-15%
La misura dell'uomo - Marco Malvaldi - copertina

La misura dell'uomo

Marco Malvaldi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Giunti Editore
Collana: Scrittori Giunti
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 6 novembre 2018
Pagine: 300 p., Rilegato
  • EAN: 9788809864481

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Gialli - Gialli storici

Salvato in 225 liste dei desideri

€ 15,72

€ 18,50
(-15%)

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

La misura dell'uomo

Marco Malvaldi

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


La misura dell'uomo

Marco Malvaldi

€ 18,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

La misura dell'uomo

Marco Malvaldi

€ 18,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 18,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Un taccuino segreto. Una morte inspiegabile. Un genio che a distanza di cinque secoli gioca con la nostra intelligenza e ci colma di stupore.

«Questa capacità rende l'uomo simile a Dio: quella di inventare cose che non esistevano prima, e dare loro significato. Ogni uomo può dar forma, nella sua testa, a oggetti che non esistono, e convincere gli altri che tali oggetti esistono, o esisteranno.»

Ottobre 1493. Firenze è ancora in lutto per la morte di Lorenzo il Magnifico. Le caravelle di Colombo hanno dischiuso gli orizzonti del Nuovo Mondo. Il sistema finanziario contemporaneo si sta consolidando grazie alla diffusione delle lettere di credito. E Milano è nel pieno del suo rinascimento sotto la guida di Ludovico il Moro. A chi si avventura nei cortili del Castello o lungo i Navigli capita di incontrare un uomo sulla quarantina, dalle lunghe vesti rosa, l’aria mite di chi è immerso nei propri pensieri. Vive nei locali attigui alla sua bottega con la madre e un giovinetto amatissimo ma dispettoso, non mangia carne, scrive al contrario e fatica a essere pagato da coloro cui offre i suoi servigi. È Leonardo da Vinci: la sua fama già supera le Alpi giungendo fino alla Francia di re Carlo VIII, che ha inviato a Milano due ambasciatori per chiedere aiuto nella guerra contro gli Aragonesi ma affidando loro anche una missione segreta che riguarda proprio lui. Tutti, infatti, sanno che Leonardo ha un taccuino su cui scrive i suoi progetti più arditi – forse addirittura quello di un invincibile automa guerriero – e che conserva sotto la tunica, vicino al cuore. Ma anche il Moro, spazientito per il ritardo con cui procede il grandioso progetto di statua equestre che gli ha commissionato, ha bisogno di Leonardo: un uomo è stato trovato senza vita in una corte del Castello, sul corpo non appaiono segni di violenza, eppure la sua morte desta gravi sospetti... Bisogna allontanare le ombre della peste e della superstizione, in fretta: e Leonardo non è nelle condizioni di negare aiuto al suo Signore. A cinquecento anni dalla morte di Leonardo da Vinci, Marco Malvaldi gioca con la lingua, la scienza, la storia, il crimine e gli ridà vita tra le pagine immaginando la sua multiforme intelligenza alle prese con le fragilità e la grandezza dei destini umani. Un romanzo straordinario, ricco di felicità inventiva, di saperi e perfino di ironia, un’indagine sull’uomo che più di ogni altro ha investigato ogni campo della creatività, un viaggio alla scoperta di qual è – oggi come allora – la misura di ognuno di noi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,5
di 5
Totale 34
5
8
4
8
3
12
2
5
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    carezze di carta blog

    25/10/2019 08:58:26

    Siamo a Milano, 1493, alla corte di Ludovico il Moro, padrone e signore della città. Proprio vicino al castello abita Leonardo, bizzarro personaggio che si veste spesso di rosa, non mangia carne, scrive al contrario e tiene sotto la cintola un taccuino segreto dal quale mai si separa. Spesso cammina con la testa altrove e i suoi discorsi paiono a volte incomprensibili. In questo momento sta lavorando per Ludovico il Moro, ad un progetto che prevede la realizzazione di una maestosa statua equestre da porre nel cortile del castello. La statua non si realizzerà mai per un errore nel progetto ma Leonardo continuerà ad essere parte integrante della corte di Ludovico. È proprio per questo sarà chiamato in causa ad esprimere il suo pensiero circa una "strana morte". Un ragazzo sarà trovato morto nel cortile del palazzo e subito si parlerà di una "punizione divina".  La scienza e il genio di Leonardo daranno un'altra spiegazione, aprendo scenari di intrighi, alleanze non sincere, sospetti e sotterfugi tipicamente rinascimentali. Una lettura scorrevole, piacevole che ci porta dentro le mura del castello,  conducendoci tra gelosie, stratagemmi militari, astuzie, e amicizie inaffidabili.Ma soprattutto svela la genialità di Leonardo, la sorprendente modernità dei suoi progetti, le sue intuizione futuristiche che ci fanno davvero sbalordire,insieme ad un carattere tenero, umano difficile da mostrare a quell'epoca.  Indiscutibile la genialità di Leonardo, forse unica nella storia dell'umanità. Lettura consigliata. 

