Traduttore: E. Ciccarella
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2013
Formato: Tascabile
In commercio dal: 1 novembre 2013
  • EAN: 9788807881398
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 7,65

€ 9,00

Risparmi € 1,35 (15%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

€ 4,86

€ 9,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Olga Carlini

    04/08/2018 16:46:50

    Non amo particolarmente la letteratura giapponese ma avevo amato Confessioni di una maschera, che va oltre ogni stereotipo e ogni schema di una cultura - o meglio, di un certo tipo di rappresentazione letteraria di una cultura - che non potrei sentire più lontana dalla mia sensibilità. Le aspettative nei confronti di Mishima erano dunque molto alte, ma ho trovato Musica davvero poco interessante. Una rappresentazione del femminile, delle relazioni tra i sessi, della psicanalisi e del rapporto con lo psicanalista a loro modo tutte stucchevoli e superficiali. Ho ritrovato la disperazione e l'onestà di Mishima solo in alcune immagini che da sole reggono l'atmosfera e possono valere la lettura, ma poco di più

  • User Icon

    Gaia

    23/12/2017 21:21:49

    Questo romanzo è stato un pò deludente, troppo macchinoso, la figura dell'autore nei panni dello psicoanalista è poco credibile, ci sono troppi segni di ignoranza tecnica sebbene non così evidenti da poter essere colti da un profano. Forse il mio giudizio è influenzato dal fatto che si parli della mia professione e poi soprattutto dal fatto di avere come termine di paragone Confessioni di una maschera, molto più ispirato, coinvolgente, sublime. Se non l'avessi letto, probabilmente avrei avuto minori aspettative e sarei stata più indulgente nella valutazione. Comunque molto ben scritto. Poco condivisibile e riduttivo identificare con la risoluzione della frigidità lo spartiacque tra sanità mentale e malattia di Reiko.

  • User Icon

    patrizia balit

    04/05/2015 08:22:27

    Perché Reiko non sente la "musica" con il suo fidanzato? Cosa è successo? La ricostruzione puntuale del medico terapeuta raccontata in prima persona potrà forse dare una risposta? Un Mishima analitico e clinico che oscilla magistralmente tra i metodici percorsi della psicoanalisi, le inaspettate spire della mente e del desiderio, le rigide convenzioni sociali nipponiche. La bellezza giovane e ammaliante, la malattia e il piacere, "il desiderio che si insinua sottile e tentatore come il bisbiglio del diavolo". Difficile e bellissimo.

Scrivi una recensione