Categorie
Traduttore: A. Tagliaferri
Editore: Einaudi
Anno edizione: 2005
Pagine: 222 p., Rilegato
  • EAN: 9788806176174
Disponibile anche in altri formati:

€ 15,72

€ 18,50

Risparmi € 2,78 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Borromini

    24/02/2015 11.53.27

    Il commento di rogopag99 descrive in pieno la grandezza di questo testo.

  • User Icon

    rogopag99

    20/06/2005 20.26.04

    Esce in versione singola, "Molloy" di Samuel Beckett, primo volume della trilogia già ripubblicata anni fa da Einaudi. "Molloy" è l'abbrivio verso quel punto zero della narrativa che Beckett raggiungerà con "L'Innominabile". Siamo già qui pienamente all'interno del caos, di quell'universo assurdo che è la cifra post kafkiana dell'intero Novecento. Le parole non possono più dire se non che non c'è niente da dire, quel "niente" che è la vita stessa, il suo vuoto di senso in cui galleggiano come relitti gli uomini, la civiltà, la cultura. Il grottesco e il tragicomico sono le possibilità espressive più consone per riuscire a dare forma all'informe, attraverso una comicità dirompente, abrasivamente nera, spietata. Macchina narrativa ancora joyciana, ricca di rimandi intertestuali, di mitologemi, di citazioni palesi e celate, "Molloy" è una delle creazioni poetiche insuperate del secolo che abbiamo da poco alle spalle. Per fare impallidire tutti quelli che dopo questo, dopo la trilogia, hanno creduto e ancora credono di potere contrabbandare i loro esercizi manieristici per Arte.

Scrivi una recensione