Il molto onorevole Mr. Pennypacker (DVD)

The Remarkable Mr. Pennypacker

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: The Remarkable Mr. Pennypacker
Regia: Henry Levin
Paese: Stati Uniti
Anno: 1959
Supporto: DVD
Salvato in 6 liste dei desideri

€ 8,99

Punti Premium: 9

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 8,78 €)

Un uomo con due lavori in due città lontane fra loro, mantiene in piedi due famiglie con due mogli e parecchi figli, per un totale di diciannove persone. Nessuno sospetta della situazione e tutto fila liscio per molti anni, fino a quando il più grande dei figli, dovendo rintracciare il padre perché ha bisogno di lui, fa emergere la verità.
4
di 5
Totale 1
5
0
4
1
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    maryrosa

    21/05/2018 16:23:54

    Simpatica commedia che affronta il tema della bigamia con garbo ed ironia, adatta al modo di recitare sobrio ed ironico di Clifton Webb, brava la Dorothy McGuire

  • Produzione: Golem Video, 2017
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 87 min
  • Lingua audio: Italiano
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • Area2
  • Clifton Webb Cover

    Attore statunitense. Ottimo ballerino, si cimenta nei generi teatrali più disparati, ottenendo grande successo sulle scene fino al 1944, quando decide di dedicarsi completamente al cinema. Con Vertigine (1944) di O. Preminger si rivela attore dallo stile personalissimo, tratteggiando un personaggio caratterizzato da un umorismo sottile e nervoso e da una distinzione squisitamente britannica, ripreso e perfezionato in numerosi altri film di successo, tra cui si ricorda la serie del Signor Belvedere (inaugurata da Il Signor Belvedere va in collegio, 1949, di E. Nugent) e Titanic (1953), Tre soldi nella fontana, Il mondo è delle donne (1954) e Il ragazzo del delfino (1957) di J. Negulesco e Storia cinese (1961) di L. McCarey. Approfondisci
  • Dorothy McGuire Cover

    Propr. D. Hackett M., attrice statunitense. Già attiva a Broadway, bellezza diafana dallo sguardo limpido, esordisce in Claudia (1943) di E. Goulding: ruolo da protagonista già interpretato in teatro. Al centro del reducismo tra fuga nella fantasia (Il villino incantato, 1945, di J. Cromwell) e realismo psicologico (Anime ferite, 1946, di E. Dmytryk) è luminosa vittima predestinata, priva della parola, in La scala a chiocciola (1946) di R. Siodmak. Intanto accompagna, non senza rigidezza, le prime regie di E. Kazan: melodrammi puntigliosi nella messa in scena (Un albero cresce a Brooklyn, 1945) ma ingessati (Barriera invisibile, 1947). Vivace nella commedia superficiale (Una sposa insoddisfatta, 1950, di C. Binyon) e di successo (Tre soldi nella fontana, 1954, di J. Negulesco) resta funzionale... Approfondisci
  • Charles Coburn Cover

    Attore statunitense. Agli inizi del Novecento ottiene grande popolarità in teatro. Ritiratosi dalle scene nel 1937, dopo la morte della moglie, l'attrice I. Wills, approda al cinema soltanto in tarda età, diventando in breve un popolare attore di sfondo grazie a un'innata ironia accoppiata a una corporatura massiccia e a un'originale caratterizzazione fisica (monocolo e sigaro in bocca). Tra le sue interpretazioni, il ruolo dell'anziano inquilino in Molta brigata vita beata (1943) di G. Stevens, con cui vince l'Oscar come attore non protagonista, e il ricco Hugo van Cleve in Il cielo può attendere (1943) di E. Lubitsch. Approfondisci
Note legali