Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Misteri e segreti dell'Emilia Romagna - Paolo Cortesi - copertina

Misteri e segreti dell'Emilia Romagna

Paolo Cortesi

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
In commercio dal: 17 giugno 2010
Pagine: 303 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788854118874
Salvato in 4 liste dei desideri

€ 5,35

€ 9,90
Nuovo - attualmente non disponibile
Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dotta, grassa, solare: è l'Emilia Romagna della tradizione, un'immagine che tutti sanno essere un po' falsa, ma che si è imposta nell'immaginario collettivo e che, in fondo, piace anche agli stessi emiliani e romagnoli. Ma oltre al folklore da cartolina illustrata, ci sono anche personaggi ed episodi poco noti, o addirittura nascosti. Misteri storici, enigmi archeologici, tesori nascosti, profezie e sette segrete: nelle pagine di questo libro, frutto di ricerche su fonti non comuni, scorrono momenti e personalità che forse stupiranno il lettore, rivelando una Emilia Romagna insospettata.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

  • Paolo Cortesi Cover

    (Roma 1465 - Castel Cortesiano, San Gimignano, 1510) letterato italiano. Discepolo di Pomponio Leto e scrittore apostolico sotto Alessandro II e Paolo III, è noto soprattutto per una polemica sostenuta con Poliziano, nella quale si mostrò rigido assertore del ciceronianismo. Tra le sue opere: i dialoghi De hominibus doctis (1489), rassegna critica di scrittori latini del Tre e Quattrocento, e De cardinalatu (1510), un trattato di comportamento che delinea con efficacia la figura del cardinale-principe tipica del primo rinascimento. Approfondisci
Note legali