Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo - Aldous Huxley - copertina

Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo

Aldous Huxley

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Mondadori
Collana: Oscar moderni
Edizione: 5
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 4 agosto 2016
Pagine: XV-344 p., Brossura
  • EAN: 9788804670520

nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa straniera - Antologie

Salvato in 1075 liste dei desideri

€ 13,30

€ 14,00
(-5%)

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo

Aldous Huxley

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo

Aldous Huxley

€ 14,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il mondo nuovo-Ritorno al mondo nuovo

Aldous Huxley

€ 14,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (11 offerte da 13,30 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Scelto da IBS per la Libreria ideale perché è un grande romanzo distopico e visionario. Scritto nel 1932 anticipa temi come: l'eugenetica, il controllo mentale, la massificazione usati per creare un nuovo modello di società utopica quanto alienante. "Ritorno al mondo nuovo" è una raccolta di saggi che evidenziano come molte delle sue catastrofiche previsioni si sono avverate molto presto.

Scritto nel 1932, "Il mondo nuovo" è un romanzo dall'inesausta forza profetica ambientato in un immaginario stato totalitario del futuro, nel quale ogni aspetto della vita viene pianificato in nome del razionalismo produttivistico e tutto è sacrificabile a un malinteso mito del progresso. I cittadini di questa società non sono oppressi da fame, guerra, malattie e possono accedere liberamente a ogni piacere materiale. In cambio del benessere fisico, però, devono rinunciare a ogni emozione, a ogni sentimento, a ogni manifestazione della propria individualità. Al romanzo seguono la prefazione all'edizione 1946 del "Mondo nuovo" e la raccolta di saggi "Ritorno al mondo nuovo" (1958), nelle quali Huxley tornò a esaminare le proprie intuizioni alla luce degli avvenimenti dei decenni centrali del novecento. Con una nota di Alessandro Maurini.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,1
di 5
Totale 63
5
30
4
20
3
5
2
5
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    nobile

    11/07/2020 18:39:55

    Il libro si compone di due parti: la prima parte è un racconto vero e proprio. La seconda è una raccolta di saggi che vogliono approfondire alcuni temi e fare il punto della situazione a distanza di un po' di tempo dalla prima. La prima parte è una parodia che porta alle estreme conseguenze alcune idee diffuse all'epoca in cui il romanzo è stato scritto, proiettandole in un futuro remoto. La seconda parte è ricca di interessanti spiegazioni ed approfondimenti; tra l'altro, interessante l'analisi condotta sulla propaganda che si conclude con la seguente massima: "La filosofia ci insegna a non essere mai sicuri delle cose che ci appaiono evidenti. La propaganda, all'opposto, ci insegna ad accettare come assiomatiche certe cose su cui ragione vorrebbe che si sospendesse il giudizio e intervenisse il dubbio". Purtroppo devo riconoscere che l'autore stesso resta vittima della sua massima, mostrando in molte occasioni di essere stato influenzato più dalle certezze della propaganda che dai dubbi della filosofia.

  • User Icon

    STEFANO

    09/06/2020 09:16:38

    Romanzo profetico e tratti geniale. Anche se molte sono le contraddizioni logiche dovute all'epoca in cui il romanzo e' stato scritto e come dice lo stesso autore nei saggi successivi a eccesso di gioventu', tuttavia il libro merita di essere letto. Importantissimi anche i saggi del Ritorno al mondo nuovo, perche' aiutano a comprendere meglio il romanzo e sono di una lucidita' notevolissima. E' libro attualissimo e di grande spunto per chi desideri continuare ad essere un individuo pur dentro una collettivita'

  • User Icon

    GIUSEPPE

    05/06/2020 18:05:40

    Pietra miliare del genere distopico assieme a 1984 di Orwell. Va letto non tanto per la trama, , ma per la lucida immaginazione profetica che l'autore ha saputo mettere in campo nell'immaginare una possibile deriva di una società troppo incentrata sull'utilitarismo. Il mondo nuovo è il romanzo vero e proprio, Ritorno al mondo nuovo è una collezione di articoli o saggi dell'autore o sul romanzo stesso o su alcuni aspetti del libro. Il romanzo, secondo me, è molto affascinante. Ci sono molti spunti che fanno pensare e molti che richiamano direttamente la realtà di oggi, anche se ha quasi 100 anni. Mi piace anche come è scritto: dialoghi e descrizioni ben bilanciati.

  • User Icon

    Luigi

    18/05/2020 19:09:21

    Ho letto solo il mondo nuovo, il ritorno no. Libro interessante.

