Editore: Youcanprint
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 15 maggio 2018
Pagine: 316 p.
  • EAN: 9788827826522

41° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Cinema, musica, tv, spettacolo - Musica - Stili e generi - Classica occidentale

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Come in ogni fiaba che si rispetti anche nel "Flauto magico" è possibile trovare significati assai diversi tra loro, messaggi cifrati destinati a una marea di interpretazioni. Goethe dichiarò che l'opera è piena di «inverosimiglianze che non tutti sono in grado di apprezzare nella giusta maniera». Gli autori ricercano questa "giusta maniera" goethiana, tenendosi il più possibile vicini all'ambiente culturale dei protagonisti. La chiave di lettura più oggettiva si rifà agli avvenimenti coevi. A Vienna si percepiva nettamente un clima di sospetto e di controllo poliziesco. La monarchia temeva da un giorno all'altro qualche insurrezione. Non si parlava d'altro che di Cagliostro, il quale si era dichiarato capo degli illuminati di Baviera. Il Sant'Uffizio emanò nel 1791 il verdetto di colpevolezza e all'interno dello Stato Pontificio fu proibito a chiunque di aderire alla setta egiziana e a quella degli illuminati. In questo contesto scosso da altri eventi rivoluzionari nacque il "Flauto magico". Il libro ricostruisce quel mondo, così che il lettore possa ambientarvisi e vivere le emozioni che gli spettatori avranno provato ascoltando la musica di Mozart alla fine del XVIII secolo.

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibile in 5 gg lavorativi

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Francesco

    10/11/2018 09:31:02

    Un copia-incolla dei volumi precedenti (intere pagine sono proprio identiche).

  • User Icon

    Paolo

    22/07/2018 14:39:57

    A Bianchini e Trombetta premeva ricordare a chiunque se ne fosse scordato, di aver già scritto in precedenza altri due libri (sempre su Mozart, ovviamente) da dimenticare. In barba agli autori di questa terza "fatica" comicamente revisionista e autoreferenziale, gli dei rimangono saldamente al loro posto e se la ridono alla grande. Se non avete tempo e soldi da buttare, lasciate perdere!

  • User Icon

    Simone

    17/07/2018 18:49:52

    Libro molto interessante! Come del resto lo sono anche gli altri pubblicati dagli stessi autori. Consigliato per chi vuole andare oltre le apparenze

  • User Icon

    Miranda

    17/07/2018 18:34:39

    Ho letto e riletto il libro, perchè non semplice e ricco di contenuti. Condivido quanto esposto dagli autori anche se su determinati aspetti preferisco tenermi ancora qualche dubbio (Bobbio docet :D ). Non credo assolutamente che l'opera voglia reinterpretare alcunchè, come amaramente leggo nei commenti sotto, ma semplicemente espone i fatti in maniera oggettiva, ponendo il punto di vista su un gradino più alto e razionale. Non ho ancora avuto modo di leggere gli altri libri pubblicati dai due musicologi, ma sicuramente entreranno nella mia wishlist!!

  • User Icon

    Mario

    07/07/2018 13:06:00

    Il libro si proporrebbe di fornire una nuova interpretazione del capolavoro mozartiano ma, come del resto gli altri volumi di questa coppia (regolarmente massacrati o ignorati dagli studiosi qualificati, presso i quali non godono di alcun credito), affastella in modo caotico teorie non provate in nessun modo, e anzi spesso già ampiamente demolite in sede scientifica, oltre che inaccettabili manipolazioni della letteratura secondaria sull’argomento. Privo di metodo e a volte risibile (viene citata come auctoritas addirittura una utente di youtube con nickname…), ha il torto imperdonabile, in sede critica, di riportare ipotesi senza argomenti oggettivamente sostenibili: molte delle sparate sensazionali prodotte hanno nota a piè pagina che rimanda, quale documentazione, ai libri scritti dagli stessi autori, in un corto circuito involontariamente esilarante. Un volume di nessun valore.

  • User Icon

    Mauro

    20/06/2018 09:57:59

    Un bel libro nuovo che ho divorato in pochi giorni. Non è il solito volume sui simboli, ma racconta gli ambienti e le vicende del lontano 1791 legate all'opera di Mozart. Chiarisce il significato massonico del Flauto magico e dedica molto spazio a raccontare retroscena alcuni inediti. Sono molte le novità, musicali e storiche, anche per la descrizione minuziosa dei rapporti tra Mozart e l'ala estremista di una massoneria deviata. Lo consiglio perché passa in rassegna criticamente tutte le interpretazioni del Singspiel che sono state date dalla fine del Settecento in poi.

  • User Icon

    Francesco

    18/06/2018 10:38:40

    Pessimo, come gli altri d'altronde.

Vedi tutte le 7 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione