Momenti di gloria (2 DVD). Edizione speciale

(Chariots of Fire)

Titolo originale: Chariots of Fire
Regia: Hugh Hudson
Paese: Gran Bretagna
Anno: 1981
Supporto: DVD
Numero dischi: 2
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Descrizione
Olimpiadi di Parigi 1924. I 100 e 400 metri piani sono vinti da due atleti britannici: uno, figlio di un banchiere lituano, corre per superare il complesso dell'essere ebreo; l'altro, figlio di un missionario scozzese, per la gloria di Dio.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Orulio

    22/09/2018 21:51:30

    Un film che sicuramente ci dà notevoli spunti oltre a una forte carica di entusiasmo e divertimento. È tra i 4 o 5 film che ho rivisto piú e piú volte in vecchia videocassetta. Harold Abrahams e Eric Liddell sono diventati miei amici. La memorabile colonna sonora dei Vangelis ci introduce nella particolare atmosfera dell'Inghilterra degli anni venti ove competizione nazionalismi e ambizioni personali si intrecciano in modo del tutto unico e particolare. Ognuno dei personaggi principali è evidentemente pieno dell'entusiasmo di chi è nel fiore degli anni e desidera la gloria, desidera lasciare il segno. Salvo uno soltanto, di questi giovani atleti, animato da un'energia diversa che lo fa pacato, riflessivo e inaspettatamente saggio. C'è chi è nel fiore degli anni e chi non lo è piú da un pezzo: si tratta di due personaggi veramente notevoli, in stile british che piú british non si può: due volponi che dirigono le cose dall'alto; due eminenze che tengono in mano le leve del potere. Dipoi la storia si dipana in maniera appassionante e piacevole. Di uno dei giovani atleti si dirà che è piú cupo, piú duro, piú, se vogliamo, ossessionato dal dover vincere a tutti i costi. Dell'altro atleta si dirà: «Un vero uomo di princípi». A noi scoprire come e perché. Mi ha impressionato molto un particolare, un vero colpo di genio della regia: si tratta di un'inquadratura, verso la fine del film nel bel mezzo di una delle scene piú concitate: un'inquadratura che forse non dura nemmeno un secondo del volto di Harold. Ed è in quell'attimo, in quel mezzo secondo, che sono così tante le cose che quel volto esprime. Grande film, grande regia, grandi momenti, grande musica. Una storia bellissima, tanto piú che probabilmente è vera.

  • User Icon

    Andrea

    19/09/2018 19:04:22

    Questo film mi ha tenuto compagnia 20 giorni a letto con una febbre che non voleva andar via. È tra i 4 o 5 film che ho visto piú e piú volte in vecchia VHS. Sono stato davvero in ottima compagnia con Harold Abrahams ed Eric Liddell: in quei giorni sono diventati i miei amici. Insieme a tutti i loro compagni e al loro cameratismo, il tutto accompagnato dalla memorabile colonna sonora dei Vangelis nell'atmosfera dell'Inghilterra degli anni venti. E che dire di quei due super mega vecchi personaggioni che dirigono l'università? Che dire di queste due eminenze che tengono in mano le leve del potere? Che tipi super incredible fully Cambridge British elevati all'ennesima potenza! Ma torniamo a Harold e a Eric. L'uno piú cupo, piú duro, piú, se vogliamo, ossessionato dal dover vincere a tutti i costi. L'altro, proprio come si dirà durante il film: «Un vero uomo di princípi», che vuole vincere per motivazioni che vanno oltre il proprio ego. Un uomo che riesce a comunicare agli altri la propria fede sempre in maniera oserei dire luminosa, vera, autentica, e, se vedrete il film, con l'esempio. Harold e Eric, due uomini così diversi. Infatti vedrete come l'uno e l'altro accoglieranno interiormente in modo diverso i vari momenti, le varie prove cui ciascuno andrà incontro durante tutte queste preparazioni e prove atletiche. E, a mio modesto avviso, un vero colpo di genio della regia quell'inquadratura, che forse non dura nemmeno un secondo, del volto di Harold durante una delle esaltanti scene finali del film, la scena, diciamo così, in cui un connazionale di Harold può - o non può vincere, ecco, diciamo così. Ed in quell'attimo, in quel mezzo secondo, sono così tante le cose che ci dice il volto di Harold... cose così diverse da ciò che ci dicono le azioni, la vita, le parole e le espressioni del suo rivale Eric, rivale che, infine, forse, e dico forse, non lo so, probabilmente rivale piú non è. Una storia bellissima, tanto piú che probabilmente è vera.

Scrivi una recensione
  • Produzione: 20th Century Fox Home Entertainment, 2012
  • Distribuzione: Warner Home Video
  • Durata: 123 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Italiano (DTS 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano; Inglese
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: commenti tecnici: commento audio del regista Hugh Hudson; dietro le quinte (making of): "Con le ali ai piedi"; speciale: "Momenti di gloria: rimpatriata"; scene inedite in lingua originale: sette scene aggiuntive; trailers: trailer cinematografico originale