  • User Icon

    Carlo

    17/05/2020 20:23:12

    Pietra miliare del genere distopico assieme a 1984 di Orwell. Va letto non tanto per la trama, tutt'altro che irresistibile, ma per la lucida immaginazione profetica che l'autore ha saputo mettere in campo nell'immaginare una possibile deriva di una società troppo incentrata sull'utilitarismo.

  • User Icon

    Balu

    17/05/2020 09:10:24

    Spaventoso lo scenario di Il mondo nuovo, probabilmente anche per il fatto che ricorda fin troppo il nostro. Huxley porta all’eccesso alcuni comportamenti del genere umano e li rende normalità, così da tratteggiare un mondo distopico in grado di far riflettere il lettore sull’indirizzo che il genere umano rischia di intraprendere. Questa è a mio avviso la miglior edizione in commercio.

  • User Icon

    Anto

    17/05/2020 08:58:37

    Rispetto ad altri capolavori del genere mi è piaciuto leggermente meno lo stile narrativo. Ma la storia è spaventosa e allucinante. Un futuro che fa riflettere su di noi e le nostre scelte.

  • User Icon

    Michele

    15/05/2020 09:08:45

    Libro geniale! Uno dei capisaldi del genere distopico. Attraverso i vari avvenimenti il lettore è portato a riflettere sulle controversie generate da una società in cui la libertà è solo un vago ricordo. Scritto in maniera magistrale e con spiegazioni dettagliate delle tecnologie e dei costumi di una società futuristica e futuribile. Ma ancor più eccezionale è il saggio "Ritorno al mondo nuovo" in cui Huxley analizza la società del tempo focalizzandosi sul tema del controllo delle masse, rapportando il tutto con il romanzo da lui scritto. Dategli una chance, non ve ne pentirete.

  • User Icon

    Maria Rita

    13/05/2020 19:27:33

    "Comunità, Identità, Stabilità" questo è il motto sociale del mondo descritto da Huxley. Una società divisa in categoria Alfa, Beta, Gamma, Delta ed Epsilon a seconda delle capacità date loro sin dalla nascita tramite indottrinamenti subconsci. La stabilità è la cosa fondamentale e si ottiene quando i cittadini sono convinti di essere felici. E così le nascite si controllano geneticamente. Solitudine, famiglia, religione, malattie, fatica sono completamente cancellati dal DNA attraverso condizionamenti positivi. Un libro la cui visione disumanizzata della società porta a milioni di riflessioni. E il punto focale è il selvaggio John. Lui è cresciuto con una madre, un credo, cosa inammissibile tra i civili. Sogna di vivere in quella società così lontana da lui ma che lo attrae. Succede. Il risultato è drammatico. L'autore ha davvero una visione cupa del futuro ed io rimango sempre attonita per la veridicità che permea un distopico (e fantascientifico in questo caso). Una società veramente estremizzata la sua ma con molti punti riflettenti il reale purtroppo.

  • User Icon

    Giulia

    13/05/2020 10:14:47

    Il nuovo mondo è sicuramente un romanzo interessante dal punto di vista dell’ambientazione e del setting che estremizza alcune delle tendenze scientifiche del nostro tempo distorcendole in una distopia fantascientifica. L’inizio è molto promettente: purtroppo, a mio parere, il romanzo va scemando in sproloqui filosofici sulla vita, l’universo e tutto quanto che, per quanto all’inizio possano aiutare a delineare le differenze di pensiero tra vecchio e nuovo mondo, alla lunga stancano. Il romanzo è piccino, si legge in fretta, ma in alcuni momenti si incastra e poi, non so, il finale non mi ha proprio convinta totalmente. Voto finale: 7.5. Più della sufficienza perché merita comunque una lettura in quanto caposaldo del genere fantascientifico. Il nuovo mondo viene descritto in maniera dettagliata e sembra di veder vivere la società sotto ai propri occhi. Peccato per quei momenti un po’ strascicati.

  • User Icon

    Alessandro

    12/05/2020 18:39:45

    Dopo aver letto 1984, ho deciso di dare una chance al "concorrente", ovvero "Il mondo nuovo", attratto anche dalle moltissime recensioni positive e dal parere, condiviso da molti, che si tratti di qualcosa di molto diverso dall'opera di Orwell. E, in effetti, è diverso. Però non mi ha conquistato. Mi è sembrato di leggere una descrizione un po' confusionaria di un mondo utopico - anche se molti potrebbero dire che è sempre meno utopico di quanto sembri. L'ultima parte del libro poi, "Ritorno al mondo nuovo", proprio non mi è andata giù: mi è sembrato quasi che Huxley si sentisse la verità in persona. Forse l'ho interpretato male io. Forse non è il mio genere. Ma 1984, seppur non sia il mio libro preferito, mi ha lasciato molto di più.

  • Una visione di un mondo apparentemente assurdo, dove ogni piacere diventa legge, ogni rapporto aperto, ed ogni sorta di comodità e lusso concesso. Solo una cosa è vietata, l'individualità a fronte di una massa che ragiona in modo analogo e programmato. L'autore usa una scrittura distopica per avvicinarsi al nostro mondo attuale, dove politici e commercianti vogliono far leva sulle masse non pensanti. Un libro che tutti dovrebbero leggere per aprire gli occhi ed essere persone che forse, un giorno, possono fare la differenza.

  • User Icon

    michy

    11/05/2020 18:29:01

    La società distopica più fantasiosa che io abbia letto finora. Tieni incollati dalla prima all’ultima pagina. Davvero ben scritto!

  • User Icon

    Alessia

    11/05/2020 16:11:06

    L'ho letto nel mio periodo distopie e fantascienza e devo dire che mi aspettavo qualcosa in più. Ci sono momenti grotteschi che ho amato, ma a tratti devo dire che ho fatto fatica ad andare avanti. È comunque, tutto sommato, una lettura piacevole, e indispensabile per chi si interessa al genere della distopia.

  • User Icon

    tamara

    11/05/2020 15:48:05

    Non mi è piaciuto per niente. Difficile da leggere, scrittura non scorrevole, frasi arzigogolate e lunghe che rileggevo più di una volta per capire (ho letto libri molto più vecchi ma più comprensibili). Nessuno dei personaggi mi ha colpito e la trama (se c'è) non è avvincente. L'ho finito solo perché mi ero imposta di valutarlo solo dopo averlo letto tutto e non capisco le opinioni positive. Probabilmente mi è sfuggito il messaggio dell'autore. Capisco che tratta temi che anticipano i tempi ma personalmente non mi ha arricchito.

  • User Icon

    peppe

    11/05/2020 15:12:45

    Mi ero fatto un'altro pensiero di questo libro, mi ha un pò deluso...trovo che manchi qualcosa

  • User Icon

    marco

    11/05/2020 14:44:02

    Un romanzo distopico alla Huxley, intrigante e interessante anche per chi non mastica molto di scienza. Stupendo

  • User Icon

    Giulia

    11/05/2020 13:49:06

    Un libro inquietante per la sua attualità. Huxley si rivela un illuminato nella creazione di questa realtà futurista che sembra così assurda ed esagerata ma che, forse, non è così distante dalla realtà in cui viviamo.

  • User Icon

    Stefania

    11/05/2020 13:15:58

    Ho scoperto questo libro per caso.... un libro di fantascienza pensavo... e invece è molto di più. Fantascienza per l'epoca in cui è stato scritto, tuttavia si rivela terribilmente attuale e quasi inquietante. E' sicuramente una coppia di testi che vale la pena di leggere. Il primo è il vero libro, con una trama e una fine quasi scontata, anche se sempre sperata non realizzarsi. Il secondo è un saggio di analisi dellìautore stesso su quanto scritto, effettuato a distanza di anni, per vedere come la situazione si è evoluta nel tempo. Un ottimo lavoro ben scritto.

  • User Icon

    Antonio Giuzio

    11/05/2020 12:47:53

    Ho letto il libro un annetto fa e lo considero ancora uno dei miei preferiti. Ho trovato altri riferimenti a questo libro in altrettanti libri. Un faro e un libro a mio avviso che suona come una denuncia verso il destino a cui andiamo incontro. scritto nel 1940 circa ed ancora recente. secondo me sottovalutato e a mio avviso da leggere assolutamente.

Vedi tutte le 63 recensioni cliente
  • Aldous Huxley Cover

    Aldous Huxley nacque in una famiglia di grandi tradizioni culturali: il nonno era il biologo T. H. Huxley e suo zio lo scrittore M. Arnold. Studiò a Eton e a Oxford e in una serie di romanzi brillanti ("Giallo cromo", 1921; "Passo di danza", 1923) espresse la crisi dei valori seguita al primo conflitto mondiale. Nel suo romanzo più noto, "Il mondo nuovo" (1932) svolge l'allarmata profezia di una società interamente dominata dagli apparati tecnologici.Tra le opere successive: "La catena del passato" (1936), "Dopo molte estati" (1939), "Filosofia perenne" (1945), "Le porte della percezione" (1954), "Paradiso e inferno" (1956) e "Ritorno dal mondo nuovo" (1956).Da: "Enciclopedia della Letteratura", Garzanti, 2003 Approfondisci
Note legali