Categorie

Pino Cacucci

Editore: Feltrinelli
Collana: I narratori
Anno edizione: 2005
Pagine: 234 p. , Brossura
  • EAN: 9788807016868

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabio

    08/03/2013 16.56.10

    bello,intenso,drammatico.da leggere.

  • User Icon

    chiara

    08/01/2013 18.02.30

    un personaggio che non si dimentica

  • User Icon

    martina

    07/11/2008 15.15.29

    uno dei libri più toccanti di cacucci!

  • User Icon

    GIMO

    24/03/2006 16.36.07

    OTTIMO OTTIMO.... SONO VERAMENTE SODDISFATTO.... BRAVO CACUCCI. COSIGLIATISSIMO

  • User Icon

    GIMO

    04/02/2006 11.13.16

    OTTIMO CACUCCI.... OTTIMA LETTURA, INTENSA LA FIGURA DI NAHUI E OVVIAMENTE BEN DESCRITTI I TUMULTI LE AGITAZIONI DI UN MESSICO ( COME UN PO' TUTTO IL SUDAMERICA) AFFASCINANTE E CRUDELE. LIBRO CONSIGLIATISSIMO

  • User Icon

    Stefy

    29/01/2006 19.17.38

    Questo è il primo libro di Cacucci che leggo, e devo dire probabilmente non sarà l'ultimo. Fin dal principio l'autore riesce letteralmente a trasportarci in Messico, sotto al suo sole che non perdona, che senza di Nahui, per sua stessa ammissione, non potrebbe sorgere. Una figura, quella di Carmen Mondragon, in arte Nahui Olin, estremamente affascinante e tormentata, una donna alla perpetua ricerca di se stessa, incapace di soffermersi per più di pochi secondi su chiunque le si pari di fronte, con la mente in continuo movimento, a volte quasi delirante. Una bellisima biografia, sicuramente da leggere!

  • User Icon

    Massimo Gatta

    15/01/2006 17.46.21

    Solo cinque aggettivi per descrivere questo volume di Pino Cacucci: intenso, drammatico, documentato, straordinario e poetico. Tre di questi sono dedicati alla protagonista, Nahui Olìn, scrittrice, poetessa, pittrice, pianista messicana. Gli altri per l'atmosfera generale del libro, sempre tesa, rivelatrice. Un libro che si legge d'un fiato e che, purtroppo, ci lascia troppo presto, come tutte quelle cose belle e vere a cui ci siamo abituati e che ci fanno un'intensa compagnia. Il passaparola tra lettori è la cosa migliore per segnalare un gran bel libro e questo, dedicato ad una donna inquieta, ondivaga, affascinante come l'epoca in cui visse e morì, è davvero un dono offerto a chi ama veramente la letteratura. Infine consiglio di cercare in rete le foto (bellissime)che Edward Weston scattò alla protagonista, si avrà così la possibilità di completare visivamente questa esperienza di lettura.

  • User Icon

    ant

    07/12/2005 13.09.18

    Molto ben delineato il lato erotico-sensuale della protagonista, un po meno quello artistico-professionale

  • User Icon

    gianluca guidomei

    08/11/2005 18.38.05

    Una bella sorpresa, per me che non sono un grande estimatore di Pino Cacucci. In questo libro l' autore è riuscito non solo a raccontare la storia della vita straordinaria di una donna unica ed irripetibile, ma ci fa sentire ed assaporare i suoi tormenti e le sue gioie con una grande compartecipazione. Per chi ama le donne ferine ed irriducibili. Intenso.

Vedi tutte le 9 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione