Nascita di una cattedrale. 1386-1418: la fondazione del Duomo di Milano

Paolo Grillo

Editore: Mondadori
Collana: Le scie
Anno edizione: 2017
Pagine: 324 p.
  • EAN: 9788804681922
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
La nascita di un'opera maestosa: la volontà dei cittadini, le scelte architettoniche, la vita del cantiere. Dai documenti dell'epoca, uno spaccato della storia di Milano che testimonia il passaggio dal Medioevo alla modernità

Il Duomo di Milano, simbolo della città e una delle cattedrali più maestose della Cristianità, con il suo tripudio di guglie che si slanciano verso il cielo, ha una storia lunga e affascinante che prese avvio nel lontano 1386, epoca in cui Milano era dominata dai Visconti. Nessun autore contemporaneo ne descrive un preciso «atto di nascita», ma numerosi documenti riportano la demolizione della vecchia chiesa di Santa Maria Maggiore e l'avvio dei lavori per la cattedrale: «del popolo» per alcuni - che attribuiscono l'iniziativa della nuova costruzione esclusivamente ai cittadini e al vescovo, per i quali erigere una chiesa monumentale, tale da mettere in ombra tutte le altre grandi chiese della regione, avrebbe dimostrato la centralità e la perdurante potenza della metropoli ambrosiana -, di Gian Galeazzo Visconti per altri, che testimoniano come egli non tardò a manifestare il proprio interesse e a dare il proprio importante appoggio, cercando di condizionare a suo favore l'attività del cantiere. La storia del Duomo è anche dunque la storia dei rapporti di potere che impastarono le sue fondamenta, e dei diversi protagonisti che animarono la vita dell'epoca: l'arcivescovo, i papi, una cittadinanza fiera che mal sopportava il proprio signore, le maestranze d'Oltralpe. Paolo Grillo, con uno stile godibile e una notevole ricchezza documentale, ci racconta in queste pagine i primi decenni di esistenza del Duomo, dagli scavi delle fondamenta - che si spinsero a grande profondità, fino a raggiungere i sei metri dal suolo -, alla ricerca dei marmi con la scelta del marmo di Candoglia, all'impresa dei Navigli, lungo i quali particolari barconi chiamati «plati» trasportavano le pesanti lastre di marmo dal Lago Maggiore al centro della città, dove venne predisposto un porto di scarico di cui oggi rimane traccia solo nella toponomastica. Studiare gli archivi della Fabbrica del Duomo, fondata solennemente il 16 ottobre 1387, significa però anche conoscere nel dettaglio aspetti di vita quotidiana delle maestranze, il succedersi degli architetti e il dibattito sulle diverse idee costruttive in un'epoca che vedeva le architetture svilupparsi in altezza in quello che verrà definito «stile gotico», e scoprire atti di generosità di persone sconosciute, che diedero il loro fondamentale contributo alla riuscita di un'opera che avrebbe cambiato per sempre il volto della città. Sullo sfondo, i grandi temi dei traffici commerciali, degli scambi tra la città e le campagne e il dramma della peste, in un quadro generale che delinea il passaggio dal Medioevo alla modernità.

€ 18,70

€ 22,00

Risparmi € 3,30 (15%)

Venduto e spedito da IBS

19 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 22,00 €)

 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Filip H

    10/02/2018 10:21:42

    E' più una tesi universitaria che un libro di divulgazione. Mancano disegni e piantine che consentano la valutazione degli sforzi e dei risultati raggiunti all'epoca oltre che a inquadrare quanto spiegato nella realtà fisica della città di Milano dell'epoca.

Scrivi una recensione
Indice

Prologo

Casa desolata

I. La nascita del Duomo
Il mito della duplice fondazione - I primi documenti - I protagonisti
II. La fabbrica
Le radici di una cattedrale - Salariati e volontari - L'organizzazione
III. Il Duomo sorge da terra
La costruzione - I lavoratori - Alla ricerca dei marmi - Il Laghetto di Santo Stefano - L'evoluzione dell'amministrazione
IV. Disegnare una cattedrale
Quale modello per il Duomo? - Italiani o stranieri? - Quale altezza per il Duomo?
V. La cattedrale e il duca
Il Duomo fra città e signore - Il giubileo del 1390-91 - La nascita del Ducato - Nuove chiese
VI. 1395-1398: l'età d'oro
Giovannino, Giacomo e Marco - Il mercante di Venezia - Il camposanto - Il cantiere decapitato

Grandi speranze

VII. L'oro bianco: il marmo di Candoglia
L'estrazione - Dal Toce al Ticino - I navigli - L'ultimo miglio
VIII. Il lavoro
La costruzione - Il lavoro e le paghe - L'indotto - Gli appaltatori dei trasporti
IX. La vita in cantiere
Il mercato del lavoro - Lavoro e carriere - Reti di solidarietà - L'alloggio, il vitto e il vino - I tempi del lavoro: l'anno - Il giorno e la notte
X. Gli spazi e i tempi
Santa Maria Maggiore tra abbandono e conservazione - Il cantiere e le infrastrutture - Fuori dal cantiere: strade e viaggi
XI. Il grande motore: la fede
Come pagare una cattedrale - Donazioni, eredità, elemosine - La Vergine e la cattedrale - Processioni, feste, musiche - La devozione femminile - I donatori

Tempi difficili

XII. La peste
Il contagio - La città e la peste - I sommersi... - ...e i salvati
XIII. Pratica o teoria? L'affaire Mignot
Un confronto-scontro - Geometria contro materiali - Stili a confronto - Arte, ragione e politica - La finestra del duca
XIV. Nella crisi del ducato
La morte del duca - Il collasso del ducato - Nel caos - Nella morsa della guerra
XV. Sotto il segno del cane
Una breve tregua - Nella morsa del Cane - Un nuovo signore - Il miracolo della rosa - Malattie e pugnali
XVI. Rinascita
Un nuovo duca - Una lenta ripresa - Generosità e ristrettezze

Epilogo
Note
Appendice
Ringraziamenti