Categorie

P. Laslett

Traduttore: G. Vola
Editore: Jaca Book
Edizione: 2
Anno edizione: 1997
Pagine: 352 p.
  • EAN: 9788816400436
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    silviagoi

    13/06/2014 10.56.36

    Due linee organizzative sembrano attraversare questa ricerca: una dall'aspetto evenemenziale e in questo senso anche antropologica, che ricostruisce aspetti di vita materiale inglese con metodo di tradizione solidamente scientifica. Ma nella stessa scelta del titolo emerge un'altra ombra connotativa, intima e non quantificabile: è la Little England che veniva un tempo rievocata come età dell'oro ad essere in questione, spinta temporalmente sempre più all'indietro per semplice correttezza storica. Il testo va letto pensando a certo Orwell, alla sua Inghilterra 'senza macchine'. Sarà esistita?

  • User Icon

    Piero Giombi

    12/05/2014 18.34.35

    Un libro dal titolo fuorviante. Il mondo che abbiamo perduto, cioè il mondo di prima della Rivoluzione Industriale, era dominato dalla fame e dalle malattie. Persino un imperatore, Giuseppe I Asburgo, ebbe a soccombere al vaiolo, ai primi del Settecento. L' autore lo sa e lo dice, ma allora come si giustifica il titolo? Poi, aggiungerei che il libro e' troppo schiacciato sulla situazione inglese del Cinquecento e Seicento. Interessante, comunque, l' osservazione che era un mondo lillipuziano: nell' anno 1700 l' Inghilterra, la Scozia e l' Irlanda avevano in tutto sui 6 milioni di abitanti, la popolazione odierna di uno staterello dell' America Centrale.

Scrivi una recensione