-25%
Moniti all'Europa - Thomas Mann - copertina

Moniti all'Europa

Thomas Mann

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Mondadori
Collana: Oscar saggi
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 21 novembre 2017
Pagine: XXIII-350 p., Brossura
  • EAN: 9788804681731
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Nella lista dei desideri di 50 persone

€ 11,25

€ 15,00
(-25%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Moniti all'Europa

Thomas Mann

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Moniti all'Europa

Thomas Mann

€ 15,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Moniti all'Europa

Thomas Mann

€ 15,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 15,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Scelti e pubblicati da Mondadori nel 1947, a cura di Lavinia Mazzucchetti, i testi etici e politici raccolti in questo libro furono scritti da Thomas Mann tra il 1922 e il 1945. La silloge si apre con il grande discorso berlinese del 1922 «Della repubblica tedesca» che segna l'approdo di Mann al pensiero democratico, e comprende tra l'altro la lettera al preside dell'università di Bonn che gli aveva tolto la laurea honoris causa, e i cinquantacinque radiomessaggi violentemente antinazisti inviati dall'America al popolo tedesco durante la guerra. Come scrive Giorgio Napolitano nella sua Introduzione, «la riflessione di Mann resta incancellabile - al di là dell'influenza che poté esercitare nel suo Paese prima e dopo essere stato costretto all'esilio -, riflessione che di certo non poté essere tale da salvare la Germania da quindici anni di regressione barbarica. È una lezione che torna ad ammonirci e illuminarci, nelle crisi sociali, culturali e politiche di questo inizio del XXI secolo in Europa».

Settanta anni dopo la prima pubblicazione vengono riediti i saggi politici di Thomas Mann. Nella raccolta è presente anche un saggio del 1922, ma i più furono scritti fra il 1930 e il 1945 e hanno a che fare eminentemente col nazismo e con la guerra. Sono documenti storici, ma il lettore resterà sorpreso di quanto essi parlino almeno altrettanto all’attualità. Documenti storici, certo, tragici. Nel 1930, mentre la Repubblica di Weimar si suicidava, Mann rivolgeva Un appello alla ragione: orgoglioso del proprio ancoraggio alla borghesia, proprio a essa si rivolge, perché non si lasci spaventare da parole come socialismo e marxismo, ma guardi invece al vero pericolo, il nazismo. Appello inascoltato. Nel 1938 (...) Mann avvertiva (L’altezza dell’ora) che si sarebbe andati comunque alla guerra, perché il fascismo esclude la pace e la pace esclude il fascismo (...). Nei suoi radiomessaggi trasmessi durante la guerra, Mann aveva avvertito più volte che soltanto se fosse riuscita a liberarsi da sola di Hitler la Germania avrebbe potuto sperare in un trattamento magnanimo dopo la sconfitta. Borghese, tedesco e cosmopolita in quanto tedesco: così Mann presentava se stesso. (...) Nel marzo 1945 (...) Mann diceva per radio che la Germania non sarebbe morta, ma avrebbe assunto una nuova figura e avrebbe avuto una nuova vita. A guerra finita ribadiva che la storia del mondo non finiva, che la Germania ne faceva parte e che, sebbene la politica di potenza continuasse e non lasciasse prevedere molto di buono, tuttavia la diminuita importanza dei confini politici avrebbe favorito un umanesimo sociale, molto superiore alla democrazia borghese. Utopie? Forse. Ma è nel saggio che dà il titolo al libro, Attenzione, Europa!, che si leggono le cose più amaramente attuali. Nel 1936 l’allora sessantunenne Thomas Mann dichiarava di non amare la gioventù dei suoi tempi, una gioventù che si adagiava nella vita collettiva, desiderava “vacanze continuate dal proprio Io”, liberarsi dal pensiero e “anche dalla paura, naturalmente, paura della vita”. Quei giovani lui li chiama dei primitivi che disprezzano l’idealismo e tutto ciò che ha a che fare con esso; innamorati della tecnica, ma niente affatto della ragione, sono dentro una superstizione modernamente democratica, una superstizione sentimentale che mirava “all’abolizione di ogni differenza fra verità e menzogna”. Mann non era ottimista: prevedeva che “questo pseudo-pensiero” avrebbe avuto il potere “di convertirsi con audace violenza in storia”. La partita – scriveva allora, nel 1936 – è già perduta. Disgraziatamente aveva ragione. L’umanesimo militante, da lui invocato, non ebbe successo e forse non ebbe un numero sufficiente di praticanti. Teniamocelo per detto.

Recensione di Enrico De Angelis

  • Thomas Mann Cover

    Dopo la morte del padre si trasferisce prima a Monaco con la famiglia, poi soggiorna con il fratello a Roma e Palestrina. Tornato a Monaco, lavora nella redazione del Simplicissimus, ma presto si dedica esclusivamente alla letteratura.Il primo dopoguerra segna la sua definitiva affermazione, diventando massimo rappresentante della letteratura tedesca. Nel 1929 vince il Premio Nobel per la letteratura e pochi anni dopo decide di lasciare la Germania per trasferirsi prima nei Paesi Bassi e in seguito negli Stati Uniti dove rimane fino al 1952 per poi spostarsi in Svizzera.Mann sin da subito imposta la problematica dell'isolamento dell'individuo di fronte alla società borghese, e porterà avanti tale questione in tutti i suoi romanzi e racconti. Decisivo per il suo sviluppo intellettuale... Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali