La misura dell'anima. Perché le diseguaglianze rendono le società più infelici

Richard Wilkinson,Kate Pickett

Traduttore: A. Oliveri
Editore: Feltrinelli
Collana: Serie bianca
Anno edizione: 2009
Pagine: 299 p., Brossura
  • EAN: 9788807171802
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 15,30

€ 18,00

Risparmi € 2,70 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    emilia

    05/01/2010 22:05:18

    Al contrario di quanto sembrerebbe dal sottotitolo, il libro non parla tanto di felicità, ma fa un'analisi comparata della capacità delle varie società di ottenere il "successo sociale" (salute, longevità, bassa criminalità, benessere in senso lato) in relazione alla maggiore o minore uguaglianza che le caratterizza. Mi ha colpito l'approccio seriamente divulgativo e "militante": i due autori fanno di tutto per essere chiari e semplici, per farsi capire da un grande numero di persone, e di conseguenza influenzare positivamente il dibattito politico, mandando in pensione gli eccessi del liberismo anglosassone e riscoprendo un valore "archeologico" ma sempre attuale come quello dell'uguaglianza.

Scrivi una recensione