Categorie
Traduttore: P. Mirizzi Zoppi
Editore: TEA
Collana: Best TEA
Anno edizione: 2009
Formato: Tascabile
Pagine: 323 p. , Brossura
  • EAN: 9788850219780
Disponibile anche in altri formati oppure usato:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    dany

    02/07/2011 21.42.51

    lo stile Cussler si vede se scrive da solo. con l'aiuto d altri scrittori le storie s xdono? manca l'adenalina, i finali sono troppo "scontati".

  • User Icon

    Gianni F.

    30/06/2011 18.45.10

    Primo ed ultimo libro di Cussler che leggo. Delusione assoluta. Trama inesistente, dialoghi mosci e scontati, un fumetto di serie B. Terminato come "fioretto".

  • User Icon

    GRAZI

    22/07/2010 21.24.31

    Si lascia leggere. Non ai livelli di Dirk Pitt ma mille volte meglio dei libri scritti con Craig Dirgo!

  • User Icon

    Massimo

    24/02/2009 14.42.28

    Ho letto quasi tutti i libri di Cussler e concordo con i molti che ritengono che il periodo di maggior estro dell'autore sia ormai alle spalle. Ciò detto la lettura dei suoi libri è sempre godibile, c'è sempre qualche trovata originale o particolarmente avvincente, anche se Kurt Austin secondo me non si dissocia abbastanza da Dirk Pitt, finendo penalizzato in questo senso dal confronto impegnativo con quello che i fans di Cussler ritengono a ragione il loro idolo. Comunque, tranne qualche tratto del racconto un pò inverosimile e tante, forse troppe, circostanze favorevoli ai nostri eroi nei momenti critici, il libro ha degli spunti interessanti e, soprattutto nell'ultimo terzo circa, un incalzare delle azioni che ricorda in parte i suoi migliori libri.

  • User Icon

    mark

    19/04/2007 20.23.25

    Premetto che sono un fan di Cussler, ma questo racconto mi ha abbastanza deluso.Non c'è quella suspence dei libri precedenti ( atlantide, tesoro oppure l'oro dell' inca), si perde in una storia con dei salmoni geneticamente modificati assurdamente feroci. La storia del dirigibile tedesco con le mummie vecchie di decenni in un caso e secoli nell'altro è campata in aria. Comunque Kemprecos è a mio avviso un' imrattacarte senza nessun talento per scrivere. Sarebbe meglio che Cussler scriva da solo i suoi libri. Almeno sono originali e non perdono colpi. CIAO

  • User Icon

    koros

    09/03/2007 14.17.18

    Kurt Austin e' un tipo interessante ma nei precedenti episodi era meglio. E' un degno erede di Pitt. Il personaggio ha bisogno di qualche aggiustamento; inoltre il rapporto con Zavala e' un po' "impersonale".

  • User Icon

    Gabriele86

    18/01/2007 00.05.04

    Per me è la prima volta che leggo un libro di Clusser&Kemprecos, al quale faccio i miei più sentiti complimenti,per il fascino della storia e per i personaggi che ti conducono a una lettura avvincente e scorevole.BRAVI!

  • User Icon

    elisa

    21/12/2006 23.03.18

    finalmente la definizione del personaggio austin... libro scorrevole e avvincente. sperando che il vero erede di Dirk Pitt sia Austin e non sia tutta la sua prole... bravo anche Kempecos che finalmente ha capito lo spirito degli scritti di cussler

  • User Icon

    alberto grosso

    14/12/2006 00.53.01

    Dopo un esordio col botto:IL SERPENTE DEI MAYA e due flop: ORO BLU e LO ZAR DEGLI OCEANI, ecco una bella storia. Finalmente Kurt Austin prende il posto nel nostro cuore a Dirk Pitt. MORTE BIANCA benchè non abbandoni lo schema narrativo di Cussler. Passato-pericolo mondiale-oceani-cattivone che muore, tiene incollati e diverte. Entusiasmante l'inseguimento delle slitte, mi ha ricordato una fuga in Cord del '22 ad Aspen sulle piste da sci inseguiti da giapponesi cattivi in DRAGOON. Non lo so quanto di Cussler ci sia in questa collana, comunque bravo a Paul Kemprecos. Questo è il suo miglior romanzo. Ben vengano altri anche perchè Dirk Pitt Junior non è all'altezza e dovremmo accontentarci di Kurt Austin.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione