Il multiculturalismo. La sfida della diversità nelle società contemporanee

Andrea Semprini

Editore: Franco Angeli
Anno edizione: 2000
In commercio dal: 21 novembre 2003
Pagine: 176 p.
  • EAN: 9788846421104
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Descrizione
Il multiculturalismo è un rivelatore delle profonde mutazioni in corso nelle società contemporanee. Lo sviluppo dell'individualismo, la centralità dei fattori socioculturali, l'importanza della circolazione del senso nello spazio sociale precipitano la crisi dello spazio pubblico tradizionale, aprono la transizione verso uno spazio multiculturale. La principale posta in gioco nel multiculturalismo è la capacità dei sistemi sociali di accettare uno spazio sociale più aperto e diverso. Differenza e identità, uguaglianza e giustizia, relativismo e universalismo, cittadinanza: sono le categorie stesse della modernità che si trovano rimesse in discussione.

€ 22,00

Venduto e spedito da IBS

22 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Michele Lucivero

    26/01/2010 16:01:31

    A partire dalla società americana, dalla sua storia e dal suo contesto culturale, l’autore tratteggia un quadro chiaro e significativo di quello che è l’attuale dibattito sulla questione del multiculturalismo. L’approccio sociologico e linguistico alla problematica permette di creare un connubio, piacevole alla lettura, tra casistica, fenomenologia della vita quotidiana, analisi teorica e critica sociale. Ciò che emerge è l’ambiguità del termine multiculturalismo, il quale, nonostante si opponga semanticamente al monoculturalismo, mantiene al suo interno una tensione notevole tra le varie soluzioni alla questione dell’integrazione sociale, al punto che qualche frange sconfina inesorabilmente in forme di monoculturalismo, ancorché plurale, in cui il tessuto sociale è composto da comunità giustapposte, chiuse, senza possibilità d’interazione. Tra liberalismo, comunitarismo e ibridismo, i nodi da sciogliere restano la comprensione dell’altro e l’organizzazione di uno spazio pubblico in cui affermazione individuale e realizzazione collettiva siano adeguatamente dosate.

Scrivi una recensione