Categorie
Traduttore: A. Zabini
Editore: Nord
Collana: Narrativa Nord
Anno edizione: 2010
Pagine: 652 p. , Rilegato
  • EAN: 9788842916413

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    alessandra1

    07/01/2011 21.14.47

    mah! tutto il brio dei primi libri sembra sia scemato in un connubio di sesso metapsichico...l'anita negromante, quella che resuscita i morti, quella che collabora con la polizia appare appannata. quasi tutto il libro è un prolungarsi di situazioni che potrebbero durare meno di tre pagine. se la hamilton non avesse scritto questo libro non sarebbe cambiato nulla...il sesso è l'argomento su cui è fondato questo nuovo libro. spero che con il prossimo l'autrice torni alle sue origini.

  • User Icon

    marta

    03/12/2010 16.20.44

    condivido i commenti di altri e aggiungo ke è decisamente meglio la trologia su Phedrè della Carey!!! quella si che la consiglio a tutti!nn si riesce a fermarsi dalla lettura!Anita invece mi sta stufando mi disp....

  • User Icon

    EVA

    09/10/2010 22.24.58

    L'ho letto tutto in un fiato ,come del resto tutti gli altri,ma non so ancora se mi è piaciuto .Adoro le vicende di Anita ,ma questa storia dell'ardeur non mi convince !!!!!! Posso capire l'attrazione verso il Nimir Raj...ma secondo me ,il sesso metapsichico è una forzatura...Certo bisognava spiegare l'attrazione della protagonista verso tutti i machi soprannaturali che la circondano ma non era meglio lasciarla cedere alle tentazioni della carne?? Speriamo nella prossima ,vicinissima sembra,uscita e rimaniamo in attesa fremente...

  • User Icon

    Serena Reggiani

    14/06/2010 11.01.44

    Io adoro Anita e JC!!! E da tanto aspettavo che nei libri della Hamilton ci fosse più sentimento, perciò sono assolutamente soddisfatta della piga che ha preso la narrazione, anche se il personaggio di JC è meno affascinante rispetto ai primi libri. Mi è piaciuto molto Micah e anche Richard comincia a starmi più simpatico. Di azione comunque ce n'è anche in questo decimo romanzo: all'inizio quando Anita rischia di morire, poi nel lupanare quando salva Gregory, e infine le ultime scene sono tutto un crescendo di torture orrifiche... certo, tutto è stemperato dalla nuova brama sessuale dell'eroina, l'ardeur, che la sta facendo assomigliare pericolosamente a Meredith Gentry. Unico neo: in mezzo a tanto sesso come al solito JC è tenuto molto in disparte, con lui solo scene insieme ad altri e sesso metapsichico! Uffa!

  • User Icon

    Azzurra

    11/06/2010 08.57.14

    Come tutte le saghe che seguo, mi affeziono ai personaggi e, anche se un libro non mi convince molto, difficilmente rinuncerò a comprare il successivo. Così è per la saga di Anita, anche se questo libro è in alcuni punti lentissimo e si fatica ad andare avanti senza saltare qualche brano. Certo è che la narrazione è completamente diversa dai primi libri di Anita, quando si concentrava soprattutto sul lavoro di cacciatrice e risvegliante! Il tema adesso è completamente cambiato ed incentrato sui cambiamenti interiori e personali di anita e le lotte di potere. Inoltre sono delusa dalla piega che hanno preso le relazioni sentimentali della protagonista (soprattutto JC!); in fondo sono romantica! Speriamo meglio nel prossimo!

  • User Icon

    rosarino

    30/05/2010 14.34.30

    Decisamente molto deludente questo 10°, come blue moon (l'8°), incentrato prevalentemente sulle vicende sessuali della protagonista. Un romanzetto che prende spunto da una storia ben narrata nei primi romanzi, per giustificare le voglie trasgressive della protagonista (e dell'autrice?...). Consiglio, a chi voglia completare la lettura del filone Anita Blake, di aspettare l'edizione economica o, meglio ancora, di farselo prestare.

  • User Icon

    Flà

    18/04/2010 15.35.52

    Di tutti i libri su Anita Blake, questo è assolutamente il più brutto. Condivido pienamente con la recensione di Angie. Ho divorato i libri precedenti da nodo di sangue al ballo della morte dopodiché hanno iniziato a deludermi leggermente fino ad arrivare a questo libro che ha dato il colpo finale! In 650 pagine soltanto nelle ultime 60 ha iniziato a piacermi, per il resto ripete sempre le solite cose cioè sesso e sessualmente...e basta!!! Anita sta cadendo sempre più in basso e pensa di essere coerente con le sue scelte invece è la prima ad essere incoerente tra tutti. Per i libri precedenti attendevo con ansia l'uscita, bè adesso sicuramente aspetterò l'edizione economica.

  • User Icon

    Angie

    23/03/2010 17.13.08

    Devo essere sincera questo libro atteso con impazienza mi ha molto deluso.... La trama investigativa è scomparsa, praticamente con la scusa dell'"ardeur" si finisce per parlare solo di sesso, su 652 pagine 550 sono descrizioni sessuali. Alla lunga diventa tutto un pò noioso e ripetitivo, per la prima volta ho faticato ha leggere un libro di Anita Blake. Confido nel prossimo!!!!!!!

  • User Icon

    Vampire Lover

    25/02/2010 16.57.59

    Non avendo potuto aspettare la pubblicazione in lingua italiana dei libri di questa serie (da me letti tutti in lingua inglese fino all'ultimo finora edito:"Flirt"), ribadisco che "Narcissus in Chains" (il 10° della serie) costituisce una chiave di svolta nella vita, nella personalità e in tutte le successive vicende di Anita. Come d'abitudine, il titolo si riferisce al nome di un locale, questa volta gestito da Narcissus (alpha ermafrodita delle iene mannare) e frequentato dagli amanti del bondage e delle pratiche SM. Qui Jean-Claude era stato mandato per punizione da Nikolaos e qui Anita è costretta a correre in aiuto di Gregory e Nathaniel, catturati ed imprigionati. Esso diventerà il luogo centrale di un evento che avrà luogo per così dire "sfacciatamente" davanti alla platea e che vedrà coinvolti Anita, Jean-Claude e Richard. Per questo motivo l'intreccio thrilleristico iniziale passa in secondo piano e va di pari passo con i cambiamenti degli altri personaggi: JC assume tratti di maggiore fragilità e sofferenza e l'ultima volta che compare in questo romanzo sarà in occasione di un "epocale" litigio con Anita. Richard, per contro, sembra più forte e deciso, meno boyscout, ma sarà fatto uscire vergognosamente di scena dalla sua contraddittorietà. Da sottolineare l'arrivo di un personaggio fondamentale nel prosieguo delle vicende (Micah) e le due apparizioni sfuggevoli come sogni della fondatrice della linea di sangue di JC: Belle Morte. Tenetevi forti e preparatevi ad un CAMBIAMENTO DRASTICO e DEFINITIVO!!!

  • User Icon

    Gabrielle

    25/02/2010 16.50.07

    Finalmente finito....e non so se in senso positivo o negativo... Sono e sarò sempre una fan di Anita Blak. Dopo questa premessa, iniziano i giudizi al libro... La trama è bella, densa di eventi, ma mi sembra che la Hamilton si dilunghi un po' troppo a descrivere sempre le stesse cose: i conflitti interiori di Anita, gli scrupoli morali di Richard, i sentimenti dell'eroina verso tutti i suoi uomini (beata lei!).... Sta diventando fastidiosamente logorroica! Ho apprezzato il prevalere delle tematiche amorose su quelle violente (che comunque non mancano mai...di scioccarmi); Anita mi è sembrata più sentimentale, meno rigida, più...umana. Ma naturalmente ciò che rende questo libro fantastico (almeno rispetto al precedente) è che ritroviamo i personaggi di Jean-Claude e Richard in molte scene, mentre sprigionano tutto il loro potere e il loro fascino su un'Anita sempre più confusa. Non vedo l'ora di leggere il prossimo capitolo della saga! Ma temo proprio che dovremo attendere un altro anno.... Come far capire alla Nord che lontano dagli occhi significa anche lontano dal cuore???!

  • User Icon

    Anya

    24/02/2010 21.51.19

    Come tutti gli appassionati delle avventure di Anita Blake ho aspettato con ansia l'uscita di questo nuovo libro. Allora sicuramente nella prima parte del libro c'è veramente tanto tanto sesso...a volte troppo, sono sinceramente rimasta un pò spiazzata da tutte le scene orgiastiche presenti, però chi come me segue dall'inizio la saga di Anita Blake forse un pochino se lo poteva spettare anche perchè il personaggio stava subendo molti cambiamenti, quindi senza dubbio il librio rispecchia la confusione e i profondi cambiamenti occorsi nella vita di Anita. La seconda parte del libro è quella in cui la Hamilton riesce senz'altro bene, ovvero scontri e spargimenti di sangue che ti tengono incollata al libro fino all'ultima pagina. Speriamo di non dover aspettare un'eternità prima che la Nord si decida a far uscire la prossima avventura di Snita Blake. Mi associo al commento precedente al mio riguardo al prezzo eccessivo del libro.

  • User Icon

    Emarilli

    08/02/2010 19.02.35

    L'ho aspettato tantissimo, sapevo gia la trama per aver letto sunti e parodie, e quando l'ho avuto tra le mani mi ha lasciato tiepida , praticamente Anita nessuno la ama davvero, è sola tra la gente , l'ardor è deprimente, e Damian l'unico che prova attaccamento per lei(anche lui perchè costretto dalla "magia" ) lo tratta di mer...Sono convinta che la mia reazione alla storia sia tale soprattutto perchè la Nord mi ha fatto aspettare troppo e quindi troppo ho speculato , le aspettative son state troppe, e poi il prezzo del libro è veramente scandaloso per un romanzo d'evasione stampato su carta scadente (tra due anni o più se lo apro mi si sbriciolerà tra le mani) mal incollata tenuta insieme da due cartoni rigidi. Sono delusa da questo editore che per la sua lungaggine mi ha rovinato il piacere di questa lettura.... Saluti.

Vedi tutte le 12 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione