Morte di un commesso viaggiatore

Death of a Salesman

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Death of a Salesman
Paese: Stati Uniti
Anno: 1985
Supporto: DVD
Salvato in 23 liste dei desideri
Arrivato alla fine della propria carriera, un uomo anziano, spremuto come un limone e buttato via, scopre il vuoto della sua vita, accorgendosi di valere più da morto che da vivo. E se ne va, volontariamente.
  • Produzione: Pulp Video, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 130 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: Full screen
  • Area2
  • Contenuti: foto; trailers; filmografie
  • Dustin Hoffman Cover

    "Propr. D. Lee H., attore statunitense. Piccolo, nervoso, dall'inconfondibile voce nasale, il volto lontanissimo dalla classica bellezza hollywoodiana, già dal debutto cinematografico con il cult-movie Il laureato (1967) di M. Nichols inaugura il personaggio del «piccolo uomo» introverso e complessato con il quale attraversa più di trent'anni di cinema americano. Nel film interpreta un timido giovane di buona famiglia borghese che viene sessualmente svezzato da un'amica dei genitori, della cui figlia poi si innamora, con tutte le conseguenze del caso. Antidivo per eccellenza, raffinato interprete teatrale, sostenitore sfegatato del metodo di Strasberg, incarna alla perfezione il tipo attoriale della f New Hollywood: non si tira indietro di fronte ai ruoli sgradevoli (il barbone storpio Rizzo... Approfondisci
  • Charles Durning Cover

    Attore statunitense. Dopo la seconda guerra mondiale comincia a recitare a teatro, ottenendo un notevole successo. Nel 1965 appare per la prima volta sul grande schermo con Harvey Middleman, Fireman (Harvey Middleman, pompiere) di E. Pintoff e comincia così una lunga e densissima carriera di caratterista. Nel 1970 è con B. De Palma in Hi, Mom! e con J. Frankenheimer in Un uomo senza scampo. Il suo volto rassicurante e istintivamente simpatico non trova mai un ruolo da protagonista principale, ma D. sembra infaticabile e recita in più di cento film. Tra le sue interpretazioni migliori: La stangata (1973) di G.R. Hill, Quel pomeriggio di un giorno da cani (1975) di S. Lumet, la spassosa figura del padre di J. Lange innamorato di D. Hoffman in Tootsie (1982) di S. Pollack, il ritratto del colonnello... Approfondisci
Note legali