E difatti ha dato luogo al filone del feulleton (romanzo d'appendice) che privilegia il colpo di scena a tutti i costi alla realta ed approfondimento della situazione psicologica narrata. Di contro è notevolissimo quale dimostrazione della maniera di pensare dell'epoca; la ricostruzione storica è interessante e tutto sommato la lettura è resa possibile proprio dai tanti eventi e personaggi descritti.

  • User Icon

    Filippo Nox

    14/09/2013 13.28.38

    Semplicemente stupendo. Tra i più bei libri che ho letto.Consigliato

  • User Icon

    Enrico

    04/10/2012 18.11.56

    Ho scoperto questo autore leggendo IL Cimitero di Praga di U. ECO e che afferma che grandi autori del 800 si sono espressi a lui es. Hugo - I Miserabili, Dumas - Il Conte di Montecristo ecc. (sembrando che ne squalifichi il loro intelletto) Infatti avendoli letti in precedenza, questi eccezionali libri (consiglio di leggerli sono stupendi) sono molto simili e copiati da SUE. Tornando a i Misteri di Parigi, di cui Eco ne fà anche il commento, devo riconoscere che è veramente eccezionale. La trama iniziale i malvagi i buoni, la vendetta, il perdono e tutto il resto. Il finale forse è troppo tragico (peccato non vi è in commercio L'Ebbreo Errante, sempre di Sue dicono sia un'altro capolavoro) Questi autori confermano l'eccezionale senso di giustizia del loro tempo tutti Francesi come la patria della rivoluzione. Leggo tanti romanzi triller, gialli, specialmente storici, ma quelli che veramenti non dimenticherai sono questi capolavori.

  • User Icon

    michele

    05/06/2012 17.32.07

    il romanzo e' a dir poco stupendo,con un continuo concatenarsi di avvenimenti lieti e meno lieti.la gran quantita' di pagine non deve assolutamente spaventare il lettore, in quanto non c'e' assolutamente da annoiarsi,anzi... il capostitipe del feilleuton e' un capolavoro assoluto.

  • User Icon

    Alex

    10/02/2011 14.40.06

    Non lasciatevi spaventare dalla mole dell'opera. Mettetevi comodi e lasciate vivere al vostro spirito questa magnifica e avvincente avventura. Capolavoro assoluto. C'è da commuoversi, arrabbiarsi e riflettere. Per gli appassionati del genere consiglio però le edizioni dei primi del '900, così come anche per altri gioielli quali "I miserabili" di V. Hugo, "Il conte di Montecristo" e la trilogia dei moschettieri di A. Dumas. Di E. Sue cercate anche l'imponente "I misteri del popolo", ne rimarrete affascinati. Buon viaggio...

  • User Icon

    Roberta

    26/07/2010 10.58.09

    Che bella sorpresa questo romanzo, un mix dei generi piu' amati dai lettori: dramma, giallo e storia d'amore. L'ambientazione e' la Parigi di meta' Ottocento, descritta in maniera impeccabile, sembra di essere fisicamente sul posto. La storia abbonda di drammi parzialmente risolti, che vengono abbandonati per seguire altre storie, ma il cui filo conduttore e' la ricerca da parte del principe Rodolphe della figlia perduta . Non ci si deve spaventare della mole perche' il racconto appassiona ed emoziona, grazie anche ad una serie di personaggi di cui non ci si puo' che affezionare. Un classico che consiglio vivamente di leggere.

  • User Icon

    eugenio

    31/05/2010 11.23.44

    Un buon libro, da apprezzare ancora di più in quanto Sue ci si presenta come l'artefice di un nuovo genere e di un nuovo filone che fa una gran fortuna ancora oggi. Anche se è inevitabile dire che il materiale per una buona storia c'è eccome, unito anche ad una marea di personaggi splendidamente costruiti e analizzati, non mi sento di dare un cinque pieno trovando che lo stesso romanzo avrebbe potuto essere riassunto un poco, o quanto meno regolato meglio (come numero di pagine) per quanto riguarda certi avvenimenti che appaiono ai nostri giorni esageratamente analizzati e forse prolissi.

  • User Icon

    K.

    15/12/2009 20.39.17

    Un meraviglioso capolavoro da leggere senza stancarsi. Un'indimenticabile carrellata di personaggi che accompagnerà il lettore nella discesa agli inferi della Parigi dell'800 insieme a Rodolphe e lo stregherà con i suoi inquietanti paesaggi ma anche con i meravigliosi accadimenti che questo libro racconta. Da legegre con attenzione anche le riflessioni a carattere sociale che di tanto in tanto l'autore sparpaglia tra i capitoli.

  • User Icon

    Francesco

    10/02/2009 10.08.41

    "I misteri di Parigi" costituiscono la quintessenza del romanzo e rappresentano una lettura avvincente e appassionante: è interessante notare come, nella sua opera, Sue abbia codificato personaggi e situazioni che continuano a essere utilizzati tuttora dai moderni autori di bestseller. La galleria di figure che popola le sue pagine, poi, è assolutamente indimenticabile: Rodolphe, Fleur-de-Marie, lo Chourineur, la Chouette...e l'abilità con cui riesce a manipolare le numerosissime fila dell'azione magistrale. Da leggere se si vuole (ri)scoprire il significato di "romanzesco" nell'accezione più completa del termine.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione