Multiculturalismo. Lotte per il riconoscimento

Jürgen Habermas,Charles Taylor

Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2008
Formato: Tascabile
In commercio dal: 14 novembre 2008
Pagine: 120 p., Brossura
  • EAN: 9788807720710
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Nel testo si affrontano le alternative teorico-normative con cui governare la babele multiculturale del mondo contemporaneo. Le difficoltà derivano dal fatto che, in democrazia, il riconoscimento politico della diversità culturale non può che poggiare sull'eguaglianza dei diritti. Secondo i liberali la politica si fonda sull'universalismo delle norme giuridiche e dunque rimane neutrale rispetto alle varie concezioni etiche "private". Secondo i comunitari la politica si fonda invece sulla differenza dei valori etici.

€ 5,95

€ 7,00

Risparmi € 1,05 (15%)

Venduto e spedito da IBS

6 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Lucivero

    08/01/2010 11:51:25

    Sono passati circa 15 anni da quando il filosofo canadese Taylor e il filosofo tedesco Habermas cominciarono a riflettere sulle questioni legate agli assetti istituzionale derivanti da quello che tecnicamente e fenomenologicamente può essere definito il «pluralismo dei mondi della vita». Da quel momento il tema del «multiculturalismo», come questione sociale urgente, è apparso nelle agende di tutti i paesi europei e americani. Sulla scorta di una forma di pensiero postmoderno, fortemente critico nei confronti dell’imperialismo del soggetto occidentale, molte culture e tradizioni minoritarie hanno cominciato a richiedere un adeguato riconoscimento all’interno della propria comunità politica e ciò ha richiesto approcci e soluzioni differenziate a seconda degli Stati, dacché non tutti hanno avuto la stessa storia e la stessa evoluzione istituzionale. Questo testo, oltre ad aver dato adito a soluzioni liberali, comunitarie, ibridanti e connesse con una nuova antropologia relazionale, offre anche un quadro sintetico della situazione in Canada e in Germania.

Scrivi una recensione