Traduttore: G. Magi
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 28 novembre 2017
Pagine: 384 p., Brossura
  • EAN: 9788804683902
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Tra i ghiacci della Siberia, i prigionieri lavorano senza sosta nei boschi a temperature polari: nello stomaco brodo di cavoli e pochi grammi di pane. Sola via d'uscita le automutilazioni che aprono le porte dell'ospedale; unico paradiso, qualche giorno di riposo e una coperta. Con una scrittura di straziante impersonalità che mette il lettore davanti ai nudi fatti, Gustaw Herling - intellettuale cosmopolita che ha vissuto sulla propria pelle lo scandalo del Male nella storia del Secolo breve - racconta il gulag in questo libro-testimonianza che è quasi un Bildungsroman. Pubblicato a Londra nel 1951, in Italia nel 1958 e solo negli anni Ottanta in Polonia, "Un mondo a parte" - ha scritto Ignazio Silone - «malgrado tutti gli orrori che descrive, è un libro di pietà e di speranza».

€ 12,75

€ 15,00

Risparmi € 2,25 (15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco La Placa

    22/09/2018 08:25:40

    Sembra irreale l'atmosfera nella quale Herling è in grado di calare il lettore. Egli riesce a metterlo di fronte alla crudezza di un mondo, quello dei campi di lavoro sovietici, con una semplicità disarmante, semplicità che tuttavia non esime dal reale confronto con l'inumano, il tragico, l'assurdo. Uno dei testi più riusciti nella descrizione della vita del prigioniero e del suo rapporto con gli altri nel campo di lavoro, oltre che della relazione tra condannati e mondo esterno.

Scrivi una recensione