Il mulino dei dodici corvi

Otfried Preussler

Traduttore: G. Agabio
Editore: Longanesi
Collana: La Gaja scienza
Edizione: 2
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 6 novembre 1989
Pagine: 285 p., Rilegato
  • EAN: 9788830409132
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Disponibile anche in altri formati:
Descrizione

Krabat, giovane orfano che vaga di villaggio in villaggio all'epoca in cui quello del viandante era quasi un mestiere, fa uno strano sogno: undici corvi appollaiati su una stanga lo chiamano con insistenza, invitandolo al mulino della palude di Kosel. Poiché il sogno si ripete per più notti, il ragazzo decide di mettersi alla ricerca di quel luogo, lo trova davvero, viene ingaggiato dal mugnaio come apprendista e inizia il suo tirocinio con altri undici garzoni. Ben presto Krabat si rende conto d'essere finito in una scuola di magia nera, ma, allettato dall'idea di diventare un esperto nell'"arte delle arti", quella che consente di acquisire un immenso potere, accetta di seguire gli insegnamenti del mugnaio-maestro. Allievo diligente, Krabat non sa però rinunciare al mondo esterno ed è sempre pronto a coglierne i richiami di vita e d'amore; inoltre, troppe sue domande rimangono senza risposta: chi è il misterioso compare che giunge al mulino nelle notti di novilunio? Quali orribili sostanze tritura quella che viene chiamata la Macina Morta? Così, nel ragazzo matura a poco a poco la decisione di opporsi al potere del maestro, di trasformarsi da allievo prediletto in antagonista. Ecco che allora la favola si rivela per quello che è: un romanzo sulla scelta fra potere e amicizia, potere e amore, potere e libertà. Un romanzo che, dopo aver immerso il lettore nella cupa atmosfera della magia usata a scopi malvagi, lo fa riemergere alla luce del sentimento.

€ 8,96

€ 16,60

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

17 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 14,11

€ 16,60

Risparmi € 2,49 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Barbi

    30/01/2009 20:31:40

    un gran bel libro devo ammettere.. anke se un po' troppo da bambini per il mio punto di vista... anche perchè alla fine è incocludente... non si sa ki sia l'uomo incappucciato che arriva d notte.. e non s scopre neanche che cosa venga tritato nella Macina Morta... boh... mi è parso un po' blando il finale...

  • User Icon

    Luciano

    07/01/2009 16:41:01

    Pur non essendo più un ragazzino consiglio a tutti questo romanzo. Immergendoti nella lettura sembra di vivere davvero nel mulino e di carpirne i segreti. Unico appunto : avrei prolungato leggermente il finale per renderlo più avvincente. In ogni caso molto molto bello...

  • User Icon

    Paolo

    30/07/2008 18:32:02

    Bellissimo, non lo si può spiegare, è da leggere. Dopo, rimane qualcosa.

  • User Icon

    Giugumenta

    18/07/2008 23:01:02

    Questo libro è incredibile... Mi ha lasciato senza fiato! Potrei sprecare parole e parole di elogio ma l'unica cosa da fare è LEGGERLO! Consigliato al 101% Non ve ne pentirete!

  • User Icon

    Pinco Pallino

    24/06/2008 11:13:55

    Ho letto questo libro a 14 anni, poi l'ho riletto credo verso i 18 e di nuovo intorno ai 30. Penso che la qualità di un libro sia valutata meglio se non viene considerata in assoluto ma in rapporto alle intenzioni dell'autore ed alla natura dell'opera. Questo libro è una fiaba, e secondo me come fiaba è un capolavoro. L'autore attinge ad un patrimonio mitologico, che dimostra di conoscere molto profondamente, per trarne pochi essenziali elementi su cui costruisce la sua storia. Il tutto rielaborato nel segno della linearità e della semplicità che in un romanzo possono spesso essere dei difetti, ma che in una fiaba sono imprescindibili. Il mulino della palude di Kosel è il mulino Grotti della mitologia nordica, che macina le ere; il suo asse è inclinato come quello del mulino cosmico che ha per asse l'asse di rotazione terrestre; il vecchio mugnaio-stregone ha un occhio solo come Odino quando si presenta ai mortali in forma di uomo; i corvi sono animali sacri a Odino; la liberazione di Krabat da parte della kantorka è come il passaggio dal paganesimo al cristianesimo; i dodici mugnai più uno con la necessità del sacrificio ciclico per non fare arrestare il tempo è un riferimento al rapporto calendario solare-calendario lunare. Penso che raccontare tutto questo con naturalezza e semplicità non sia né facile né banale.

  • User Icon

    rainbow

    04/12/2007 17:49:10

    Deludente: promette molto, con la copertina accattivante, con l'abstract, con lo stesso titolo, poi lo leggi e... nulla, o quasi. La storia è d'una banalità sconcertante, potrebbe puntare molto sull'ambientazione fiabesca, i boschi, le selve, le nevicate, gli esseri al confine tra mondo umano e mondo elfico, ma non sfonda nemmeno lì. Cosa dire? Lettura piatta, ai confini dell'inutile.

  • User Icon

    fabrizio

    21/02/2007 17:10:57

    Assolutamente da leggere. e rileggere!

  • User Icon

    naty

    22/06/2006 14:19:41

    L'ho letto 6 anni fà..è un libro stupendo specie per chi come me è affascinato dalla magia..l'ambientazione e il modo di narrare dello scrittore ti fanno sembrare parte del racconto. Cosa dire di più se non che è un libbro da leggere tutto d'un fiato ti lascia con grandi pensieri e domande in testa,il finale è quel che è ma non per questo il libro perde importanza..anzi..sembra segnare il ritorno alla solita vita frenetica ^__^

  • User Icon

    elen@

    02/05/2005 18:14:31

    semplicemente bellissimo!

  • User Icon

    fazz

    23/12/2004 13:19:41

    grande uno dei migliori libri che abbia mai letto

  • User Icon

    maria antonia

    23/01/2003 11:04:39

    questo romanzo mi è piaciuto moltissimo. ed è raro che riescano a piacermi autori contemporanei, leggo solo classici. lo definerei un romanzo di formazione, dove appunto seguiamo il protagonista nella sua fatica di crescere e di affrancarsi dalla fascinazione del male. l'ambientazione è perfetta. l'unico difetto? il finale un po' frettoloso per quanto poetico, troppo in contrasto con il resto della narrazione statica e ciclica e per questo efficace perchè rispecchia la situazione del mulino incatenato in un incantesimo malefico.

  • User Icon

    Lord Yupa

    20/11/2002 22:05:43

    Il giovane Krabat (14 anni), vagabondo nella Germania di qualche secolo fa (1700?), viene chiamato da un sogno a lavorare in un misterioso mulino. Qui, assieme ad altri garzoni, imparerà a trasformarsi in corvo e poi, via via, le varie arti della magia nera, sotto l'insegnamento inflessibile e tirannico del vecchio maestro... scoprendo poi come i meccanismi del luogo in cui si trova non portano soltanto al potere che l'uso degli incantesimi concedono (il maestro domina tranquillamente le sorti politiche della Sassonia, senza che nessuno lo sappia), ma esigono anche dei pesanti tributi in termini di felicità, libertà, e... vite umane. Guidato dalla luce dell'amore saprà ribellarsi e affrancarsi da una schiavitù che, prima di tutto, gli viene da se stesso. Che dire? Una favoletta, da leggersi in pomeriggio. Interessante perché affonda le radici nelle tradizioni popolari, mescolando un meraviglioso leggero con racconti buffoneschi o irrazionali senza che ci si trovi appesantiti da chissà quale morale, ma, in fin dei conti, nemmeno una chissà quale indagine profonda nelle cose del mondo. Senza pretese, lascia così lievemente delusi, specie nel finale che, oltre a non essere assolutamente sorprendente nel contenuto, risulta alquanto brusco e inaspettato nella forma. Forse un libro per ragazzi che non ambisce a presentare maggiori livelli di lettura più stimolanti (come invece fanno La pietra del vecchio pescatore di Pat O'Shea, oppure La storia infinita di Michael Ende).

  • User Icon

    mauro

    10/05/2000 23:02:39

    Un grande libro per ragazzi, che piace anche agli adulti. Lo definirei una specie di incrocio fra i fratelli Grimm e Carlos Castaneda. Molto avvincente e appassionante davvero.

Vedi tutte le 13 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione