Categorie

Jean Carmignac

Traduttore: R. Brichetti
Edizione: 4
Anno edizione: 2009
Pagine: 112 p.
  • EAN: 9788821528323

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    gianni

    19/01/2015 15.36.40

    Un testo utile per cominciare a orientarsi nella complessità delle questioni filologiche dei Vangeli. Inutili e noiosissime, però, le pagine in cui l'autore riporta i pareri di una cinquantina di biblisti a favore della sua tesi. Affiora la tesi subliminale, ma non tanto, che se i Vangeli sono originariamente in ebraico, allora abbiamo il racconto diretto e testimoniale del Gesù storico (e non un testo greco di quarta mano e lontano dai fatti narrati). Al netto di questa intenzionalità di ortodossia a tutti i costi, il libro si legge con interesse.

  • User Icon

    Alessandro

    04/10/2006 15.36.05

    Complimenti al coraggio di Carmignac. Forse perché le sue teorie confortano le mie convinzioni, andando contro quanto sinora sostenuto dai più moderni esegeti. La datazione del primo sinottico, secondo l'autore, è da situarsi ben poco dopo la passione e morte di Gesù e cioé ben prima di quanto sostengono i moderni analisti. La conseguenza circa il fatto che la composizione dei vangeli possa essere attribuita a testimoni oculari del Messia discende da sé; interessante la parte relativa alla lingua di composizione dei canonici, secondo l'autore semitica (ebraica o aramaica e non greca) e la teoria circa la possibile attribuzione del Vangelo di Marco all'apostolo Pietro stesso, con cui Marco aveva condiviso il soggiorno a Roma. Un solo neo: le 110 pagine di questo libro sono poche e si divorano in un paio di giorni, visto che il libro è entusiasmante

  • User Icon

    Marco Polisena

    01/09/2005 17.12.46

    Considerati i contenuti e le ipotesi proposte (peraltro successivamente e quindi nei tempi odierni acclarate dalla maggior parte degli esegeti e studiosi seri), oserei definirlo coraggioso!!! Eccezionale la bibliografia richiamata dall'autore, che denota una conoscenza della materia ben al di sopra di tanti altri esegeti e/o studiosi, la cui sicurezza nel proporre le proprie tesi tante volte imbarazza anche il lettore più preparato. Il libro può essere considerato un ottimo servizio al riconoscimento del carattere storico che la Chiesa ha sempre riconosciuto ai Vangeli!!

Scrivi una recensione