€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Mr Gaglia

    09/10/2014 18:09:26

    Wes Craven questa volta non mi ha del tutto convinto! La trama di questo film sembra richiamare il solito minestrone in salsa teen slasher con lo stra-abusato serial killer che casualmente torna a uccidere dopo la morte: ovvero un mix fra Nightmare e Sotto Shock. In questo caso, lo ammetto, i primi 15-20mins mi avevano fatto ben sperare in una possibile "rinascita" di uno dei maestri dell'horror che ho tanto amato con "A nightmare on elm Street" o "Le Colline hanno gli Occhi". L'inizio di My Soul To Take, infatti, è una vera e propria bomba adrenalinica in cui il gentile padre di famiglia Abel Plankov, guardando la tv scopre da un particolare (la scritta vendetta sul coltello) di essere lui il serial killer denominato lo Squartatore che sta terrorizzando la piccola comunità di Riverton. Guardando più approfonditamente la sinossi del film ci si accorge subito che la trama non è poi così scontata; peccato che il principale difetto dell'opera stia proprio nello scompenso tra quello che accade all'inizio (di tutto e di più) e quello che invece viene a succedere nell'ora successiva (il niente più assoluto). Assistiamo a classiche paranoie della comunità di ragazzini che vivono con terrore il ritorno del serial killer, a cui il regista cerca di dare anche un volto inquietante immaginandolo come un gigantesco clochard dalle fattezze molto simili a Rob Zombie. Sinceramente non si capisce dove la pellicola vada a parare, se voleva essere un thriller psicologico o uno slasher o entrambe le cose, oppure un tentativo di trasformare Abel Plankov nel nuovo Freddy Krueger o semplicemente l'occasione giusta per ritornare sulla cresta dell'onda, cosa che peraltro Craven aveva già fatto con Scream. Ed in effetti la struttura sembra molto simile tra le due opere: inizio al fulmicotone, periodo di attesa, omicidi seriali e colpo di scena finale. Quello che resta totalmente sbagliato in My soul to Take è la perdita di ritmo graduale. Consigliato quando il Dvd è in offerta.

  • User Icon

    Stephen

    11/03/2013 19:01:40

    Wes Craven riemerge dall' oscurità dei primi dieci anni del terzo millennio creando un buon film tendente più al thriller che all'horror. Alcuni attori lasciano un po' a desiderare, buona regia e sceneggiatura. Significato allegorico per chi si ritrova nelle condizioni dei protagonisti. Resta comunque un buon film, da non perdere per gli amanti del genere.

  • User Icon

    TOMMASO

    16/12/2011 16:22:50

    BEL FILM DI UN GRANDE MAESTRO HORROR CHE RIEMERGE DOPO UN PO' DI GRIGIORE DA VEDERE,SPLENDIDA LA SCENA SUL CONDOR!

Scrivi una recensione
  • Produzione: Universal Pictures, 2011
  • Distribuzione: Universal Pictures
  • Durata: 107 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1);Inglese (Dolby Digital 5.1);Tedesco (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Danese; Finlandese; Inglese; Islandese; Italiano; Norvegese; Olandese; Svedese; Tedesco
  • Formato Schermo: Widescreen
  • Area2
  • Contenuti: inizio alternativo; finale alternativo; scene inedite in lingua originale: scene eliminate e prolungate; commenti tecnici: Commento al film del regista Wes Craven e dei membri del cast Max Thieriot, John Magaro ed Emily Meade