  • User Icon

    massimo

    20/09/2019 08:21:10

    Mi aspettavo un bel romanzo giallo e storico. Non mi è piaciuto, tantissimi personaggi da far confusione.. storia scollegata.. e finale banale. Di Malvaldi ho letto solo questo, proverò con altri romanzi per dare un'opinione di completa.

  • User Icon

    biagio

    19/09/2019 17:37:42

    Un romanzo piacevole che si regge sulla struttura del giallo e che ha come protagonista uno dei personaggi più interessanti della nostra umanità, stiamo parlando di Leonardo da Vinci. Vi ritroverete catapultati tra le corti rinascimentali e soprattutto sarete immersi in quella di Ludovico il Moro. Un delitto è stato commesso e Leonardo sarà,con il suo genio, al centro della ricerca come un detective moderno. La trama del Romanzo oltre alla presenza del genio rinascimentale si arrichisce anche di intrighi di potere e eventi politici e militari imminenti. Vi ritroverete immersi in una lettura che terrà la vostra mente impegnata alla ricerca di indizi e di soluzioni. Ma non sarete soli...sarete accompagnati da Leonardo!

  • User Icon

    Barbara

    19/09/2019 17:26:51

    Romanzo storico con la consueta ironia di Malvaldi. Qui non ci sono più i vecchietti, ma Leonardo ad indagare. E il risultato è una lettura godibile

  • User Icon

    Claudio

    17/08/2019 13:48:07

    E' sempre un piacere leggere Marco Malvaldi, anche se non tratta dei suoi vecchietti del Barlume. Qui si cimenta addirittura con messer Leonardo, a Milano, nel periodo in cui fu ospite in città di Ludovico il Moro. E qui si dipana un giallo; viene trovato morto un pittore (poi si scopre che si trattava principalmente di un falsario) proprio nel cortile del castello. Sembra una morte naturale, si teme la peste, ma Leonardo, che è riuscito a sezionare il cadavere, scopre che è morto di asfissia. Poco dopo si scopre che il morto aveva falsificato alcune lettere di credito del Banco Mediceo di Firenze, per importi molto rilevanti. E, quando viene ucciso un noto mercante di lane, Leonardo è convinto di saper la verità. Aiuta Ludovico il Moro a trovare il colpevole; si tratta del generale dei francescani a Milano, che, convinto che il denaro è opera del demonio, ha convinto il pittore -allievo a suo tempo di Leonardo- a falsificare alcune lettere di credito, per far fallire la banca e quindi esporre il Ducato di Milano a una grande rivoluzione. Per fortuna di Ludovico, Leonardo -che nel frattempo non riesce a concludere il monumentale cavallo che doveva scolpire per ricordare il padre di Ludovico- aiuta il Duca a sconfiggere la congiura. Molti sono i personaggi che si avvicendano nelle pagine di Malvaldi molti veramente esistiti.

  • User Icon

    Rosanna

    22/04/2019 13:12:08

    Ho apprezzato il romanzo a sfondo storico, anche se ho incontrato qualche difficoltà a seguire la storia a causa dei numerosi personaggi. La narrazione coinvolge anche perché i protagonisti appaiono vicini a noi, persone con pregi e difetti e soprattutto spontanei nei comportamenti e negli atteggiamenti. Non trovo il romanzo scurrile. Mi sono piaciuti gli interventi dell'autore a tratti ironici. Il migliore romanzo di Malvaldi che ho letto finora resta comunque Odore di chiuso.

  • User Icon

    Claudio Matar

    21/03/2019 08:30:20

    La figura di Leonardo da Vinci è così ricca di fascino da dare per scontati, nel caso lo si volesse rendere protagonista di una ricostruzione romanzata da sottoporre agli appassionati di narrativa, interesse e curiosità dal coinvolgimento pressoché illimitato. Come considerare Leonardo, in campo editoriale, tal quale una specie di gallina dalle uova d’oro. E l’autore, principalmente un giallista, s’impegna con morigerata efficacia a dare il massimo di sé stesso in questo genere di prova, ancora una volta certificando l’abilità degli autori italiani che, della ricostruzione storica, sanno offrire il massimo di una più che credibile ambientazione; e dove pure, oltre al rigore dettato dalle conoscenze del mondo antico, ben riescono ad avvincere il lettore. Un libro pieno di forzature ma lieve, disimpegnato, appena sottile e decisamente facile a leggersi. C. Matar

  • User Icon

    Fabio

    20/03/2019 08:28:29

    Il merito principale di questo romanzo è quello di essere un'opera di divulgazione storica della Milano rinascimentale all'epoca in cui Leonardo lavorava con vari incarichi alla corte di Ludovico il Moro. Ci saranno alcune imprecisioni,ma non madornali e la ricostruzione della società, dei costumi e della mentalità dell'epoca è semplice ed efficace nonostante qualche concessione di troppo alla parodia,per rendere la lettura più leggera e piacevole.Al di là della storia in se,le vicende raccontate fanno venire la curiosità di approfondire gli argomenti trattati e contribuiscono a far conoscere questo periodo storico molto più facilmente di tante altre pubblicazioni certamente erudite,ma noiose e solo per addetti ai lavori.

  • User Icon

    Giada

    10/03/2019 09:52:31

    Dicevano gli antichi “l’uomo è misura di tutte di tutte le cose”. Ma qual è la misura d’uomo? Il romanzo di Malvadi ne parla in modo divertente, ironico ed intelligente. Mi ha fatto appassionare alla storia di Leonardo e, al termine della lettura, mi sembrava di conoscerlo di persona. Ottimo lavoro quindi per l’autore che ha scritto un testo da leggere tutto d’un fiato. Da consigliare.

  • User Icon

    Cristina Romagnoli

    09/03/2019 17:40:35

    E' il primo libro che leggo di Marco Malvaldi e sono rimasta piacevolmente soddisfatta. Ad un primo impatto potrebbe non convincere il lettore, visto il lungo elenco iniziale con i nomi e i rispettivi ruoli di ogni personaggio, ma con l'evolversi della storia ritengo che questa introduzione sia opportuna e necessaria per comprendere al meglio la storia. Consigliato!

  • User Icon

    dario

    09/03/2019 17:25:53

    Concordo con molti altri recensori. Nel complesso è medio. Nulla di particolare. La scrittura però è coinvolgente.

  • User Icon

    jose

    09/03/2019 15:58:57

    Effimero e leggero. Discreta la scrittura e il mistero costruito sul taccuino. Non un capolavoro ma nemmno brutto,.

  • User Icon

    Giulia

    08/03/2019 18:40:47

    Lettura come sempre paiacevole ma non entusiasmante. I suoi riferimenti anacronistici disturbano ilracconto e non li ho apprezzati.

  • User Icon

    Alinghi

    22/02/2019 14:25:58

    Romanzetto storico, simpatico e senza grosse pretese. Quasi un esercizio di stile da parte dell'autore. A tratti simpatico, a tratti scorrevole, altre meno come nel caso della corriapondenza. Perfettamente tratteggiato il protagonista, e con lui le altre figure principali. Sottilissimo il limite tra storia ed invenzione. Il giudizio è indubbiamemte positivo, ma rimane nella categoria dei romanzetti

  • User Icon

    Ritochka

    08/02/2019 09:54:41

    Premesso che amo Malvaldi di cui ho letto tutto, devo dire che questo libro mi ha lasciata un po' confusa. Ammetto la mia massima ignoranza nel campo della Storia e ammetto anche la mia difficoltà a seguire storie con molti (troppi) personaggi. Ad ogni modo, la figura di Leonardo da Vinci, razionale e moderno, che si "assenta" per seguire i suoi pensieri e che veste di rosa mi è piaciuta molto. Malvaldi ha fatto di meglio, certo, ma un salto nel Rinascimento ha dato un colpo di originalità alla narrativa dell'autore che non è nuovo a spostamenti temporali.

  • User Icon

    Sergio

    14/01/2019 16:13:49

    Divertente, come al solito. Molto "toscano", molto forte e cinico, ironico e intelligente. Bravo Malvaldi, prosegui così!

  • User Icon

    Alessandro La Spada

    12/01/2019 14:12:47

    Non conoscevo Malvaldi prima d'ora ma da come scrive devo dire che non é il mio genere. Nonostante la trama sia ben studiata, la lettura piacevole e capace di trasportarti con la mente nell'Italia di fine 400, sono presenti molte frasi scurili non tanto nei dialoghi dei personaggi quanto nelle descrizioni al solo scopo di rendere il tutto ironico e satirico ma a mio avviso é solo un modo (per nulla ben studiato) per costringere il lettore a farsi una risata. Consiglierei all'autore di dedicarsi di più al contesto storico e meno all'ironia

  • User Icon

    Hadar

    11/01/2019 10:33:59

    Piacevole, simpatico, scorrevole. Se volete passare qualche ora di lettura in relax, il libro è ottimo. Ma non è certo un capolavoro

  • User Icon

    Jes_PataLiLo

    10/01/2019 23:42:12

    L'ho trovato inizialmente molto confusionario, colpa anche dei troppi personaggi. In molte parti risaltano frasi scurrili, che sebbene possono far ridere alle prime battute poi risultano pesanti e fuori luogo. Il finale ha un po sollevato il mio giudizio. Questo va ad incrementare il mio pensiero secondo cui non bisogna mai giudicare un libro dalle prime pagine o dai giudizi altrui.

  • User Icon

    RossaMina

    02/01/2019 08:02:07

    Che dispiacere dare questo voto….. Malvaldi mi diverte tantissimo, ma questa parodia della storia ambientata a fine 1400 proprio non mi ha convinto, mi sono persa nei troppi personaggi un pò scurrili, perché così avrebbero dovuto far ridere, ma a me non hanno fatto questo effetto. A differenza di Odore di Chiuso che è sulla falsa riga e che per me è il miglior libro di Malvaldi.

Vedi tutte le 34 recensioni cliente

Il talento coglie un bersaglio che nessuno riesce a colpire.

Il genio coglie un bersaglio che nessuno riesce a vedere. [Arthur Schopenhauer]

Partiamo da un fatto: Marco Malvaldi è un genio! Seriamente: leggetevi la biografia, due notizie, le interviste e poi ditemi se non ho ragione; in ultimo leggetevi il romanzo La misura dell’uomo e vi convincerete che il Professor Malvaldi, in quanto genio, ha pieno titolo per scrivere di un genio, cioè di una delle più brillanti personalità della storia dell’umanità: Leonardo da Vinci.

Questo personaggio universalmente riconosciuto come un gigante, esce dalla sua penna con tratti umanissimi: eclettico, duttile, curioso sperimentatore in tutti i campi dell’allora scibile umano, inoltre si presta a meraviglia al gioco dell’autore, che gli fa indossare in questo caso anche i panni dell’investigatore. Colui che era il massimo esperto nel saper traslare le scienze speculative in scienze applicative e nel trasformare empirismo in tecnologia quotidiana, in questo romanzo, oltre a risolvere un misterioso caso riguardante un sospetto omicidio e complicati a intrighi finanziari, ci accompagna in un viaggio di scoperta per capire e riconoscere – ora come allora – quale sia la “misura” dell’uomo, intesa come valore assoluto, anche comparata all’eterno e a Dio.

Altro bellissimo personaggio è Ludovico il Moro, figura potente e vincente, bel mix di intelligenza politica e sapienza finanziaria. Figura grande non solo nella stazza fisica, un metro e novanta di autorevolezza, ma anche per l’imponenza del ruolo storico e le cui riflessioni sono ancora estremamente attuali. Non nego di aver pensato che personalità di tale calibro (con tutti i suoi umanissimi pregi e difetti) latitino dalla scena politica odierna e ce ne facciano rimpiangere lo spessore.

Dunque un romanzo, questo, che non ha la pretesa di definirsi storico per stessa ammissione dell’autore, pur dipingendo con grande puntualità un bellissimo affresco su questo periodo storico così affascinante, il Rinascimento, sul quale non se ne sa mai abbastanza. La lingua, i modi, i costumi, sono una ricchezza che impreziosisce l’opera senza appesantirla perché sapientemente dosata dall’ironia (si sorride sovente, come è tipico di Malvaldi) e dall’indiscussa maestria dell’autore che, si capisce leggendo, deve essersi divertito tantissimo nel documentarsi nell’infinita materia di studio che offre il volersi cimentare con la figura leonardesca.

Quindi oltre alla trama intrigante e di tutt’altro che facile soluzione, ai colpi di scena immancabili e alla complessità dei personaggi, la lettura de “La misura dell’uomo“ è godibile anche per il valore aggiunto apportato dalle riflessioni filosofiche. Dalle parole di Leonardo in persona impariamo semplici ma preziose lezioni: nessuna cosa o creatura è senza errore e che apprendere l’arte dell’imparare prevede prendere dimestichezza con gli errori, per non ripeterli e crescere in sapienza, e che l’uomo se misurato, cioè messo a confronto, con se stesso, con la natura e con la storia è, e sarà sempre, il progetto più interessate e costruttivo al quale applicarsi.

  • Marco Malvaldi Cover

    Marco Malvaldi, laureato in chimica presso l'Università di Pisa, ha provato a fare il cantante lirico, ma ha abbandonato dopo poco per tornare alla professione di chimico. Esordisce nella narrativa nel 2007 con la serie dei vecchietti del BarLume, pubblicata da Sellerio: La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008), Il re dei giochi (2010), La carta più alta (2012), Il telefono senza fili (2014); La battaglia navale (2016), A bocce ferme (2018). Da questa serie a partire dal 2013 è stata tratta una serie televisiva dal titolo I delitti del BarLume. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (Sellerio, 2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, Milioni... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali